Un antiossidante dell’uva per curare l’acne

acne,prossido di benzoile,resveratrolo

I ricercatori della UCLA  hanno dimostrato che il resveratrolo, un antiossidante derivato dall’uva e presente nel vino, inibisce la crescita dei batteri che causano l’acne.

Il team ha anche scoperto che la combinazione di resveratrolo con un farmaco utilizzato per curare l’ acne, il perossido di benzoile, può migliorare la capacità del farmaco di uccidere i batteri e la loro combinazione potrebbe tradursi in nuovi trattamenti.

Pubblicato nella edizione online della rivista Dermatologia e terapia, i risultati di laboratorio hanno dimostrato l’efficacia del resveratrolo e perossido di benzoile sui Propionibacterium acnes, batteri che causano l’acne.

Il resveratrolo è la stessa sostanza che ha spinto alcuni medici a raccomandare il consumo moderato di vino rosso, per i suoi benefici sulla salute cardiovascolare. L’antiossidante arresta la formazione di radicali liberi che causano un danno cellulare e tissutale, mentre il perossido di benzoile è un ossidante che provoca la formazione di radicali liberi che uccidono i batteri dell’acne.

“Inizialmente abbiamo pensato che, poiché le azioni dei due composti si oppongono, l’associazione avrebbe annullato l’uno o  l’altro effetto, ma non è stato così”, ha detto la Dot.ssa Emma Taylor, primo autore dello studio e assistente professore clinico di medicina nella divisione di dermatologia presso la David Geffen School of Medicine della UCLA.

La squadra ha utilizzato colonie di batteri che causano l’acne e le ha trattate con varie concentrazioni di resveratrolo e di perossido di benzoile,utilizzati  sia da soli che insieme. I ricercatori hanno monitorato le culture per la crescita batterica o la morte dei batteri, per 10 giorni.

Essi hanno scoperto che il perossido di benzoile è stato in grado di uccidere i batteri inizialmente a tutti i livelli di concentrazione, ma l’effetto è stato di breve durata e non persisteva oltre le prime 24 ore.

Il resveratrolo non ha avuto una forte capacità di uccidere i batteri, ma ha inibito la crescita batterica per un periodo di tempo più lungo. Sorprendentemente, i due composti insieme hanno dimostrato più efficacia nel ridurre il numero dei batteri.

Utilizzando un microscopio ad alta potenza, i ricercatori dell’UCLA hanno osservato che le cellule dei batteri, a causa del trattamento, hanno perso un po’ della struttura e definizione delle loro membrane esterne e ciò indica che il resveratrolo può funzionare alterando e forse inibendo la struttura dei batteri.

I ricercatori hanno utilizzato  il trattamento con i due composti anche su colture di cellule di pelle umana e cellule del sangue per testare la loro tossicità. Essi hanno scoperto che il perossido di benzoile è molto più tossico del resveratrolo e questo spiega perchè  provoca irritazione e arrossamento della pelle quando è utilizzato come trattamento topico ad alta dose o concentrazione.

Taylor ha osservato che la combinazione dei due composti ha prodotto effetti antibatterici prolungati sui batteri dell’acne, riducendone la tossicità per le altre cellule della pelle. La scoperta potrebbe portare a una terapia più efficace e meno irritante per il trattamento dell’acne, rispetto ai trattamenti attuali.

La prossima fase della ricerca coinvolgerà ulteriori test di laboratorio per capire meglio il meccanismo dei due composti. Ulteriori ricerche saranno necessarie per convalidare i risultati sui pazienti.

Milioni di persone soffrono di acne. Attualmente, sono stati compiuti pochi progressi nello sviluppo di nuove strategie per il trattamento della condizione. Secondo i ricercatori, gli effetti collaterali e di resistenza agli antibiotici, limitano l’efficacia dei trattamenti standard come il perossido di benzoile, retinoidi, antibiotici e accutane (isotretinonin).

###

Lo studio è stato finanziato in parte dalla Academic Society Research Grant e dal National Institutes of Health (RO1 AR053542).

Una domanda di brevetto è stata depositata per il trattamento di combinazione con perossido di benzoile e resveratrolo , che è di proprietà dell’Università UCLA e dell’ Industria Sponsored Research.

Fonte http://www.eurekalert.org/pub_releases/2014-09/uoc–afi093014.php

 


Altri articoli su acne, prossido di benzoile, resveratrolo