Home Salute Tumori La prevenzione delle metastasi è una nuova arma nella guerra al cancro

La prevenzione delle metastasi è una nuova arma nella guerra al cancro

Immagine:Credito: dominio pubblico Unsplash / CC0.

Il Prof. Michael Lisanti e la Prof.ssa Federica Sotgia hanno fatto una scoperta che potrebbe trasformare il cancro in una malattia curabile e rimuovere la paura di una diagnosi di cancro.

Nonostante anni di ricerca e miliardi di sterline di investimenti, non ci sono farmaci approvati da MHRA / FDA per la prevenzione delle metastasi. Di conseguenza, le metastasi del cancro rimangono misteriose, non curabili e letali.

Cos’è la metastasi del cancro? La metastasi è ciò che si sviluppa quando le cellule tumorali si diffondono in tutto il corpo, più spesso ad altri organi, come il cervello, il tessuto osseo, i polmoni e il fegato. La metastasi, il più delle volte, trasforma il cancro in una malattia terminale non curabile. Non sono disponibili terapie efficaci.

Vedi anche: Cancro del colon: una piccola molecola blocca la diffusione delle metastasi

Dopo la rimozione chirurgica del tumore primario, la maggior parte dei malati di cancro viene trattata con chemio-terapia e radioterapia per sradicare le cellule tumorali rimaste a causa della rimozione chirurgica incompleta delle lesioni cancerose. Sfortunatamente, molti malati di cancro alla fine subiscono una recidiva del cancro, con conseguente metastasi.

Di conseguenza, oltre il 90% di questi pazienti che subiscono il fallimento del trattamento, muore per malattia metastatica. Pertanto, la scoperta di inibitori delle metastasi potrebbe trasformare il cancro in una malattia curabile cronica e rimuovere la paura da una diagnosi di cancro.

Per colmare questa lacuna di conoscenze e soddisfare le esigenze cliniche, i ricercatori dell’Università di Salford hanno identificato che il tallone d’Achille delle metastasi è l’esaurimento dell’ATP, che può essere ottenuto semplicemente rimuovendo la capacità della cellula tumorale di produrre nuova energia.

Il Prof. Michael Lisanti e la Prof.ssa Federica Sotgia, che lavorano entrambi in medicina traslazionale presso l’Università di Salford, hanno progettato e testato nuovi inibitori delle metastasi del cancro che si basano su un antibiotico approvato dalla FDA esistente, vale a dire Doxycycline, approvato per la prima volta nel 1967.

Ora i ricdercatori hanno modificato la Doxiciclina chimicamente, rendendola cinque volte più potente per il target delle cellule tumorali metastatiche. Fortunatamente, questa modifica rende anche la Doxiciclina inefficace come antibiotico, eliminando efficacemente il rischio di sviluppo di batteri e infezioni resistenti agli antibiotici.

Inoltre, i ricercatori mostrano che questo nuovo farmaco, chiamato Doxy-Myr con aggiunta di un acido grasso, è anche non tossico negli studi preclinici.

Il Prof. Lisanti ha dichiarato: “Sebbene questa nuova famiglia di farmaci debba ora essere sottoposta a studi clinici, il lavoro mostra direttamente la prova di concetto che è possibile progettare con successo farmaci in grado di prevenire le metastasi, prendendo di mira il processo di produzione di energia cellulare, il rifornimento di carburante, per prevenire le metastasi. Questa svolta potrebbe in definitiva cambiare la pratica clinica , aggiungendo la prevenzione delle metastasi, come una nuova arma più efficace alla guerra al cancro “.

Fonte: Frontiers in onc.

ULTIMI ARTICOLI

Come i resti di virus antichi modellano la risposta immunitaria dei nostri giorni

Immagine:virus preistorico trovato sotto i ghiacciai della Siberia. Credit: Public Domain. Perché alcune persone sono più resistenti ai virus di altre? La risposta è sfuggita agli...

Inaspettato vantaggio dall’ E. coli: aiuta le cellule ad assorbire il ferro

Meglio conosciuto come un agente patogeno che causa intossicazione alimentare o sottrae sostanze nutritive al suo ospite, il batterio E. coli svolge in realtà un ruolo fondamentale...

Anemia falciforme: diagnosi in tempi record con nuova tecnologia

Immagine: Credit:Università del Colorado Boulder. L'anemia falciforme, richiede tradizionalmente un'intera giornata, un noioso lavoro di laboratorio e costose apparecchiature per la diagnosi, ma i ricercatori...

Le bioplastiche sono tossiche quanto le altre plastiche

La plastica convenzionale è prodotta dal petrolio. La produzione di plastica non è sostenibile e può contenere sostanze che sappiamo essere pericolose se ingerite. Negli ultimi...

Sfruttare i leucociti contro la cirrosi

Immagine:Public Domain. Esaminando il sistema immunitario sulla cirrosi scompensata In pazienti con cirrosi acuta scompensata, la somministrazione di albumina sierica umana (HSA) ha dimostrato di ridurre...