HomeBellezzaVitamine per una pelle sana e luminosa

Vitamine per una pelle sana e luminosa

(Vitamine-Immagine Credit Public Domain).

La bellezza inizia da dentro. La tua dieta fa un’enorme differenza nell’aspetto della tua pelle e l’aggiunta di particolari vitamine alla tua dieta può cambiare radicalmente l’aspetto della tua pelle.

Molte vitamine possono essere applicate localmente sulla pelle con creme e sieri, ma l’assunzione orale di vitamine, sia attraverso la dieta che sotto forma di integratori, consente loro di esercitare la loro magia su tutto il corpo anziché solo sul viso.

Vitamina D

- Advertisement -

La vitamina D è spesso chiamata la vitamina del sole, grazie alla capacità del nostro corpo di produrla attraverso l’esposizione al sole. Tuttavia, l’esposizione al sole comporta altri rischi per la pelle, tra cui invecchiamento precoce, macchie solari e un aumentato rischio di cancro della pelle, quindi qual è il modo migliore per assumere abbastanza vitamina D?

La vitamina D è un ormone liposolubile che si trova nei pesci grassi e nei latticini e, grazie alle sue proprietà antimicrobiche e antinfiammatorie, è ottima per l’acne e la pelle arrossata e infiammata. Nonostante i suoi grandi benefici per la salute e la pelle, la carenza di vitamina D è una delle carenze nutrizionali più comuni in tutto il mondo. 

Cosa rende la vitamina D così speciale? È stato dimostrato che protegge la pelle dall’invecchiamento, con pazienti con alti livelli di vitamina D che mostrano un DNA equivalente a cinque anni in meno rispetto a quelli con livelli più bassi. È anche probabile che chi soffre di acne abbia meno vitamina D e l’integrazione con vitamina D può migliorare la loro pelle.

Vitamina C

Probabilmente hai già una sana dose di vitamina C nella tua dieta, ma con l’efficacia di questa vitamina sulla tua pelle, c’è una buona motivazione per aggiungerne di più, tramite integratori o alimenti particolari.

- Advertisement -

La vitamina C mostra un’intera lista di benefici per la pelle, tra cui schiarimento e riduzione del rossore, riduzione dell’aspetto delle occhiaie, riduzione dell’iperpigmentazione e altro ancora.

La vitamina C può anche aumentare la produzione di collagene, ideale per l’anti-invecchiamento. Il collagene riduce l’aspetto della pelle flaccida e riduce la comparsa di linee sottili e rughe. L’assunzione di vitamina C può aiutare a ridurre lo stress, aiutare a ridurre il raffreddore e l’influenza e potenzialmente anche aiutare a proteggersi dagli ictus.

Pomodori, spinaci, broccoli e peperoni sono ricche fonti di vitamina C.

Vedi anche:Vitamine per i tuoi neuroni

Vitamina A

Quando si tratta di pelle luminosa, la vitamina A è un supereroe. Aiuta la produzione di nuove cellule della pelle, ma non è tutto. La vitamina A contiene retinoidi che sono composti che combattono i segni dei danni del sole come l’iperpigmentazione, promuovono la guarigione delle ferite e il ricambio cellulare e aumentano la produzione di collagene. In effetti, gli studi dimostrano che le persone con una maggiore concentrazione di vitamina A nella loro pelle sembrano più giovani di quelle con una concentrazione inferiore. 

La vitamina A agisce anche come esfoliante, eliminando la pelle secca, migliorando il tono generale della pelle e donandole una consistenza più liscia. Inoltre, è un ottimo alleato nella lotta contro l’acne: aiuta a normalizzare la produzione di sebo e previene l’ostruzione dei pori. In effetti, è così efficace che la vitamina A con prescrizione medica è approvata dalla FDA come trattamento per l’acne.

Patate dolci, peperoni rossi, uova, salmone e yogurt sono ricche fonti di vitamina A.

Vitamina E

La vitamina E è un potente antiossidante e antinfiammatorio e può essere applicata localmente, assunta come parte di un integratore o aggiunta alla dieta attraverso cibi ricchi di vitamina E.

Grazie al suo alto contenuto di antiossidanti, la vitamina E è ottima per la circolazione sanguigna, che può aiutare la pelle ad essere più soda e sana. Poiché la vitamina E promuove il ricambio cellulare e la rigenerazione, a volte viene anche usata per trattare le cicatrici da acne e la pelle secca.

Oltre a tutti gli altri suoi benefici, la vitamina E aiuta a rafforzare e proteggere la barriera cutanea, proteggendo la pelle dal sole e preservando la barriera idratante della pelle.

Oltre a proteggere e rafforzare la pelle, la vitamina E può ridurre il rischio di malattie cardiache, migliorare la salute dei polmoni e persino aiutare ad alleviare i dolori mestruali. 

Nocciole, pinoli, arachidi, avocado e mango sono ricche fonti di vitamina E.

Beta carotene

Quando si tratta della tua pelle, il sole è un’arma a doppio taglio. Se il sole ci fa bene e l’abbronzatura ci piace molto, i suoi danni sono i peggiori nemici per la pelle che viene prematuramente invecchiata.

È qui che interviene il beta-carotene. Presente nelle carote, verdure a foglia verde e melone, il beta-carotene rende la pelle meno sensibile alla luce solare. Ovviamente, questo non significa che puoi evitare di usare la crema solare, ma il beta-carotene può offrire un po’ di protezione extra.

Il beta-carotene non si limita a proteggere la pelle dal sole: gli studi hanno dimostrato che può anche rallentare il declino cognitivo ed è un potente antiossidante.

Carote, melone, zucca e patate dolci, sono ricche fonti di beta-carotene.

 Con una dieta ricca di vitamine, non solo la tua pelle risplenderà, ma potrai anche godere di altri benefici per la salute.

Fonte:Scitechdaily

 

ULTIMI ARTICOLI

Neuroblastoma: identificato il tallone di Achille

(Neuroblastoma-Immagine:cellule di neuroblastoma ingrandite. Credito: Baylor College of Medicine). Il neuroblastoma, un cancro infantile che si sviluppa dalle cellule neurali delle ghiandole surrenali, rappresenta il...

Come l’epatite E inganna il sistema immunitario

(Epatite E-Immagine Credit Public Domain). Ogni anno oltre 3 milioni di persone vengono infettate dal virus dell'epatite E. Finora non è disponibile alcun trattamento efficace. Un team...

IBD: integratore di clorofillina e verdure verdi alleviano la malattia intestinale

(Integratore di clorofillina-Immagine Credit Public Domain) L'integratore di clorofillina allevia le malattie infiammatorie intestinali (IBD), tra cui il morbo di Crohn e la colite ulcerosa,...

SARS-CoV-2: come il trattamento antivirale promuove l’emergere di nuove varianti

I pazienti con infezioni prolungate contribuiscono all'emergere di nuove varianti di SARS-CoV-2?  Un gruppo di ricerca del Leibniz Institute of Virology (LIV) e dell'University Medical...

Alzheimer: la Rapamicina induce un aumento delle beta amiloide

(Alzheimer-Immagine Credit Public Domain). La somministrazione orale di Rapamicina a un modello murino di malattia di Alzheimer induce un aumento delle placche proteiche beta (β)-amiloide, secondo...