HomeAlimentazione & BenessereHamburger di colza: i ricercatori identificano una nuova fonte di proteine ​​per...

Hamburger di colza: i ricercatori identificano una nuova fonte di proteine ​​per l’uomo

Immagine: Public Domain.

Il seme di ravizzone ha il potenziale per sostituire la soia come migliore fonte di proteine ​​vegetali per l’uomo. In uno studio in corso, gli scienziati della nutrizione presso la Martin Luther University Halle-Wittenberg (MLU), hanno scoperto che il consumo di proteine ​​di colza ha effetti benefici comparabili sul metabolismo umano, alle proteine ​​di soia. Il metabolismo del glucosio e la sazietà erano anche migliori. Un altro vantaggio: le proteine ​​possono essere ottenute dai sottoprodotti della produzione di olio di colza.

 Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nutrients.

- Advertisement -

Per una dieta equilibrata e sana, l’uomo ha bisogno di proteine. “La colza contiene amminoacidi essenziali che non possono essere sintetizzati nel corpo”, afferma il Professor Gabriele Stangl dell’Istituto di scienze agrarie e nutrizionali della MLU. La carne e il pesce sono fonti importanti di proteine ​​di alta qualità. Tuttavia, alcune piante possono anche fornire proteine ​​preziose. “La soia è generalmente considerata la migliore fonte di proteine ​​vegetali in quanto contiene una composizione particolarmente benefica di aminoacidi“, afferma Stangl.

Il suo team ha indagato se la colza, che ha una composizione di amminoacidi relativamente vantaggiosa, potrebbe essere un’alternativa alla soia. “Il seme di ravizzone contiene anche sostanze fitochimiche – composti chimici prodotti dalle piante – che potrebbero avere effetti benefici sulla salute”, afferma Stangl. “Finora, erano disponibili solo pochi dati sugli effetti dell’assunzione di proteine ​​dalla colza negli esseri umani”, aggiunge lo scienziato. Rispetto alla soia, la colza ha molti altri vantaggi: è già coltivata in Europa e i sottoprodotti ricchi di proteine ​​della produzione di olio di colza potrebbero essere utilizzati come ingredienti per nuovi prodotti alimentari. Questi sottoprodotti sono attualmente utilizzati esclusivamente per l’alimentazione animale.

In uno studio con 20 partecipanti, il team ha studiato l’effetto delle proteine ​​di colza e soia sul metabolismo umano. Prima degli interventi ai partecipanti è stato chiesto di documentare la loro dieta per alcuni giorni. Quindi sono stati invitati a mangiare un pasto preparato appositamente in tre giorni separati: tagliatelle con salsa di pomodoro, che non contenevano proteine ​​aggiuntive o erano arricchite con proteine ​​di soia o colza. Dopo il pasto, il sangue veniva regolarmente prelevato ai partecipanti. “Utilizzando questo disegno di studio, siamo stati in grado di valutare la risposta metabolica acuta di ogni partecipante allo studio, ai trattamenti dietetici”. dice Stangl.

Vedi anche: Come due proteine ​​aiutano il colesterolo cattivo ad entrare nelle cellule

- Advertisement -

 “La proteina di colza ha indotto effetti comparabili sui parametri metabolici e fattori di rischio cardiovascolare, alla proteina di soia. La colza ha anche prodotto una risposta insulinica leggermente più benefica nel corpo“, afferma la nutrizionista Christin Volk della MLU. Un altro vantaggio era che i partecipanti avevano una sensazione di sazietà più lunga dopo aver mangiato la proteina di colza. “Per concludere, la colza sembra essere una valida alternativa alla soia nella dieta umana”, afferma Volk.

L’unico inconveniente: “La proteina di colza, a differenza della proteina di soia, ha un sapore di senape”, afferma Volk. “Pertanto, la colza è più adatta alla produzione di cibi salati piuttosto che dolci”, spiega il ricercatore.

Fonte:MDPI

ULTIMI ARTICOLI

Vaccini COVID 19: rivelata nuova potente ricetta

(Vaccini COVID 19-Immagine Credit Public Domain). Gli scienziati del NEIDL, del Broad Institute, affermano che i vaccini COVID 19 di prossima generazione potrebbero stimolare un...

Dallo studio dei prioni nuova comprensione dell’Alzheimer

(Prioni-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della Case Western Reserve University che studiano i prioni, proteine ​​mal ripiegate che causano malattie letali incurabili, hanno identificato...

Cancro del colon-retto e carne rossa: trovati i legami biologici

Mangiare meno carne rossa è un consiglio medico standard per prevenire il cancro del colon-retto, ma il modo in cui provoca la mutazione delle...

“L’effetto Mozart” ha dimostrato di ridurre l’attività cerebrale epilettica

(Effetto Mozart-Immagine Credit Public Domain). La musica di Mozart ha dimostrato di avere un effetto antiepilettico sul cervello e può essere un possibile trattamento per...

IBS: identificabile endoscopicamente dai biofilm della mucosa

(IBS-Immagine Credit Public Domain). Una donna su sei e un uomo su dodici in Austria soffre di una qualche forma di IBS, quindi circa un...