HomeSaluteDiabeteInsulino-resistenza: nuovi indizi sulla causa

Insulino-resistenza: nuovi indizi sulla causa

(Insulino-resistenza-Immagine Credit Public Domain).

In quello che potrebbe essere un punto di partenza per nuove terapie per affrontare l’insulino-resistenza, una delle principali cause del diabete di tipo 2 e della sindrome metabolica presente nel 20-30% della popolazione generale degli Stati Uniti, i ricercatori hanno recentemente scoperto che l’insulino-resistenza nella popolazione generale sembra  essere causata da una serie di difetti di segnalazione cellulari specifici, alcuni dei quali sembrano essere specifici del sesso.

Inoltre, solo una parte dei difetti è condivisa con quelli osservati nel diabete, indicando l’esistenza di nuovi percorsi dietro l’ insulino-resistenza nella popolazione generale.

- Advertisement -

Il nuovo studio dei ricercatori della Harvard Medical School presso il Joslin Diabetes Center è stato pubblicato il 10 settembre sul Journal of Clinical Investigation.

“La maggior parte delle persone sa che l’insulina è un ormone importante per il controllo della glicemia, ma la maggior parte delle persone non si rende conto di quanto sia importante l’insulina per tutti gli aspetti del metabolismo, non solo per lo zucchero, ma anche per i lipidi, gli amminoacidi e le proteine”, ha affermato l’autore senior C. Ronald Kahn, Mary K. Iacocca Professor of Medicine presso HMS e capo della sezione di Fisiologia Integrativa e Metabolismo al Joslin. “L’insulino-resistenza, cioè l’incapacità del corpo di rispondere normalmente all’insulina, è molto comune nella popolazione, non solo nelle persone con diabete o obesità che sono ad alto rischio di sviluppare questi disturbi metabolici. Abbiamo deciso di studiare come viene alterata la segnalazione dell’insulina nelle cellule di questa parte della popolazione resistente all’insulina”, ha affermato.

La ricerca si basa su un sistema di modellazione delle cellule staminali chiamato iMyos che può essere utilizzato per studiare i cambiamenti cellulari specifici nella segnalazione in combinazione con una tecnica chiamata fosfoproteomica.

Vedi anche:Insulino-resistenza invertita dalla rimozione di una proteina

- Advertisement -

Nello specifico, i ricercatori hanno utilizzato cellule staminali derivate da cellule del sangue di individui senza diabete che erano sensibili o resistenti all’insulina.

I ricercatori potrebbero quindi studiare le differenze nella segnalazione cellulare, sia in assenza che in presenza di stimolazione dell’insulina, per determinare in che modo la resistenza o la sensibilità all’insulina influenzano la segnalazione in una serie di percorsi diversi. In quello che emerge come un quadro complesso, hanno trovato grandi differenze nelle firme del fosfoproteoma basate sullo stato di sensibilità all’insulina, ma anche in base al sesso dei donatori di cellule.

Astratto Grafico:

astratto grafico

“Abbiamo identificato una rete completa di difetti di segnalazione cellulare in individui non diabetici e abbiamo anche scoperto nodi critici di cambiamenti di segnalazione condivisi con pazienti diabetici di tipo 2“, ha affermato l’autore principale Nida Haider, ricercatrice HMS in medicina a Joslin. Questi nodi critici in cui la segnalazione è stata alterata vanno ben oltre la classica segnalazione dell’insulina, aprendo una visione completamente nuova della resistenza all’insulina. Uno dei risultati più sorprendenti è stato che molti dei cambiamenti di segnalazione erano specifici del sesso“, ha detto Haider. “Quindi, anche in assenza di aggiunta di ormoni sessuali, queste cellule maschili e femminili hanno mostrato differenze nella loro impronta digitale del fosfoproteoma. Questo è molto inaspettato”.

È importante sottolineare che i ricercatori hanno anche scoperto che le differenze e i cambiamenti si riflettono su più processi biologici a valle, il che implica che gli interventi terapeutici in punti specifici della cascata di segnali influenzeranno probabilmente gli esiti biologici.

“Saranno necessarie ulteriori indagini per identificare i regolatori responsabili dei cambiamenti del fosfoproteoma associati all’insulino-resistenza e delle drastiche differenze per sesso“, ha aggiunto Kahn. 

ULTIMI ARTICOLI

Paradosso biologico offre nuove intuizioni sul mistero del cancro

(Cancro-Immagine: Carlo Maley è ricercatore presso il Biodesign Center for Biocomputing, Security and Society presso l'Arizona State University.Credito: The Biodesign Institute presso l'Arizona State...

Malattie da prioni: come muoiono le cellule cerebrali

(Malattie da prioni-Immagine:neuroni cresciuti in coltura che esprimono una proteina prionica mutante (ciano) che causa malattie da prioni nell'uomo. Questi neuroni mostrano assoni rigonfi che...

Vaccinazione: cosa guida la scelta?

(Vaccinazione-Immagine: modello che collega le variabili di fondo non specifiche del COVID e quelle specifiche del COVID con i cambiamenti nell'intenzione di vaccinazione. Attestazione: PNAS). Nell'esaminare il...

Dolore cronico legato a differenze nella struttura cerebrale

Sapevi che la principale causa di disabilità nel mondo è il dolore cronico? Milioni e milioni di persone vivono la loro quotidianità segnata dal dolore. Non solo causa...

Malattia di von Hippel-Lindau: Belzutifan offre nuova speranza

(Malattia di von Hippel-Lindau-Immagine Credit Public Domain). I pazienti con malattia di von Hippel-Lindau, una condizione genetica causata da una mutazione nel gene VHL che...