Decodificata la firma microbica della forma aggressiva di cancro al seno

cancro al seno triplo negativo

Decodificata la firma microbica della forma aggressiva di cancro al seno.

Il cancro è il risultato di normali funzioni cellulari che vengono selvaggiamente distorte a livello genetico.Questo fatto è noto da tempo, ma la crescente evidenza sta dimostrando che il microbioma umano, la variegata popolazione di microrganismi all’interno di ogni persona, può svolgere un ruolo chiave sia ponendo le basi per lo sviluppo del cancro o addirittura causano direttamente alcune forme di cancro. Un nuovo studio della Perelman School of Medicine alla University of Pennsylvania, guidato da Erle S. Robertson, PhD e James C. Alwine, PhD, ha individuato, per la prima volta, una associazione tra due firme microbiche e il cancro al seno triplo negativo (TNBC), la forma più aggressiva della malattia.

Il lavoro è stato pubblicato online questa settimana in Scientific Reports.

“I virus e altri microrganismi probabilmente hanno molto più a che fare con il cancro, almeno con la propagazione del cancro e la promozione di esso, di quanto realmente sappiamo”, ha detto Alwine, Professore di biologia e Direttore dell’Abramson Cancer Center. Utilizzando una tecnologia microarray chiamata PathoChip contenente 60.000 sonde molecolari per identificare tutti i virus conosciuti e batteri patogeni, funghi, parassiti e altri microrganismi, Robertson, Professore di Microbiologia ed i suoi colleghi hanno analizzato campioni di tessuto da 100 pazienti affette da cancro al seno triplo negativo

Il team ha trovato una firma microbica distinta nel tessuto TNBC da campioni normali, che potrebbe essere ulteriormente delineata in due grandi gruppi, uno prevalentemente virale e l’altro prevalentemente batterico, con alcuni funghi e parassiti..

Tra i virus più diffusi sono stati rilevati  herpesvirus, parapoxviruses, retrovirus, epadnavirus, poliomavirus e papillomavirus. Firme batteriche significative sono risultate  Arcanobacterium, Brevundimonas, Sphingobacteria e Geobacillus, mentre le specie fungine Pleistophora e Piedra e organismi parassitari Foncecaea e Trichuris sono risultati tra i più importanti individuati.

Alwine sottolinea che l’individuazione di questi e degli altri agenti patogeni nei tessuti TNBC non significa necessariamente che essi effettivamente causano il cancro. “E ‘possibile che alcuni degli organismi che stiamo osservando hanno un effetto causale, ma non sappiamo quale. Questo non si può sapere finché non saranno accuratamente testati in molti altri esperimenti”.

Una possibilità è che i microrganismi possono aggiungere qualcosa al microambiente cellulare che aiuta le cellule danneggiate a diventare maligne. In alternativa, alcuni microrganismi possono semplicemente trovare nel tessuto tumorale un ambiente favorevole, senza avere alcun coinvolgimento diretto nello sviluppo del cancro

In entrambi i casi, la scoperta di una firma microbica distinta associata al cancro, solleva la prospettiva di nuove possibilità diagnostiche. “Stiamo esaminando la firma come un potenziale per diagnosticare il cancro al seno triplo negativo, probabilmente in una fase precedente il suo sviluppo e la sua diffusione”, ha spiegato Alwine.

“Stiamo cercando in diversi tipi di cancro per scoprire se ci sono firme specifiche che si associano a tumori specifici”, ha spiegato Robertson. “Stiamo anche cercando di trovare dei modi per utilizzare campioni di sangue per sviluppare un test per rilevare queste firme, che potrebbero fornire un sistema di sorveglianza precoce per lei pazienti che inclini a sviluppare queste neoplasie “.

“La firma microbica può anche avere implicazioni terapeutiche”, ha detto Robertson. “Molti di questi microrganismi possono metabolizzare i farmaci e quindi la loro presenza potrebbe diminuire l’effetto di alcuni farmaci e potrebbe guidare la scelta di cosa utilizzare per il trattamento del cancro”, ha aggiunto Alwine. Il gruppo di ricerca prevede di continuare la sperimentazione in collaborazione con il team di ricerca della Penn Medicine.

“Non stiamo cercando di dire che uno di questi organismi causa direttamente il cancro”, ha detto Alwine. “Stiamo cercando di identificare la firma specifica del cancro al seno triplo negativo, in modo che possiamo capire il modo di trattare, controllare o modificare il cancro o trattare i microbi associati ad esso per evitare in primo luogo, lo sviluppo di queste neoplasie”.

Fonte: http://www.sciencenewsline.com/news/2015101519320086.html


Altri articoli su cancro al seno triplo negativo