HomeSaluteCervello e sistema nervosoFibromialgia e depressione: nuova terapia si dimostra efficace

Fibromialgia e depressione: nuova terapia si dimostra efficace

(Fibromialgia-Immagine Credit Public Domain).

La fibromialgia è una malattia reumatica di origine sconosciuta, caratterizzata da dolore cronico e spesso accompagnata da sintomi di depressione. Colpisce principalmente le donne e non esiste una cura, ma vari trattamenti possono aiutare ad alleviare i sintomi.

La terapia psicologica cognitivo-comportamentale si è rivelata uno strumento utile in questo ambito. Ora, uno studio multicentrico che coinvolge ricercatori dell’Universitat Oberta de Catalunya (UOC), dell’Università di Barcellona (UB) e dell’Universidad de Las Américas (UDLA) in Ecuador, e pubblicato in formato open access sull’International Journal of Clinical and Health Psicologia, ha recentemente dimostrato che un’altra forma di terapia psicologica, chiamata terapia dei costrutti personali, è altrettanto efficace nel ridurre i sintomi depressivi e nel migliorare la qualità della vita dei pazienti. Secondo Mari Aguilera, ricercatrice appartenente al gruppo interuniversitario GRECIL, nonché docente della facoltà di psicologia e scienze dell’educazione dell’UOC e dell’UB e co-autore principale dello studio con il ricercatore dell’Universidad de Las Américas in Ecuador Clara Paz, i risultati di questo studio consentono di “ampliare la gamma di terapie efficaci e aumentare la flessibilità per adattarsi alle caratteristiche e alle esigenze particolari di ciascun paziente”.

106 donne in uno studio multicentrico pionieristico

- Advertisement -

Lo studio, coordinato dal Professore ordinario di Psicologia della UB e dall’Istituto di Neuroscienze Guillem Feixas, ha incluso 106 donne con fibromialgia e sintomi depressivi che sono state curate in dieci luoghi diversi: due centri di salute mentale e otto centri di assistenza sanitaria primaria. L’associazione tra fibromialgia e depressione è comune in questi pazienti e sembra funzionare in entrambi i modi: ogni condizione aumenta il rischio e aggrava le caratteristiche dell’altra.

I volontari hanno seguito un corso settimanale di terapia psicologica per circa quattro mesi. La metà di loro ha ricevuto una terapia cognitivo-comportamentale standard, che ha già dimostrato di essere moderatamente efficace in questo tipo di pazienti. L’altra metà ha seguito un trattamento basato sulla terapia dei costrutti personali, un approccio diverso “incentrato sull’identità delle persone, su come vedono se stesse, su come vedono cosa succede loro e su come vedono gli altri“, ha spiegato Joan Carlos Medina, un membro della facoltà di psicologia e scienze dell’educazione presso la UOC e ricercatore presso l’UB.

I risultati dello studio mostrano che entrambe le terapie hanno ridotto i sintomi della depressione in circa il 60% delle donne partecipanti e che non vi sono state differenze significative tra i trattamenti. Inoltre, hanno anche mostrato miglioramenti in termini di impatto della malattia sula loro vita quotidiana e in termini di dolore. In termini specifici, circa un paziente su quattro che ha ricevuto una terapia costruttiva personale ha migliorato significativamente il proprio funzionamento a medio termine e uno su sei ha sperimentato una riduzione del dolore.

Vedi anche:Oli essenziali per la fibromialgia

- Advertisement -

Più strumenti per la personalizzazione

“La fibromialgia non ha una causa nota specifica e non esiste una cura, ma un miglioramento psicologico ha un impatto sulla salute fisica“, ha spiegato Aguilera. “Ciò è particolarmente importante in una malattia “che è ancora messa in discussione da alcuni medici e che spesso è considerata meno importante perché colpisce principalmente le donne“, ha aggiunto.

La terapia cognitivo-comportamentale standard “è più interessata a come cambiare il comportamento che alla ragione dietro di esso”, ha detto Aguilera, “mentre la terapia dei costrutti personali si concentra in particolare “su come costruisci il tuo mondo e a cosa dai significato”.

Alcuni studi hanno dimostrato che la terapia dei costrutti personali potrebbe essere utile nel trattamento della depressione, ad esempio, ma a parte un piccolo studio pilota, “questa è la prima volta che questo tipo di terapia è stata studiata e risultata utile per i pazienti con fibromialgia”. ha spiegato Medina. Avere più risorse comprovate significa che possono essere adattate alle preferenze dei pazienti. “Ci aiuta a personalizzare i trattamenti e ad adattarli meglio. Abbiamo più strumenti per ascoltare, apprendere e proporre strategie”, ha concluso la ricercatrice.

Fonte:International Journal of Clinical and Health Psychology 

ULTIMI ARTICOLI

Il multivitaminico quotidiano può essere un’abitudine non necessaria

(Multivitaminico-Immagine Credit Public Domain). Una persona su tre ingurgita un multivitaminico ogni mattina, probabilmente con un sorso d'acqua. La verità su questa abitudine popolare può...

Alzheimer: come l’intestino contribuisce allo sviluppo

(Alzheimer-Immagine Credit Public Domain). La ricerca guidata dai Dott. Yuhai Zhao e Walter J Lukiw del LSU Health New Orleans Neuroscience Center e dei Dipartimenti...

COVID 19: terapia inalatoria blocca la replicazione virale

(COVID 19-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori dell'Università della California, a Berkeley, hanno creato un nuovo terapeutico COVID-19 che potrebbe un giorno rendere il trattamento...

Asma: trovato un potenziale trattamento a lungo termine

(Asma-Immagine Credit Public Domain). Un possibile modo per affrontare una delle cause alla base dell'asma è stato sviluppato dai ricercatori dell'Aston University e dell'Imperial College...

Cancro al seno: un nuovo farmaco riduce le metastasi cerebrali

(Cancro al seno-Immagine:grafico a cascata delle risposte nei pazienti valutabili per la risposta in base ai criteri RANO-BM nello studio TUXEDO-1. Le barre blu illustrano...