HomeBellezzaVitamina C topica: riduce le rughe e ritarda l'invecchiamento

Vitamina C topica: riduce le rughe e ritarda l’invecchiamento

La vitamina C topica è un ingrediente preferito dai dermatologi, supportato dalla scienza, che può aiutare a rallentare l’invecchiamento precoce della pelle, prevenire i danni del sole e migliorare l’aspetto di rughe, macchie scure e acne.

 La vitamina C è un antiossidante, il che significa che combatte i radicali liberi dannosi (tossine) che entrano in contatto con la pelle da fonti esterne come l’inquinamento atmosferico o dall’interno del corpo a causa di normali processi come il metabolismo. I radicali liberi possono danneggiare la pelle e l’applicazione topica di vitamina C può combattere i radicali liberi e migliorare l’aspetto generale della pelle.

Benefici per la pelle dalla vitamina C

Alcuni studi clinici hanno dimostrato che la vitamina C può migliorare le rughe. Uno studio ha dimostrato che l’uso quotidiano di una formulazione di vitamina C per almeno tre mesi ha migliorato l’aspetto delle rughe fini e grossolane del viso e del collo, nonché la consistenza e l’aspetto generale della pelle.

- Advertisement -

La vitamina C può anche aiutare a proteggere la pelle dai dannosi raggi ultravioletti se usata in combinazione con una crema solare ad ampio spettro. Studi clinici hanno dimostrato che la combinazione della vitamina C con altri ingredienti topici, vale a dire acido ferulico e vitamina E, può diminuire il rossore e aiutare a proteggere la pelle dai danni a lungo termine causati dai raggi solari nocivi.

Inoltre, la vitamina C può ridurre la comparsa di macchie scure bloccando la produzione di pigmento nella nostra pelle. Negli studi clinici, la maggior parte dei partecipanti che hanno utilizzato la vitamina C topica ha avuto un miglioramento delle macchie scure con pochissime irritazioni o effetti collaterali, ma sono necessari ulteriori studi per confermare gli effetti schiarenti della vitamina C.

Vedi anche:Uccidere il cancro con la vitamina C: fantasia o vera speranza?

Inoltre, la vitamina C topica può aiutare a combattere l’acne attraverso le sue proprietà antinfiammatorie che aiutano a controllare la produzione di sebo (olio) all’interno della pelle. Negli studi clinici, l’applicazione due volte al giorno di vitamina C ha ridotto le lesioni dell’acne rispetto al placebo. Sebbene non siano stati segnalati effetti collaterali gravi dall’uso di vitamina C in nessuno di questi studi, è importante notare che ci sono solo una manciata di studi clinici che hanno studiato gli effetti della vitamina C e sono necessari ulteriori studi per confermare i risultati qui presentati.

Chi non dovrebbe usare i prodotti a base di vitamina C?

- Advertisement -

La vitamina C è stata studiata solo negli adulti e non è raccomandata per i bambini. Leggi sempre l’elenco degli ingredienti prima di acquistare un prodotto a base di vitamina C. Se hai sensibilità o un’allergia nota a uno qualsiasi degli ingredienti, prendi in considerazione un patch test o consulta il tuo medico prima dell’uso. Se hai la pelle a tendenza acneica o grassa, prendi in considerazione l’utilizzo di una formulazione che combatta anche gli oli o che contenga ingredienti come l’acido salicilico che combattono le eruzioni cutanee.

Come usare la vitamina C topica

Durante la tua routine mattutina per la cura della pelle

  • usa un detergente delicato
  • applicare alcune gocce di siero alla vitamina C su viso e collo
  • applicare crema idratante e crema solare.

Potresti provare una leggera sensazione di formicolio dopo l’uso della vitamina C. Puoi scegliere di iniziare ad applicarla a giorni alterni e, se tollerata, puoi applicarla quotidianamente. Potrebbero essere necessari fino a tre mesi di uso costante per vedere un notevole miglioramento. Se si verifica un notevole disagio o irritazione, interrompere l’uso di vitamina C e consultare il proprio medico.

La vitamina C non sostituisce l’uso di creme solari o l’uso di indumenti protettivi dal sole. Assicurati di utilizzare quotidianamente una crema solare ad ampio spettro e di limitare l’esposizione al sole durante le ore di punta.

Fonte:HealthHarvard

ULTIMI ARTICOLI

Neuroblastoma: identificato il tallone di Achille

(Neuroblastoma-Immagine:cellule di neuroblastoma ingrandite. Credito: Baylor College of Medicine). Il neuroblastoma, un cancro infantile che si sviluppa dalle cellule neurali delle ghiandole surrenali, rappresenta il...

Come l’epatite E inganna il sistema immunitario

(Epatite E-Immagine Credit Public Domain). Ogni anno oltre 3 milioni di persone vengono infettate dal virus dell'epatite E. Finora non è disponibile alcun trattamento efficace. Un team...

IBD: integratore di clorofillina e verdure verdi alleviano la malattia intestinale

(Integratore di clorofillina-Immagine Credit Public Domain) L'integratore di clorofillina allevia le malattie infiammatorie intestinali (IBD), tra cui il morbo di Crohn e la colite ulcerosa,...

SARS-CoV-2: come il trattamento antivirale promuove l’emergere di nuove varianti

I pazienti con infezioni prolungate contribuiscono all'emergere di nuove varianti di SARS-CoV-2?  Un gruppo di ricerca del Leibniz Institute of Virology (LIV) e dell'University Medical...

Alzheimer: la Rapamicina induce un aumento delle beta amiloide

(Alzheimer-Immagine Credit Public Domain). La somministrazione orale di Rapamicina a un modello murino di malattia di Alzheimer induce un aumento delle placche proteiche beta (β)-amiloide, secondo...