Genetica o stile di vita: cos’è che modella il nostro microbioma?

microbioma intestinale

Un nuovo studio ha scoperto che il nostro microbioma intestinale influenza quasi ogni aspetto della nostra salute e la sua composizione microbica, che varia da individuo a individuo, può contenere la chiave di tutto, dall’aumento di peso agli stati d’animo.

Alcuni ricercatori hanno suggerito che la variazione del microbioma tra le persone inizia con differenze nei nostri geni, ma uno studio su larga scala condotto presso il Weizmann Institute of Science mette in discussione questa idea e fornisce la prova che la connessione tra microbioma e salute potrebbe essere ancora più importante di quanto avessimo pensato.

( Vedi anche:Perchè la perdita della diversità microbica nel microbioma intestinale è una minaccia per la salute).

In effetti, l’ipotesi di lavoro è stata che la genetica gioca un ruolo importante nel determinare la variazione del microbioma tra le persone. Secondo questo punto di vista, i nostri geni determinano l’ambiente che il nostro microbioma occupa e ogni particolare, l’ ambiente consente a determinati ceppi batterici di prosperare. Tuttavia, i ricercatori el WeizmannInstitute sono stati sorpresi di scoprire che la genetica dell’ospite gioca un ruolo molto minore nel determinare la composizione del microbioma – solo una percentuale di circa il 2% della variazione tra le popolazioni.

La ricerca è stata condotta da ricercatori del Daphna Rothschild, Dr. Omer Weissbrod e Dr. Elad Barkan del laboratorio del Prof. Eran Segal del Dipartimento di Informatica e Matematica applicata, insieme ai membri del gruppo del Dipartimento di Immunologia del Prof. Eran Elinav, del Weizmann Institute of Science. Per la ricerca, recentemente pubblicata su Nature, è stato utilizzato un database unico di dati di circa 1.000 israeliani che avevano partecipato a uno studio longitudinale sulla nutrizione personalizzata. Israele ha una popolazione molto diversificata, che presenta un ambiente sperimentale ideale per indagare gli effetti delle differenze genetiche. Oltre ai dati genetici e alla composizione del microbioma, le informazioni raccolte da ciascun partecipante allo studio includevano abitudini alimentari, stile di vita, farmaci utilizzati e misurazioni aggiuntive. Gli scienziati che hanno analizzato questi dati hanno concluso che la dieta e lo stile di vita sono di gran lunga i fattori  dominanti che modellano la composizione dei nostri microbiomi.

Se le popolazioni dei microbiomi non sono modellate dalla nostra genetica, come fanno comunque a interagire con i nostri geni per modificare la nostra salute?

Gli scienziati hanno studiato le connessioni tra microbioma e le misurazioni nel database di colesterolo, peso, livelli di glucosio nel sangue e altri parametri clinici. I risultati dello studio sono stati sorprendenti: per la maggior parte di queste misure cliniche, l’associazione con i genomi batterici era almeno altrettanto forte, e in alcuni casi più forte, rispetto all’associazione con il genoma umano dell’ospite.

Secondo gli scienziati, queste scoperte forniscono una solida evidenza che la comprensione dei fattori che modellano il nostro microbioma può essere la chiave per comprendere e trattare molti problemi di salute comuni.

Segal dice: “Non possiamo cambiare i nostri geni, ma ora sappiamo che possiamo influenzare – e persino rimodellarela composizione dei diversi tipi di batteri che ospitiamo nel nostro corpo. I risultati della nostra ricerca sono abbastanza fiduciosi: suggeriscono che il nostro il microbioma potrebbe essere un potente mezzo per migliorare la nostra salute “.

Il campo della ricerca sui microbiomi è relativamente giovane; il database di 1.000 individui raccolti presso l’istituto Weizmann è uno dei più estesi al mondo. Segal ed Elinav credono che nel tempo, con l’ulteriore aggiunta di dati al loro studio, questi recenti risultati possano essere ulteriormente validati e la connessione tra il nostro microbioma, la nostra genetica e la nostra salute diventerà più chiara.

Fonte: Weizmann Institute

Altri articoli su microbioma intestinale