Dieta: più proteine ​​vegetali e latticini anziché carne rossa per la salute del cuore

0
89

Mangiare più proteine ​​da fonti vegetali o latticini riducendo il consumo di carne rossa potrebbe aiutare le persone a vivere più a lungo, secondo due studi preliminari presentati all’American Heart Association | Sessioni scientifiche 2020, sullo stile di vita e sulla salute cardiometabolica.

Una maggiore percentuale di calorie dalle proteine ​​vegetali nella dieta è legata a un minor rischio di morte.

In uno studio condotto su oltre 37.000 americani con un’età media di 50 anni, coloro che hanno consumato più proteine ​​vegetali hanno avuto il 27% in meno di probabilità di morire per qualsiasi causa e il 29% in meno di morire per malattie coronariche, rispetto alle persone che hanno consumato la minima quantità di proteine ​​vegetali.

Mantenendo il numero di calorie consumate dai partecipanti, i ricercatori sono stati in grado di stimare la quantità di proteine ​​vegetali nelle persone che hanno assunto proteine ​​nello studio e di confrontare l’assunzione con il rischio di morte.

I ricercatori hanno scoperto che:

1)  La sostituzione del 5% delle proteine ​​animali totali con il numero equivalente di calorie delle proteine ​​vegetali è collegata a una riduzione di quasi il 50% del rischio di morte per qualsiasi causa inclusa la malattia coronarica;

2) La sostituzione del 2% delle proteine ​​della carne trasformata con un numero equivalente di calorie dalle proteine ​​vegetali è stata associata a un rischio di morte inferiore del 32%.

I ricercatori hanno osservato: “Non è sufficiente solo evitare la carne rossa è necessario fare attenzione anche a ciò che si sceglie di mangiare al posto della carne rossa. Le proteine ​​vegetali sane come quelle derivate da noci, legumi e cereali integrali contengono più di una semplice proteina – includono altri benefici nutrienti come grassi sani, vitamine antiossidanti, minerali e sostanze fitochimiche (composti derivati ​​dalle piante), che sono stati associati a un minor rischio di malattie croniche come diabete, malattie cardiovascolari e alcuni tumori “, ha detto l’autore principale dello studio Zhilei Shan, MD, Ph .D., ricercatore post-dottorato nel dipartimento di nutrizione della Harvard TH Chan School of Public Health di Boston.

Vedi anche: Sostituire le proteine della carne rossa con proteine vegetali riduce il rischio di malattie cardiache

I punti di forza dello studio includono il suo campione rappresentativo a livello nazionale e la raccolta di dati sanitari per un lungo periodo di tempo. Tuttavia, le informazioni dietetiche sono state valutate solo quando i partecipanti hanno iniziato lo studio, quindi i risultati non hanno tenuto conto dei cambiamenti nella dieta che le persone hanno fatto in seguito.
Co-autori sono Danielle E. Haslam, Ph.D .; Colin D. Rehm, Ph.D .; Mingyang Song, M.D, Sc.D .; Frank B. Hu, M.D, Ph.D .; Fang Fang Zhang, M.D, Ph.D .; e Shilpa N. Bhupathiraju, Ph.D. Le divulgazioni degli autori sono in astratto. Lo studio è stato sostenuto dal National Institutes of Health.
Sostituzione di carne rossa legata a un minor rischio di malattie cardiache
Sostituire una porzione al giorno di carni rosse o trasformate con alimenti, come noci, legumi, cereali integrali o prodotti lattiero-caseari, è stato associato con un rischio inferiore fino al 47% di avere malattie coronariche.
Inoltre, la sostituzione di una porzione giornaliera di qualsiasi tipo di carne rossa con una quantità equivalente di noci, senza aumentare il numero di calorie, è stata collegata a un rischio inferiore del 17% di morte per infarto. E, sostituire una porzione di carne rossa con cereali integrali ha comportato un rischio inferiore del 48% di morte per infarto.
“In media, gli americani mangiano circa 3,5 porzioni di carne rossa ogni settimana e circa un terzo mangia quotidianamente carne rossa. I nostri risultati suggeriscono che anche una parziale sostituzione della carne rossa con fonti di proteine ​​sane a base vegetale potrebbe ridurre sostanzialmente i tassi di malattie cardiache negli Stati Uniti “, ha detto l’autore principale dello studio Laila Al-Shaar, Ph.D., ricercatrice post-dottorato nella Harvard TH Programma di epidemiologia cardiovascolare della Chan School of Public Health.
A partire dal 1986 e per 26 anni, 43.259 partecipanti allo Studio di follow-up dei professionisti della salute di Harvard, hanno completato un questionario sulla loro dieta ogni quattro anni fino al 2010. Lo studio ha tenuto conto di molteplici fattori di rischio medico e dietetico.
I punti di forza dello studio includevano il lungo periodo di follow-up, un numero considerevole di casi di malattia coronarica che hanno contribuito a rafforzare i risultati e dati dettagliati sulla dieta e altri fattori di rischio.
L’American Heart Association raccomanda schemi dietetici che enfatizzano frutta, verdura, cereali integrali, latticini a basso contenuto di grassi, pollame, pesce e noci e limitano la carne rossa trasformata e le bevande zuccherate.Mangiare più proteine ​​vegetali al posto della carne rossa, in particolare della carne rossa trasformata, sembra essere una buona strategia per una dieta più sana e una salute migliore“, ha dichiarato Eduardo Sanchez, MD, MPH, FAAFP, Direttore medico per la prevenzione dell’American Heart Association.

Fonte: Medicalxpress