HomeSaluteFumare in gravidanza aumenta il rischio di difetti cardiaci nei neonati

Fumare in gravidanza aumenta il rischio di difetti cardiaci nei neonati

 Le donne che fumano durante la gravidanza possono mettere i loro neonati a rischio di difetti cardiaci congeniti e più si fuma, maggiore è il rischio, secondo uno studio presentato oggi, Sabato 3 maggio, alle riunione annuale della Pediatric Academic Societies (PAS)  a Vancouver.

Il fumo di sigaretta durante la gravidanza è stato collegato a molti difetti di nascita, come labbro leporino e arti mancanti Alcuni studi suggeriscono anche che il fumo materno può essere associato a difetti cardiaci.

Gli autori di questo studio hanno utilizzato i dati riguardanti bambini nati a Washington, per determinare se il fumo materno, durante il primo trimestre di gravidanza, è legato a difetti cardiaci e se sì, a quali tipi di difetti.

- Advertisement -

“Mi preoccupo per i bambini con cardiopatie congenite complesse e vedo questi bambini e le loro famiglie sopportare lunghe ospedalizzazioni e spesso sostenere gravi complicanze a lungo termine, a causa della  malattia. Solitamente, la causa di un difetto cardiaco è sconosciuta. Ho visto questa ricerca come un’opportunità per studiare quella che potrebbe essere una causa prevenibile di difetti cardiaci congeniti “, ha detto l’autore Patrick M. Sullivan, MD, FAAP, della cardiologia pediatrica dell’ Ospedale Pediatrico di Seattle.

Utilizzando schede di dimissione ospedaliera, i ricercatori hanno identificato 14.128 bambini nati con una varietà di difetti cardiaci tra il 1989-2011. Questi casi sono stati confrontati con 62.274 bambini senza difetti cardiaci ,nati nello stesso anno. I ricercatori hanno poi confrontato la percentuale di bambini con difetti cardiaci le cui madri hanno riferito di aver fumato durante la gravidanza, con la percentuale di bambini senza difetti cardiaci le cui madri non hanno fumato.

I risultati hanno dimostrato che i bambini con difetti cardiaci avevano più probabilità, rispetto a quelli senza difetti cardiaci, di essere nati da madri che fumavano e il rischio era più alto nei fumatori più pesanti. Inoltre, anche se le donne di 35 anni di età e più anziane erano meno propense a fumare durante la gravidanza rispetto alle donne più giovani, le donne più anziane hanno dimostrato un rischio maggiore di avere un bambino con un difetto cardiaco, se hanno fumato in gravidanza.

I neonati le cui madri hanno fumato, avevano circa il 50/ 70 per cento di maggiore rischio di anomalie della valvola e dei vasi che portano il sangue ai polmoni (valvola polmonare e arterie polmonari). Questi difetti spesso richiedono procedure invasive per essere corrette.

- Advertisement -

I ricercatori hanno anche scoperto che negli ultimi anni, circa il 10 per cento delle donne che partoriscono, ha riferito di fumare durante la gravidanza. Si stima che il fumo materno durante il primo trimestre può rappresentare l’ 1-2 per cento di tutti i difetti cardiaci.

“Le donne, in particolare le donne più giovani, fumano durante la gravidanza nonostante gli sforzi del sistema sanitario pubblico, per ridurre il fumo in pubblico, nel corso degli ultimi decenni”, ha concluso il dottor Sullivan. “L’uso della sigaretta durante la gravidanza è un problema grave che aumenta il rischio di molti esiti avversi nei neonati. La nostra ricerca fornisce un forte sostegno all’ ipotesi che il fumo durante la gravidanza, aumenta il rischio di difetti cardiaci specifici”.

 

 

ULTIMI ARTICOLI

Melanoma: nuovo obiettivo farmacologico

(Melanoma-Immagine Credit Public Domain). L'ipossia o l'inadeguata ossigenazione di un tessuto, è una condizione che si verifica frequentemente in tutti i tumori solidi come il...

Biomolecole di grasso associate a vari tipi di cancro

Le biomolecole di grasso nel sangue, chiamate "lipidi sierici", sono mali necessari. Svolgono ruoli importanti nel metabolismo lipidico e sono parte integrante del normale funzionamento...

Le protesi mammarie influenzano il sistema immunitario

Immagine: un team guidato da ricercatori del MIT ha analizzato sistematicamente come la variazione della topografia superficiale trovata sulle protesi mammarie in silicone influenzi...

Esposizione agli inquinanti accelera l’invecchiamento

Ogni giorno, i nostri corpi affrontano un bombardamento di inquinanti: raggi UV, ozono, fumo di sigaretta, prodotti chimici industriali e altri pericoli. Questa esposizione...

Bere caffè associato a minor rischio di malattia del fegato

Bere caffè (macinato o istantaneo) o decaffeinato è associato a un rischio ridotto di sviluppare malattie epatiche croniche e condizioni epatiche correlate, secondo uno...