Assunzione di fibre alimentari riduce il rischio di ipertensione e diabete di tipo 2

fibra alimentare

La fibra alimentare, che si trova principalmente nelle verdure, frutta, legumi e cereali integrali, ha dimostrato di avere molti benefici per la salute. Ora, un nuovo studio presentato all’American College of Cardiology Middle East Conference 2019, ha scoperto che mangiare cibi ricchi di fibre riduce il rischio di ipertensione e diabete di tipo 2.

L’ipertensione è una condizione che può portare a molte complicazioni, tra cui malattie cardiovascolari, infarto, malattie renali e persino ictus, mentre il diabete di tipo 2 può anche portare ad altre complicazioni, tra cui malattie cardiovascolari, neuropatia, malattie renali e perdita della vista. Queste due condizioni sono enormi fattori di rischio per malattie cardiache e ictus, quindi è essenziale ridurre il rischio per entrambe le condizioni.

Un team di ricercatori del Care Well Heart e del Super Speciality Hospital in India ha esplorato la connessione tra una dieta ricca di fibre e fattori di rischio cardiovascolare.

Le fibre alimentari costituiscono parti di alimenti vegetali che il corpo non può digerire o assorbire; quindi, passa solo attraverso il canale alimentare dell’apparato digerente.

Molti studi hanno dimostrato che le fibre alimentari, in particolare quelle di cereali integrali, possono aiutare a ridurre il rischio di molte malattie cardiometaboliche come l’obesità, l’insulino-resistenza e le malattie cardiovascolari.

In alcuni casi, l’assunzione di fibra alimentare riduce anche la possibilità di contrarre il cancro del colon-retto. Inoltre, un aumento dell’assunzione di fibre è stato anche associato a livelli più bassi di colesterolo.

Vedi anche, La fibra alimentare riduce l’infiammazione cerebrale durante l’ invecchiamento.

Le persone dovrebbero consumare 40 g / 2000kcla secondo la RDA. Nello studio, i pazienti con diabete di tipo 2 avevano un apporto calorico medio da 1.200 a 1.500 kcal, il che significa che la loro RDA per le fibre doveva essere compresa tra 24 e 30 g.

Il team ha anche seguito 200 partecipanti, prendendo atto della loro assunzione di fibre al basale a tre e sei mesi ed ha fornito ai pazienti prescrizioni dietetiche, incluso un elenco di gruppi alimentari con dimensioni delle porzioni.

Questo studio ci aiuta a determinare tre cose importanti per questa popolazione di pazienti. In primo luogo, una dieta ricca di fibre è importante nei casi di diabete e ipertensione per prevenire future malattie cardiovascolari. In secondo luogo, anche la terapia nutrizionale e le sessioni di consulenza regolari rivestono grande importanza nel trattamento e nella prevenzione del diabete e dell’ipertensione. In terzo luogo, questo tipo di dieta in combinazione con trattamenti medici può migliorare la dislipidemia, il rapporto vita-fianchi e l’ipertensione”, dice il  Dr. Rohit Kapoor, Direttore medico del Care Well Heart e Super Speciality Hospital.

I ricercatori hanno scoperto che le persone che consumavano una dieta ricca di fibre avevano un sostanziale miglioramento in molti fattori di rischio cardiovascolare. In particolare, si è verificata una riduzione del 15% della pressione arteriosa sistolica, una riduzione del 9% nel colesterolo sierico, una riduzione del 23% nei trigliceridi e una riduzione del 28% nella glicemia a digiuno. Tutti questi sono fattori che possono influenzare il rischio di malattie cardiovascolari.

Come possiamo aumentare l’assunzione di fibre alimentari?

Per raggiungere le linee guida consigliate sull’assunzione di fibre alimentari, dovresti cercare di mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno. Mangiare cibi ricchi di cereali integrali, carboidrati amidacei e cibi a base vegetale è importante per garantire al tuo corpo un’ampia assunzione di fibra alimentare che è stata collegata a un minor rischio di una moltitudine di malattie.

Puoi mangiare snack ricchi di fibre, tra cui frutta, noci, fiocchi d’avena semplici, cereali, farina d’avena, frutta secca e yogurt con semi di zucca o bacche.

Fonte: EurekAlert

Altri articoli su fibra alimentare