Cancro: come i segnali entrano nelle cellule tumorali e stimolano la crescita aggressiva

cancro

L’esterno di una cellula cancerosa è bombardato da segnali che provengono dal sistema immunitario e supportano tessuti e altre strutture. Ma in che modo questi segnali influenzano il cancro?

Un nuovo studio fornisce un modello sorprendente del processo attraverso il quale quei segnali entrano ed influenzano la cellula tumorale. La scoperta potrebbe aprire la strada a potenziali nuove terapie contro il cancro.

“Il modo in cui quei segnali entrano all’interno della cellula, influenza gli aspetti principali di ciò che rende una cellula cancerosa: le sue risposte e la sua capacità di rispondere proliferando e muovendosi. Abbiamo trovato una connessione tra le cellule tumorali che “ingoiano” alcune molecole e la capacità di attivare i geni oncosoppressori “, afferma l’autrice dello studio Sofia Merajver, Prof.ssa di medicina interna ed epidemiologia all’Università del Michigan.

Il laboratorio di Merajver presso il Rogel Cancer Center ha lavorato con un team di ingegneria del Michigan guidato da Allen Liu e dalla ricercatrice post-dottorato Luciana Rosselli-Murai. I ricercatori si sono concentrati su una proteina chiamata clatrina che influisce sul modo in cui metaboliti, ormoni e altre proteine ​​entrano in una cellula. Rivestite di clatrina, piccole rientranze verso l’interno sulla superficie delle cellule si ripiegano su se stesse e interiorizzano queste molecole.

In questo studio, pubblicato sul Journal of Cell Science, i ricercatori hanno esaminato le cellule del cancro al seno che non esprimevano PTEN, una proteina nota per essere mutata o eliminata in circa un terzo dei tumori al seno. I ricercatori hanno scoperto che PTEN ha avuto un ruolo nella dinamica delle rientranze rivestite di clatrina. La modifica di queste dinamiche eliminando PTEN ha comportato rientranze più brevi.

( Vedi anche:Nuovi progressi nella lotta contro il cancro).

“Questi “pozzi” rivestiti di clatrina che non vivono più di 20 secondi sono stati storicamente ritenuti non importanti, ma abbiamo scoperto che invece sono importanti per portare segnali dall’ esterno della cellula all’interno”, dice l’autore dello studio Joel Yates, ricercatore nel laboratorio di Merajver.

Molti tumori si sviluppano a causa di problemi di segnalazione cellulare. I segnali devono arrivare dall’esterno della cellula nel suo nucleo per produrre proteine. Se il segnale è alterato, altera ciò che fa la cellula, e di conseguenza altera il modo in cui la cellula cresce. Questo studio rileva che le buche rivestite di clatrina di breve durata sono utilizzate per aiutare a controllare i segnali che entrano nella cellula. Inoltre, la proteina PTEN altera la segnalazione delle rientranze rivestite di clatrina che rendono il cancro più aggressivo.

“Il nostro lavoro fornisce prove che mettono in discussione l’attuale paradigma che le piccole rientranze sulla superficie delle cellule con rivestimento

di  clatrina di breve durata, sono strutture abortive e dimostrano che invece possono essere in grado di guidare la segnalazione“, dice Liu, Assistente Professore di ingegneria meccanica e ingegneria biomedica alla UM.

La proteina PTEN e altri geni oncosoppressori sono obiettivi desiderabili per la terapia del cancro, ma si sono dimostrati elusivi: non sono stati ancora trovati farmaci per ripristinare la funzione di questi geni mutati o cancellati. I ricercatori sperano che comprendere il ruolo di PTEN a livello meccanicistico, quali siano i passaggi che inducono la proteina a modulare il modo in cui le cellule cancerose comunicano con l’esterno, potrebbe fornire un nuovo approccio per indirizzare le conseguenze della ridotta funzionalità di questo oncosoppressore critico.

“Questa scoperta apre una nuova prospettiva sul ruolo potenziale della proteina PTEN su come i tumori modulando il mondo esterno, diventano aggressivi e potenzialmente apre la strada a nuove linee di pensiero su come attaccare il cancro e impedire che diventi più aggressivo”, dice Merajver .

I ricercatori hanno in programma di esaminare la segnalazione in altri tipi di cancro in cui laproteina  PTEN svolge un ruolo, per ottenere una migliore comprensione dell’impatto della segnalazione.

Fonte: Journal of Cell Science

Altri articoli su cancro