AMA, una molecola fungo derivata, combatte l’antibiotico resistenza

antibiotico resistenza,aspergillomarasmine A

Un team di ricerca, guidato dal Prof. Gerry Wright dell’Istituto per la ricerca sulle malattie infettive alla McMaster University in Canada, afferma che una molecola presente nei funghi, conosciuta come aspergillomarasmine A (AMA), è particolarmente efficace contro la New Delhi Metallo-beta-lattamasi-1 ( NDM -1 ), un enzima  recentemente identificato che rende i batteri resistenti ad un ampio spettro di antibiotici betalattamici.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) considera NDM-1, una minaccia globale per la salute pubblica. Causa resistenza a quasi tutti gli antibiotici, compresi i carbapenemi – noti come gli antibiotici “ultima risorsa” – che sono usati per trattare le infezioni batteriche come Escherichia coli eKlebsiella .

“Questo NDM-1 è il nemico pubblico numero uno”, dice Wright. “E’ venuto fuori dal nulla, si è diffuso ovunque e ha praticamente ucciso la nostra ultima risorsa di antibiotici,  usata per trattare le infezioni gravi”.

Il team ha ipotizzato che se si potesse disarmare NDM-1,  gli antibiotici già esistenti sarebbero in grado di combattere le infezioni, ancora una volta.

AMA molecola ‘salva l’attività di antibiotici carbapenemici’

Secondo i ricercatori, il gene di NDM-1 ha bisogno di zinco per sopravvivere e per questo, hanno cercato di trovare un modo per rimuovere lo zinco dal gene senza innescare un effetto tossico e sembra che la molecola AMA, appena scoperta, è utile a tal fine.

I ricercatori hanno scoperto che la molecola fungo derivata – chiamata AMA – lavora con gli antibiotici carbapenemici per bloccare l’attività di  NDM-1 che provoca farmacoresistenza in alcuni batteri, come E. coli.

Per raggiungere i loro risultati, recentemente pubblicati sulla rivista Nature, Wright ed i suoi colleghi della McMaster University – in collaborazione con i ricercatori della University of British Columbia in Canada e Cardiff University nel Regno Unito – hanno infettato i topi con i batteri che avevano il gene di NDM-1 .

La squadra ha trattato gli animali sia con una combinazione della molecola AMA con un antibiotico carbapenemi, che con l’antibiotico da solo o solo con AMA.

I ricercatori hanno scoperto che i topi che hanno ricevuto la combinazione della molecola AMA e un antibiotico carbapenemi sono sopravvissuti, mentre gli altri topi sono morti, suggerendo che la molecola funziona con gli antibiotici per bloccare la funzione di NDM-1.

“Questa scoperta risolverà un aspetto di un problema scoraggiante”, dice Wright. “AMA salva l’attività degli antibiotici carbapenemici”.

Il Dr. John Kelton, vice presidente della Facoltà di Scienze della Salute presso la McMaster University, che non è stato coinvolto nello studio, sostiene che i risultati dello studio offrono una nuova speranza nella lotta contro la resistenza ai farmaci:

“La resistenza agli antibiotici è la sfida più urgente della scienza. Questa ricerca fornisce una nuova speranza mostrandoci un modo completamente nuovo di affrontare il problema”.

Altri articoli su antibiotico resistenza, aspergillomarasmine A