HomeSaluteVirus e parassitiBatteri intestinali proteggono l'intestino da SARS-CoV-2

Batteri intestinali proteggono l’intestino da SARS-CoV-2

(Batteri intestinali-Immagine Credit Public Domain).

I ricercatori della Yonsei University in Corea del Sud hanno scoperto che alcuni batteri intestinali che risiedono nell’intestino umano producono composti che inibiscono il virus SARS-CoV-2. La ricerca è stata presentata il 20 giugno al World Microbe Forum, un incontro online dell’American Society for Microbiology (ASM), della Federation of European Microbiological Societies (FEMS) e di diverse altre società che si svolgerà online dal 20 al 24 giugno.

Precedenti risultati clinici hanno mostrato che alcuni pazienti con COVID-19 da moderati a gravi hanno sintomi gastrointestinali, mentre altri hanno mostrato segni di infezione esclusivamente nei polmoni. Ci siamo chiesti se i batteri residenti nell’intestino potessero proteggere l’intestino dall’invasione del virus“, ha detto Mohammed Ali, un Ph.D. studente in Medicina presso la Yonsei University, Seoul, Corea del Sud. Per indagare su questa ipotesi, i ricercatori hanno esaminato i batteri dominanti che abitano l’intestino per la loro attività contro SARS-CoV-2. “La ricerca ha rivelato che i bifidobatteri, che in precedenza avevano dimostrato di sopprimere altri batteri come l’H. pylori e si sono dimostrati attivi contro la sindrome dell’intestino irritabile, avevano attività anti-SARSCoV-2″, ha affermato Ali.

- Advertisement -

Vedi anche:Chemioterapia: batteri intestinali eliminano le tossine

I ricercatori hanno anche utilizzato l’apprendimento automatico per cercare potenziali composti che combattono le malattie in database contenenti molecole prodotte microbicamente, scoprendone alcune che potrebbero rivelarsi utili anche contro SARS-CoV-2. “Per addestrare il nostro modello abbiamo sfruttato i precedenti set di dati sul coronavirus in cui diversi composti sono stati testati contro obiettivi nel coronavirus”, ha affermato Ali. “Questo approccio sembra essere significativo in quanto tali obiettivi condividono caratteristiche in comune con SARS-CoV-2”. Ali ha sottolineato la natura ecologica del suo approccio a questo lavoro, osservando che molti antibiotici e terapie antitumorali esistenti sono composti che i batteri usano per competere tra loro all’interno del tratto gastrointestinale e che questi sono stati inizialmente purificati dalle secrezioni microbiche.

“Trovare microbi che secernono molecole anti-coronavirus sarà un metodo promettente per sviluppare probiotici naturali o ingegnerizzati per espandere le nostre tecniche di prevenzione terapeutiche, per fornire un modo più sostenibile per combattere l’infezione virale”, ha affermato Ali. Anche Junebeom Kim, candidato al master, ha contribuito a questa ricerca. Ali e Kim sono stati supervisionati da Sang Sun Yoon, Professore, Dipartimento di Microbiologia e Immunologia, Brain Korea 21 Project for Medical Sciences, Yonsei University College of Medicine, Seoul, Corea del Sud.

World Microbe Forum è una collaborazione tra l’American Society for Microbiology (ASM), la Federation of European Microbiological Societies (FEMS) e diverse altre società, che sta rompendo le barriere per condividere la ricerca e affrontare le sfide più urgenti che l’umanità deve affrontare oggi.

- Advertisement -

Fonte:Scitechdaily

ULTIMI ARTICOLI

Batteri intestinali proteggono l’intestino da SARS-CoV-2

(Batteri intestinali-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della Yonsei University in Corea del Sud hanno scoperto che alcuni batteri intestinali che risiedono nell'intestino umano producono...

Invecchiamento: farmaco prolunga la vita dei moscerini

Invecchiamento: i ricercatori hanno scoperto che un farmaco contro il cancro chiamato Tremetinib prolunga la vita dei moscerini e potrebbe essere usato anche dagli...

Vaccini COVID 19: rivelata nuova potente ricetta

(Vaccini COVID 19-Immagine Credit Public Domain). Gli scienziati del NEIDL, del Broad Institute, affermano che i vaccini COVID 19 di prossima generazione potrebbero stimolare un...

Dallo studio dei prioni nuova comprensione dell’Alzheimer

(Prioni-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della Case Western Reserve University che studiano i prioni, proteine ​​mal ripiegate che causano malattie letali incurabili, hanno identificato...

Cancro del colon-retto e carne rossa: trovati i legami biologici

Mangiare meno carne rossa è un consiglio medico standard per prevenire il cancro del colon-retto, ma il modo in cui provoca la mutazione delle...