Home Medicina Alternativa La curcuma ha proprietà antivirali

La curcuma ha proprietà antivirali

Immagine: Public Domain.

La ricerca ha scoperto che la curcumina, un composto naturale presente nella curcuma, potrebbe aiutare ad eliminare alcuni virus.

Uno studio pubblicato sul Journal of General Virology ha mostrato che la curcumina può prevenire il virus della gastroenterite trasmissibile (TGEV), un coronavirus del gruppo alfa che infetta i suini. A dosi più elevate, è stato anche scoperto che il composto uccide le particelle di virus.

L’infezione da TGEV provoca una malattia chiamata gastroenterite trasmissibile nei suinetti, caratterizzata da diarrea, grave disidratazione e morte. La TGEV è altamente contagiosa ed è inevitabilmente fatale nei suinetti di età inferiore alle due settimane, rappresentando quindi una grave minaccia per l’industria suina globale. Al momento non esistono trattamenti approvati per gli alfa-coronavirus e sebbene esista un vaccino per TGEV, non è efficace nel prevenire la diffusione del virus.

Per determinare le potenziali proprietà antivirali della curcumina, il team di ricerca ha trattato cellule sperimentali con varie concentrazioni del composto, prima di tentare di infettarle con TGEV. I ricercatori hanno scoperto che concentrazioni più elevate di curcumina hanno ridotto il numero di particelle virali nella coltura cellulare.

Vedi anche:Nanoparticelle aumentano la biodisponibilità orale della curcuma del 117%

La ricerca suggerisce che la curcumina influenza il TGEV in diversi modi: uccidendo direttamente il virus prima che sia in grado di infettare la cellula, integrandosi con l’involucro virale per “inattivare” il virus e alterando il metabolismo delle celluleLa curcumina ha un significativo effetto inibitorio del TGEV e un certo effetto di inattivazione diretta, suggerendo che la curcumina ha un grande potenziale nella prevenzione dell’infezione da TGEV“, ha affermato il Dott. Lilan Xie, autore principale dello studio e ricercatore presso il Wuhan Institute of Bioingegneria.

La curcumina ha dimostrato di inibire la replicazione di alcuni tipi di virus, tra cui il virus della dengue, l’epatite B e il virus Zika. È stato anche scoperto che il composto ha una serie di effetti biologici significativi, tra cui attività antitumorale, antinfiammatoria e antibatterica. La curcumina è stata scelta per questa ricerca per suoi bassi effetti collaterali secondo il Dott. Xie. Gli autori hanno detto: “Ci sono grandi difficoltà nella prevenzione e nel controllo delle malattie virali, specialmente quando non esistono vaccini efficaci. La medicina tradizionale cinese e i suoi ingredienti attivi sono librerie di screening ideali per i farmaci antivirali.. “.

I ricercatori ora sperano di continuare le loro ricerche in vivo, usando un modello animale per valutare se le proprietà inibenti della curcumina saranno confermate in un sistema più complesso. “Saranno necessari ulteriori studi, per valutare l’effetto inibitorio in vivo ed esplorare i potenziali meccanismi della curcumina contro il TGEV e per getterà le basi per la comprensione globale dei meccanismi antivirali e l’applicazione della curcumina “, ha affermato il Dott. Xie.

Fonte: Journal of General Virology 


ULTIMI ARTICOLI

Migliorare l’immunoterapia per il cancro

Immagine: Public Domain. Il nostro sistema immunitario non solo ci protegge dalle infezioni, ma anche dal cancro. Questa potente protezione si basa in particolare sull'attivazione di...

Dermatite atopica: efficace nei bambini l’applicazione cutanea di probiotici

Immagine: Public Domain. Un trattamento sperimentale per la dermatite atopica che mira a modificare il microbiota cutaneo si è dimostrato efficace nei bambini di 3...

Nuova opzione di trattamento di prima linea per il cancro metastatico del rene

Immagine: Public Domain. I risultati dello studio di fase 3 CheckMate 9ER hanno fornito una nuova opzione di trattamento di prima linea per i pazienti...

La maggior parte delle mascherine fatte in casa stanno facendo un ottimo lavoro

Gli studi indicano che le mascherine fatte in casa aiutano a combattere la diffusione COVID-19 se combinate con il frequente lavaggio delle mani e...

L’OMS approva il protocollo per sperimentazioni cliniche di fase III di fitoterapia per COVID-19

Immagine: Credito: Pixabay / CC0 Public Domain. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha approvato sabato un protocollo per testare i medicinali erboristici africani come potenziali trattamenti...