HomeSaluteCuore e circolazioneFibrillazione atriale: è tempo di "ripensare" al trattamento

Fibrillazione atriale: è tempo di “ripensare” al trattamento

(Fibrillazione atriale-Immagine: la crioablazione consiste nel guidare un piccolo tubo nel cuore e nel gonfiare un piccolo palloncino per uccidere i tessuti problematici con temperature basse. Credito: Medtronic).

Uno studio nazionale condotto dai ricercatori dell’Università della British Columbia (UBC) presso il Center for Cardiovascular Innovation sta facendo luce su come trattare in modo più efficace la fibrillazione atriale (FA), un problema comune del ritmo cardiaco associato a un aumento del rischio di ictus e insufficienza cardiaca.

Lo studio, pubblicato oggi sul New England Journal of Medicine, mostra che l’intervento precoce con l’ablazione con catetere criopallone (crioablazione) è più efficace nel ridurre il rischio di gravi impatti sulla salute a lungo termine rispetto all’attuale primo passo nel trattamento, i farmaci antiaritmici.

- Advertisement -

“Trattando i pazienti con crioablazione fin dall’inizio, vediamo meno persone che avanzano verso forme di fibrillazione atriale persistenti e più pericolose per la vita“, afferma il dott. Jason Andrade, Professore associato di medicina presso l’UBC e Direttore di Heart Rhythm Services a Vancouver Policlinico. “A breve termine, questo può significare meno recidive di aritmia, migliore qualità della vita e meno visite in Ospedale. A lungo termine, questo può tradursi in un ridotto rischio di ictus e altri gravi problemi cardiaci”.

La crioablazione è una procedura minimamente invasiva che prevede la guida di un piccolo tubo nel cuore per uccidere il tessuto problematico a basse temperature. Storicamente, la procedura è stata riservata come trattamento secondario quando i pazienti non rispondono ai farmaci antiaritmici.

“Questo studio si aggiunge al crescente corpo di prove che l‘intervento precoce con la crioablazione può essere una terapia iniziale più efficace nei pazienti appropriati”, afferma il Dott. Andrade.

L’intervento precoce arresta la progressione della malattia

- Advertisement -

La FA colpisce circa il 3% della popolazione, ovvero più di un milione di canadesi.

Sebbene la condizione inizi come un disturbo elettrico isolato, ogni evento ricorrente può causare cambiamenti elettrici e strutturali nel cuore che possono portare a eventi di lunga durata noti come FA persistente (episodi che durano più di sette giorni continui).

“La fibrillazione atriale è come una palla di neve che rotola giù da una collina. Ad ogni episodio di fibrillazione atriale si verificano cambiamenti progressivi nel cuore e il problema del ritmo cardiaco peggiora”, spiega il Dottor Andrade.

I nuovi risultati, derivanti da uno studio clinico multisito, mostrano che la crioablazione può fermare questo effetto valanga.

Per lo studio, il team di ricerca pancanadese ha arruolato 303 pazienti con fibrillazione atriale in 18 siti in tutto il Canada. La metà dei pazienti è stata selezionata in modo casuale per ricevere farmaci antiaritmici, mentre l’altra metà è stata trattata con crioablazione. Tutti i pazienti hanno ricevuto un dispositivo di monitoraggio impiantabile che ha registrato la loro attività cardiaca durante il periodo di studio.

Dopo tre anni, i ricercatori hanno scoperto che i pazienti nel gruppo di crioablazione avevano meno probabilità di progredire verso FA persistente rispetto ai pazienti trattati con farmaci antiaritmici. Durante il periodo di follow-up, i pazienti con crioablazione hanno anche avuto tassi più bassi di ospedalizzazione e hanno manifestato meno gravi eventi avversi per la salute che hanno provocato morte, disabilità funzionale o ospedalizzazione prolungata.

Affrontare la causa principale

Poiché la crioablazione prende di mira e distrugge le cellule che avviano e perpetuano la FA, i ricercatori affermano che può portare a benefici più duraturi.

“Con la crioablazione, stiamo trattando la causa della condizione, invece di usare farmaci per coprire i sintomi”, afferma il Dottor Andrade. “Se iniziamo con la crioablazione, potremmo essere in grado di correggere la fibrillazione atriale all’inizio del suo decorso”.

Vedi anche:Fibrillazione atriale: la metformina potenziale trattamento

Il nuovo studio si basa su un documento precedente in cui il Dr. Andrade e il suo team hanno dimostrato che la crioablazione era più efficace dei farmaci antiaritmici nel ridurre la recidiva a breve termine della fibrillazione atriale.

I ricercatori affermano che interventi precoci più efficaci andrebbero a beneficio dei pazienti e del sistema sanitario. Attualmente, i costi associati alla fornitura di cure associate alla fibrillazione atriale sono stimati al 2,5% della spesa sanitaria annuale complessiva. Si prevede che tali costi aumenteranno al 4% entro i prossimi due decenni.

“L’evidenza mostra sempre più che è tempo di ripensare al modo in cui affrontiamo il trattamento della fibrillazione atriale. Con un intervento precoce efficace, possiamo mantenere le persone sane, felici e fuori dall’Ospedale, il che sarebbe un enorme vantaggio per i pazienti e le loro famiglie e anche tutto il nostro sistema sanitario”.

Fonte: New England Journal of Medicine 

ULTIMI ARTICOLI

Encefalite anti-NMDA: curato con successo un bambino affetto da questa malattia misteriosa

Encefalite anti-NMDA-Immagine Credit  Rutgers University.  Un bambino che soffriva di encefalite anti-NMDAR (recettore N-metil-D-aspartato), una disfunzione cerebrale rara e difficile da diagnosticare, è stato curato...

Depressione: sviluppato un antidepressivo nuovo e migliore

Depressione-Immagine Credit Public Domain. I farmaci antidepressivi attualmente disponibili hanno effetti collaterali spiacevoli, proprietà di dipendenza o possono indurre la schizofrenia. Lo sviluppo di antidepressivi a...

Cancro del pancreas: nuovo trattamento dissolve il cancro nell’80% dei casi

Cancro del pancreas-Immagine Credit Scitechdaily Il nuovo approccio, che combina farmaci chemioterapici tradizionali con un nuovo metodo di irradiazione del cancro del pancreas, è risultato...

Memoria a breve termine: la terapia laser la migliora

Memoria-Immagine Credito: Pixabay/CC0 Dominio pubblico. La laser terapia ha dimostrato di essere efficace nel migliorare la memoria a breve termine in uno studio pubblicato su...

Carne di organi e frattaglie sono sane da mangiare?

Sebbene la maggior parte delle persone mangi raramente frattaglie, ovvero carne di organi, in realtà sono ricche di importanti vitamine, minerali e micronutrienti che possono...