Perchè le donne giapponesi sono magre e non mostrano i segni dell’invecchiamento

invecchiamento

Se hai viaggiato in Giappone e incontrato giapponesi, una cosa potrebbe averti colpito: “Perché le donne giapponesi sono così magre e non mostrano i segni dell’invecchiamento?”.

Il segreto è nella cucina e nello stile di vita dei giapponesi. Il Giappone è la patria della più alta percentuale al mondo di persone che vivono più di 100 anni.

In Giappone, il cibo non si mangia non solo per il gusto, ma per i benefici per la salute che esso produce.

Ecco i 10 motivi per cui le donne giapponesi rimangono magre e non invecchiano:

1. Bere tè verde

I giapponesi amano bere il tè verde.

Il matcha (tè verde in polvere) è prodotto dalle foglie del tè di altissima qualità, che vengono essiccate e macinate e ridotte in una polvere finissima. Questa polvere viene poi mescolata con acqua calda. Questo tipo di tè verde è utilizzato nella cerimonia del tè, che è un’attività culturale giapponese che comprende la preparazione cerimoniale e la presentazione del matcha.

Questo tè verde non è solo delizioso, ma offre anche molti benefici alla salute. Si tratta di uno dei tè più sani del mondo, ricco di antiossidanti che aiutano a combattere i radicali liberi e ritardare il processo di invecchiamento. Bere questo tè aiuta anche nella perdita di peso e riduce anche il rischio di malattie cardiache e cancro.

Uno studio del 2006 pubblicato su JAMA, ha rivelato che i cittadini giapponesi che bevevano 5 tazze di tè verde al giorno avevano tassi di mortalità del 26 per cento più bassi.

2. Il consumo di alimenti fermentati

I giapponesi mangiano spesso cibi fermentati come kefir, kombucha, crauti, miso, tempeh e kimchi.

I cibi fermentati sono prodotti da un processo di fermentazione lattica. In questo processo, i batteri naturali si nutrono di zucchero e amido nel cibo e creano acido lattico. La fermentazione preserva i nutrienti naturali negli alimenti e crea enzimi benefici, vitamine del gruppo B, acidi grassi omega-3 e diversi ceppi di probiotici.

La fermentazione rende il cibo più digeribile, aiuta la digestione e favorisce la perdita di peso. Inoltre, aiuta ad espellere tossine e metalli pesanti dal tessuto cellulare.

Uno studio del 2014 pubblicato dal Journal of Physiological Antropology riporta che c’è una connessione tra i prodotti lattiero-caseari fermentati e la crescita di microbi intestinali benefici.

3. Consumo di frutti di mare

i giapponesi consumano più frutti di mare che carne rossa associata a molti problemi di salute, come l’obesità, colesterolo alto e malattie infiammatorie.

Il riso accompagnato da diversi tipi di frutti di mare è il pasto più comune in Giappone. I pesci comunemente utilizzati nella dieta sono il salmone, sgombro, gamberi e gamberetti.

Il pesce è ricco di proteine di alta qualità, vari nutrienti essenziali e acidi grassi omega-3, che sono eccellenti per il cervello, il cuore e gli organi.

Gli acidi grassi Omega-3 sono utili per ridurre il grasso corporeo, in particolare il grasso addominale. Inoltre, i frutti di mare riducono l’infiammazione e favoriscono il sistema nervoso.

Gli acidi grassi omega-3 promuovono anche la salute della pelle prevenendo molti disturbi come la dermatite atopica, psoriasi, acne vulgaris e il cancro della pelle.

I giapponesi consumano di solito pesci essiccati, cotti al forno o a vapore e raramente fritti.

4. Mangiare piccole porzioni

Servire piccole porzioni fa parte della cultura del Giappone.

Le dimensioni delle porzioni aiutano a mangia meno, contribuendo in tal modo a perdere peso. impedendo l’eccesso di cibo non intenzionale e l’alto apporto calorico.

Quando si tratta di gestione del peso, le porzioni più piccole sono anche più importanti del tipo di cibo che si mangia.

Alcuni dei fondamenti basilari della presentazione della cucina casalinga giapponese includono:

  • Non riempire completamente i piatti.
  • Non servire troppa quantità di qualsiasi alimento.
  • Utilizzare cibi freschi.
  • Gli alimenti devono essere guarniti e ogni parte del menu deve essere disposta correttamente per mostrare la sua bellezza naturale.

5. Camminare è un rituale

In Giappone, sia uomini che donne camminano molto.

Camminare aiuta non solo a perdere peso, ma migliora la salute cardiovascolare, aumenta l’energia, favorisce l’umore e aiuta ad alleviare lo stress.

Oltre a camminare, l’uso delle biciclette, che è un’altra buona forma di esercizio, è anche molto popolare.

6. Mangiare è un rituale

Gli orari dei pasti in Giappone sono momenti sacri per energizzare il corpo, quindi, non ci sono pasti che si consumano in piedi. Inoltre, in Giappone è maleducazione, anche se accettabile, mangiare mentre si è in viaggio. Ed è per questo, che raramente si vede qualcuno mangiare per strada o nei mezzi di trasporto pubblico.

In Giappone, quando si mangia, non si può fare nient’altro: niente TV, niente riviste da leggere, niente conversazione.

Inoltre i giapponesi mangiano lentamente per dare tempo allo stomaco di elaborare il cibo e segnalare al cervello che è “pieno”. Le tipiche bacchette utilizzate per mangiare, in realtà svolgono il ruolo di ostacolare la quantità di cibo e la velocità con si mangia.

7. Metodi di sana cottura

La cucina giapponese non solo utilizza ingredienti sani, ma anche metodi di cottura sani.

In Giappone, il crudo ed i cibi bolliti predominano. Queste tecniche di cottura aiutano anche a preservare il gusto ed i nutrienti degli ingredienti.

Friggere gli alimenti è assai raro in Giappone.

8. Praticare arti marziali

Ci sono diversi tipi di arti marziali popolari in Giappone che uomini e donne praticano.

In realtà, i giapponesi utilizzano stili di arti marziali del karate, judo, aikido e altri che giocano un ruolo chiave nel miglioramento della forma fisica e nella salute generale.

La maggior parte delle arti marziali migliorano la salute cardiovascolare e la resistenza, aiutano ad aumentare la forza muscolare e migliorano la flessibilità muscolare. Inoltre, aiutano a perdere peso e rallentare il processo di invecchiamento.

9. Bagni Termali

Il bagno termale è una pratica comune che secondo i giapponesi prolunga la vita. Essendo un paese vulcanico, il Giappone è ricco di sorgenti di acqua calda chiamate ” onsen”  che hanno proprietà curative e molti benefici per la salute grazie anche al loro contenuto di minerali, come magnesio, calcio, silice e niacina.

Durante il bagno in queste sorgenti, la pelle assorbe questi minerali e aumenta la pressione idrostatica. Questo porta a una migliore circolazione sanguigna e ossigeno in tutto il corpo contribuendo alla salute del cuore, altri organi e tessuti vitali.

Questo bagno aiuta a ridurre lo stress e promuovere il sonno e offre benefici per la salute della pelle.

Un bagno caldo in queste sorgenti, almeno due volte al mese, è uno dei motivi per cui le donne giapponesi sono magre e non invecchiano.

10. Mangiare pochi dolci

I dolci non sono parte integrante della cucina giapponese. Le donne giapponesi mangiano pochi dolci e questo è uno dei  segreti per cui rimangono magre.

In Giappone, la gente preferisce mangiare frutta fresca alla fine del pasto piuttosto che dolci carichi di zucchero. Lo zucchero è uno dei principali responsabili dell’aumento dell’obesità nel mondo.

Inoltre, i dolci giapponesi hanno molto meno caramello, farine raffinate e tutti quegli altri ingredienti spaventosamente grassi comunemente utilizzati nei dolci e sono realizzati con ingredienti sani come le patate dolci, farina di grano saraceno e frutta fresca.

Anche quando dolci consumano dolci in stile occidentale, li servono in porzioni notevolmente più piccole.

Fonte: Home Remedies

Altri articoli su invecchiamento