HomeAlimentazione & BenessereBPCO: dieta sana collegata ad una migliore funzione polmonare

BPCO: dieta sana collegata ad una migliore funzione polmonare

Certo, tutti sanno che una dieta sana fornisce molti benefici per la salute nei pazienti con malattie respiratorie, ma ora un nuovo studio ha dimostrato un legame diretto tra consumo di pesce, frutta e prodotti lattiero-caseari e il miglioramento della funzione polmonare tra i pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO). 

Condotto da ricercatori negli Stati Uniti e in Europa, lo studio ha specificamente esaminato la funzione polmonare dei pazienti con BPCO entro 24 ore dal consumo di pompelmo, banane, pesce e formaggi.

Lo studio sarà presentato alla Conferenza Internazionale ATS 2014.

- Advertisement -

“La dieta è un fattore di rischio potenzialmente modificabile nello sviluppo e nella progressione di molte malattie e ci sono prove che la dieta gioca un ruolo sia nello sviluppo che nelle caratteristiche cliniche della BPCO”, ha spiegato l’autore dello studio Corinne Hanson, Ph.D. “Questo studio si propone di valutare tale associazione”.

Lo studio  è stato progettato per determinare come la BPCO progredisce e per identificare biomarkers associati con la malattia. Ogni partecipante (circa 2167 persone), ha riferito la quantità di un alimento specifico che avevano consumato durante le 24 ore precedenti il controllo.

Successivamente, i ricercatori hanno esaminato specifiche misure di funzionalità polmonare standard. I risultati sono stati aggiustati per età, sesso, indice di massa corporea (BMI) e il fumo.

Le persone che hanno riferito il recente consumo di pesce, pompelmo, banane o formaggio, hanno mostrato un miglioramento della funzione polmonare, meno enfisema, migliorato i punteggi di sei minuti di cammino a piedi, i punteggi SGRQ migliorati e una diminuzione di alcuni marcatori infiammatori associati con la funzione polmonare, compresi globuli bianchi e proteina C-reattiva.

- Advertisement -

“Questo studio dimostra gli effetti quasi immediati che una dieta sana può avere sulla funzione polmonare, in in un ampia e ben caratterizzata popolazione di pazienti affetti da BPCO”, ha detto Hanson. “E dimostra anche la potenziale necessità di consulenza dietetica e nutrizionale di questi pazienti”.

Sulla base di questi risultati, i risultati di altri studi indicano un legame tra BPCO e la dieta e il ruolo della dieta come un possibile fattore di rischio modificabile.

ULTIMI ARTICOLI

Cancro del polmone: quando la radioterapia fallisce

(Cancro del polmone-Immagine: a sinistra, un adenocarcinoma colorato del polmone. La sezione B ingrandita mostra tessuto polmonare sano, la sezione C ingrandita un adenocarcinoma. La...

Malattia di Krabbe: i neuroni possono provocare la propria distruzione

(Malattia di krabbe-Immagine: il Dottor Daesung Shin (a sinistra) e uno studente laureato Jacob Favret (a destra) discutono della neurodegenerazione riscontrata nel modello della...

Antidolorifici: in che modo bloccano il dolore?

(Antidolorifici-Immagine Credit Public Domain). Sebbene il dolore possa essere orribile, ha uno scopo utile. Senza la capacità di provare dolore, la vita è più pericolosa....

Antichi microbi possono aiutarci a trovare forme di vita extraterrestri

Utilizzando proteine ​​che catturano la luce nei microbi viventi, gli scienziati hanno ricostruito com'era la vita per alcuni dei primi organismi della Terra. Questi sforzi potrebbero...

Alimenti geneticamente modificati: chi si fida?

Attraverso CRISPR e altre tecnologie di modifica genetica, ricercatori e sviluppatori sono pronti a portare dozzine - se non centinaia - di nuovi prodotti nei...