Il ruolo delle proteine RAS nella diffusione del cancro

cancro

I ricercatori dell’Università dell’Illinois hanno scoperto come il legame delle proteine ​​Ras alle membrane cellulari influisce sulle vie di segnalazione che causano la crescita incontrollata del cancro.

I sistemi proteici, come Ras, costituiscono le complesse vie di segnalazione che controllano se una cellula si divide o, in alcuni casi, diventa cancerosa e metastatizza in altre regioni del corpo. Ad esempio, il 98% dei tumori pancreatici mostra mutazioni della proteina Ras.

( Vedi anche:Un vecchio farmaco potrebbe combattere il cancro).

Le proteine ​​Ras sono da tempo al centro della ricerca sul cancro a causa del loro ruolo di vie di segnalazione,  “interruttore on / off”, che controllano la divisione cellulare o il fallimento della morte cellulare. Per svolgere il loro lavoro, le proteine ​​Ras hanno bisogno di legarsi alla superficie di una membrana. Gli scienziati hanno cercato di “spegnere” la proteina Ras o di impedirgli di “accendersi”, senza molto successo.

Ora, un team di ricercatori dell’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign è stato in grado di studiare con precisione come le proteine ​​Ras interagiscono con le superfici delle membrane cellulari.

Stephen Sligar e il suo team hanno scoperto che la forma KRas4b della proteina Ras si lega più strettamente alla membrana cellulare, ma deve attaccarsi alla menbrana, dal suo lato corretto.

Un lato della proteina KRas4b si associa ai partner di segnalazione; se questo lato si lega alla membrana, allora non è in grado di interagire con i suoi partner, ma se il lato inattivo si lega alla membrana, allora il lato attivo è disponibile per impegnarsi nel processo di segnalazione a valle che potrebbe consentirelo sviluppo del cancro. Il team di Sligar ha scoperto che gli acidi grassi in KRas4b aiutano a controllare quale lato si attacca alla membrana cellulare.

“La membrana cellulare svolge un ruolo molto critico nel controllare l’attività di reti di segnalazione molto complesse che coinvolgono molte diverse molecole proteiche”, ha detto Sligar. ” Stiamo ora rivalutando quanto la composizione della membrana possa dettare il modo in cui queste molecole vengono reclutate sulla superficie della membrana”.

A lungo termine, l’interesse rivitalizzato nella biofisica di KRas4b e la sua interazione con la membrana cellulare, guideranno, auspicabilmente, la scoperta e la progettazione di prodotti farmaceutici per il trattamento del cancro.

Fonte: EurekAlert


Altri articoli su cancro