HomeSaluteVirus e parassitiHIV: molecola grassa funziona efficacemente contro il virus

HIV: molecola grassa funziona efficacemente contro il virus

(HIV-Immagine:Astratto grafico. Credito: DOI: 10.1016/j.cell.2021.11.032).

Un team di ricercatori dell’Accademia cinese di scienze mediche ha scoperto che una molecola grassa creata da loro ha funzionato efficacemente contro una versione scimmia dell’HIV. Nell’articolo pubblicato sulla rivista Cell, il gruppo descrive lo sviluppo della molecola e come ha funzionato quando è stata testata sui macachi rhesus.

L’HIV e l’AIDS sono stati diagnosticati per la prima volta negli esseri umani negli anni ’80, quando erano ancora mortali. Negli ultimi decenni, gli scienziati hanno appreso di più sulla malattia e sul virus dietro di essa e hanno sviluppato una serie di terapie per curare le persone infette. Attualmente, i trattamenti esistenti riducono drasticamente la carica virale dell’HIV nelle persone infette, ma a causa dei serbatoi latenti del virus, le terapie non possono eliminarlo completamente. Pertanto, i pazienti devono assumere farmaci per il resto della loro vita per rimanere sani. In questo nuovo sforzo, i ricercatori hanno sviluppato una molecola grassa che potrebbe un giorno alleviare i pazienti dai regimi terapeutici.

- Advertisement -

Per creare la molecola grassa, i ricercatori hanno combinato il colesterolo, un tipo di grasso molto noto, con gli amminoacidi, per creare una nuova molecola chiamata LP-98, che è un tipo di inibitore della fusione a base di lipopeptidi. Sospettando che potesse funzionare contro il virus dell’HIV, i ricercatori lo hanno somministrato a diversi macachi rhesus che erano stati infettati dal virus dell’immunodeficienza delle scimmie (SIV), un virus abbastanza simile al virus dell’HIV.

Vedi anche:HIV: gas idrogeno solforato sopprime il virus

Nei loro test, i ricercatori hanno scoperto che dare quantità della molecola alle scimmie prima dell’esposizione al SIV ha impedito alle infezioni di prendere piede. Hanno anche scoperto che previene le infezioni ibride (HIV misto a SIV). E hanno scoperto che somministrarlo a 21 scimmie già infette riduceva la loro carica virale al punto che il virus non poteva più essere rilevato e la protezione persisteva a livelli diversi anche dopo che i ricercatori avevano smesso di somministrare il trattamento alle scimmie. Il 20 per cento delle scimmie hs raggiunto uno stato stabile, suggerendo che erano libere dal virus; il 40% ha mostrato un rimbalzo virale stabile e il 30 percento ha avuto un rimbalzo virale instabile. Il team prevede di continuare il proprio lavoro per scoprire come funziona la molecola nei pazienti umani.

Fonte:Cell

ULTIMI ARTICOLI

Alimenti geneticamente modificati: chi si fida?

Attraverso CRISPR e altre tecnologie di modifica genetica, ricercatori e sviluppatori sono pronti a portare dozzine - se non centinaia - di nuovi prodotti nei...

Cibo giapponese da aggiungere alla dieta

(Cibo giapponese-Zuppa di miso-Immagine: gli alimenti fermentati come il miso sono noti per essere benefici per la salute del microbioma.Credito Scitechdaily). Il cibo giapponese è...

Cucinare al barbecue: grigliare provoca il cancro?

(Barbecue-Immagine Credit Public Domain). Quali sono le conseguenze sulla salute, in particolare legate al cancro, del barbecue che griglia carne su una fiamma viva? Il barbecue...

Toxoplasmosi: nuovo farmaco prende di mira la forma cistica del parassita

(Toxoplasmosi-Immagine Credit Public Domain). I risultati di un nuovo studio dell'Università del Kentucky College of Medicine pubblicato sul Journal of Biological Chemistry il 28 maggio,...

Cancro gastrico: studio rivela come si forma

(Cancro gastrico-Immagine:astratto grafico. Credito: Gastroenterologia (2022). DOI: 10.1053/j.gastro.2022.06.021). Uno studio pubblicato di recente rivela nuove intuizioni su come si sviluppa il cancro gastrico e suggerisce un trattamento preventivo. Eunyoung Choi,...