HomeSaluteTumoriCancro del polmone: possibile la diagnosi precoce

Cancro del polmone: possibile la diagnosi precoce

(Cancro del polmone-Immagine:Lung CA visto su CXR. Credito: James Heilman, MD/Wikipedia).

Il cancro del polmone, la principale causa di morte per cancro, viene solitamente diagnosticato in una fase avanzata, quando il tasso di sopravvivenza è estremamente basso. Il cancro del polmone in fase iniziale è per lo più asintomatico e l’imaging TC spirale a basso dosaggio, l’attuale metodo per rilevare le lesioni precoci del cancro del polmone, non è fattibile come test di screening diffuso per la popolazione generale a causa dei costi elevati e del rischio di radiazioni ripetute.

Un nuovo studio pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences fornisce la prova della capacità di una goccia di sangue di rivelare il cancro ai polmoni in pazienti asintomatici. Lo studio è stato co-guidato da ricercatori del Massachusetts General Hospital (MGH): Leo Cheng, Ph.D., biofisico associato, in Patologia, Radiologia e Athinsula A. Martinos Center for Biomedical Imaging; e David Christiani, MD, MPH, Pneumologo e medico di terapia intensiva.

- Advertisement -

“Il nostro studio dimostra il potenziale per lo sviluppo di uno strumento di screening sensibile per la diagnosi precoce del cancro ai polmoni“, afferma Cheng. “Il modello predittivo che abbiamo costruito può identificare quali persone potrebbero ospitare il cancro ai polmoni. Gli individui con risultati sospetti verrebbero quindi indirizzati a un’ulteriore valutazione mediante test di imaging, come la TC a basso dosaggio, per una diagnosi definitiva“.

Cheng, Christiani e co-ricercatori hanno costruito un modello predittivo del cancro del polmone basato sui profili metabolomici nel sangue. La metabolomica analizza i flussi dei metaboliti cellulari per decifrare gli stati sani e patologici studiando il metaboloma, la suite biochimica dinamica che si trova in tutte le cellule, i fluidi e i tessuti del corpo. La presenza del cancro del polmone, con la sua fisiologia e patologia alterate, può causare cambiamenti nei metaboliti del sangue prodotti o consumati dalle cellule tumorali nei polmoni. I ricercatori hanno misurato i profili metabolomici nel sangue utilizzando la spettroscopia di risonanza magnetica ad alta risoluzione, uno strumento che può esaminare una serie di composti all’interno delle cellule viventi misurando le reazioni collettive dei metaboliti.

I ricercatori hanno esaminato decine di migliaia di campioni di sangue conservati nella biobanca di MGH e altri e hanno trovato 25 pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) con campioni di sangue conservati ottenuti al momento della diagnosi e almeno sei mesi prima della diagnosi. Hanno abbinato questi pazienti con 25 controlli sani.

Vedi anche:Cancro del polmone: farmaco ostacola il trattamento

- Advertisement -

I ricercatori hanno prima addestrato il loro modello statistico a riconoscere il cancro ai polmoni misurando i valori del profilo metabolomico nei campioni di sangue ottenuti dai pazienti al momento della diagnosi e confrontandoli con i campioni di sangue dei controlli sani. Hanno quindi convalidato il loro modello utilizzando campioni di sangue degli stessi pazienti ottenuti prima della diagnosi di cancro ai polmoni. Qui il modello predittivo ha prodotto valori tra i controlli sani e i pazienti al momento della diagnosi. “Questo è molto incoraggiante, perché lo screening per la malattia precoce dovrebbe rilevare i cambiamenti nei profili metabolomici del sangue che sono intermedi tra lo stato di salute e quello di malattia”, afferma Cheng. I ricercatori hanno quindi testato il loro modello con un diverso gruppo di 54 pazienti con NSCLC utilizzando campioni di sangue ottenuti prima della diagnosi di cancro.

I valori del modello predittivo misurati dai campioni di sangue prima della diagnosi potrebbero anche prevedere la sopravvivenza a cinque anni per i pazienti, il che potrebbe essere utile per guidare le strategie cliniche e le decisioni terapeutiche. Uno studio precedente dei ricercatori ha mostrato il potenziale della metabolomica basata sulla spettroscopia a risonanza magnetica per differenziare i tipi di cancro e le fasi delle malattie. Sono necessari studi più ampi per convalidare l’uso di modelli di metabolomica del sangue come strumenti di screening precoce del NSCLC nella pratica clinica.

Successivamente, i ricercatori analizzeranno i profili metabolomici delle caratteristiche cliniche del cancro del polmone per comprendere l’intero spettro metabolico della malattia, che potrebbe essere utile nella scelta di terapie mirate. Hanno anche misurato i profili metabolomici di oltre 400 pazienti con cancro alla prostata per creare un modello che distinguesse tra cancro indolente, che deve essere monitorato, e cancro più aggressivo che richiede un trattamento immediato. I ricercatori prevedono anche di utilizzare la stessa tecnologia per lo screening del morbo di Alzheimer utilizzando campioni di sangue e liquido cerebrospinale.

Fonte:PNAS

ULTIMI ARTICOLI

Paradosso biologico offre nuove intuizioni sul mistero del cancro

(Cancro-Immagine: Carlo Maley è ricercatore presso il Biodesign Center for Biocomputing, Security and Society presso l'Arizona State University.Credito: The Biodesign Institute presso l'Arizona State...

Malattie da prioni: come muoiono le cellule cerebrali

(Malattie da prioni-Immagine:neuroni cresciuti in coltura che esprimono una proteina prionica mutante (ciano) che causa malattie da prioni nell'uomo. Questi neuroni mostrano assoni rigonfi che...

Vaccinazione: cosa guida la scelta?

(Vaccinazione-Immagine: modello che collega le variabili di fondo non specifiche del COVID e quelle specifiche del COVID con i cambiamenti nell'intenzione di vaccinazione. Attestazione: PNAS). Nell'esaminare il...

Dolore cronico legato a differenze nella struttura cerebrale

Sapevi che la principale causa di disabilità nel mondo è il dolore cronico? Milioni e milioni di persone vivono la loro quotidianità segnata dal dolore. Non solo causa...

Malattia di von Hippel-Lindau: Belzutifan offre nuova speranza

(Malattia di von Hippel-Lindau-Immagine Credit Public Domain). I pazienti con malattia di von Hippel-Lindau, una condizione genetica causata da una mutazione nel gene VHL che...