Dalla fisica una nuova idea del cancro

cancro

Il Professore Donald S. Coffey, un pioniere della ricerca sul cancro, ha trascorso più di 50 anni alla Johns Hopkins University e ha influenzato generazioni di ricercatori oncologici in tutto il mondo.

Nella copertina di Martedì della rivista Oncotarget, è stato pubblicato un articolo di James Frost e Kenneth Pienta e del compianto Donald Coffey, sulla teoria della simmetria fisica e biofisica per derivare una nuova concettualizzazione del cancro. Il co-autore Dr. Coffey, ex vice Direttore del Johns Hopkins Kimmel Cancer Center e Professore di urologia, è deceduto prima che questo articolo fosse pubblicato.

In fisica, la simmetria e la perdita o la rottura della simmetria si riferiscono agli stati di cambiamento. Un fiocco di neve perfetto è simmetrico durante la rotazione perché ogni iterazione nel suo schema attorno al cerchio rimane invariata. Se il fiocco di neve dovesse parzialmente fondersi ovunque, ci sarebbe un cambiamento nel modello radiale del fiocco di neve e quindi la simmetria verrebbe “spezzata”.

( Vedi anche:Il ruolo delle proteine RAS nella diffusione del cancro).

“Poiché molte delle molecole che rendono possibile la vita cambiano e interagiscono continuamente, la vita stessa può essere considerata come un ritmo stabile di simmetria e rottura della simmetria”, scrivono il Dr. Coffey ed i suoi colleghi.

“Il lavoro è stato stimolato da molte conversazioni che ho avuto con Don Coffey sulla natura fondamentale e sul fascino della simmetria”, ha detto l’autore principale dello studio James Frost, Professore emerito di radiologia presso la John Hopkins. “Compresi i concetti di biologia e vita come uno stato tra l’ordine perfetto e il caos, cioè la vita è una condizione di simmetria parziale ma non completamente spezzata“.

La simmetria è stata utile per semplificare e comprendere problemi fisici complessi. Allo stesso modo, il Dr. Frost ed i suoi colleghi credono che la comprensione del cancro attraverso la struttura della simmetria possa aiutare a rivelare nuovi modi per comprendere il cancro. Poiché il cancro sorge da una disfunzione nei meccanismi fondamentali della vita, lo studio suggerisce che il cancro potrebbe essere considerato un processo di rottura della simmetria che sconvolge il normale ritmo della biologia.

Ciò significa che potrebbe esserci un modo per capire il cancro partendo da questo sconvolgimento che la biologia non ha ancora scoperto.

“Esponiamo l’argomentazione secondo cui le terapie dirette a distruggere il cancro a livello di sistema – piuttosto che a livello di un singolo bersaglio molecolare – potrebbero essere dirette ai punti della rete del cancro dove la simmetria è maggiormente rotta e il sistema più vulnerabile” ha detto l’autore principale, Dr. Frost. “Al contrario, i punti di rottura della simmetria potrebbero essere riparati per ripristinare la normale omeostasi della cellula?Questo è un aspetto molto più futuristico della ricerca”.

In futuro, il Dr. Frost spera che i biologi e gli oncologi clinici seguiranno una ricerca teorica più approfondita, insieme ad indagini empiriche.

 

Fonte: Oncotarget

Altri articoli su cancro