Un composto del cacao migliora i biomarker cardiovascolari

biomarker cardiovascolari,cacao

Una serie di recenti studi che hanno impiegato vari metodi di ricerca, hanno suggerito che alcuni composti presenti nel cacao, chiamati flavanoli, potrebbero beneficiare la salute cardiovascolare. Ora una revisione sistematica e una meta-analisi di 19 studi randomizzati e controllati (RCT) sul consumo di cacao, ha rivelato ulteriori elementi di prova.

( Vedi anche:Estratto di cacao per la cura e prevenzione dell’ Alzheimer).

La meta-analisi, pubblicata  nel Journal of Nutrition, una valutazione degli elementi di prova estrapolati da tutti i 19 RCT, ha cercato di verificare se il consumo dei prodotti a base di cacao ricco di flavanoli è associato a un miglioramento di specifici biomarcatori circolanti per la salute cardiometabolica, rispetto al consumo di placebo con cacao a basso contenuto di flavanoli. Lo studio ha coinvolto 1.139 volontari.

“La nostra meta-analisi ha indagato come i flavanoli del cacao influiscono sui biomarcatori cardiometabolici al fine di fornire una guida nella progettazione di grandi studi per la prevenzione del diabete e malattie cardiovascolari in futuro”, ha detto l’autore  Dr. Simin Liu, Prof. Professore e Direttore del Center for Global Cardiometabolic Health at Brown University che ha collaborato con Xiaochen Lin, autore principale della ricerca. “Abbiamo scoperto che l’assunzione di cacao ricco di flavanoli può ridurre la dislipidemia (aumento dei trigliceridi), la resistenza all’insulina e l’infiammazione sistemica, che sono i principali fattori di rischio per le malattie subcliniche cardiometaboliche“.

Liu ha notato alcune limitazioni negli studi. Tutti gli studi erano piccoli e di breve durata, non tutti i biomarcatori monitorati in questi studi sono migliorati e gli studi non sono stati progettati per verificare direttamente se il consumo di cacao ricco di flavanoli porta a ridurre i casi di attacchi di cuore o diabete di tipo 2.

Ma tenendo conto di alcune di queste eterogeneità tra gli studi, la meta-analisi dei dati che il team ha sintetizzato, ha trovato potenziali effetti benefici del cacao ricco di flavanoli sulla salute cardiometabolica. C’erano piccoli e modesti, ma statisticamente significativi, miglioramenti tra coloro che avevano consumato prodotti a base di cacao ricco di flavanoli, rispetto ai partecipanti allo studio che avevano consumato cacao a basso contenuto di flavonoli o che non avevano consumato il cacao.

I maggiori effetti sono stati osservati tra i volontari che hanno assunto tra i 200 ei 600 milligrammi di flavanoli al giorno (in base al loro consumo di cacao). Hanno osservato cali significativi di glucosio nel sangue e di insulina, così come di un altro indicatore di resistenza all’insulina chiamato HOMA-IR. In questi partecipanti è anche aumentato il colesterolo HDL, o colesterolo “buono”. I benefici erano inoltre, proporzionali al consumo di cacao. I partecipanti che hanno consumato cacao con basso contenuto di flavonoli hanno avuto solo un significativo beneficio sul colesterolo HDL.

“La sperimentazione si è basata principalmente sull’uso di cioccolato fondente e bevande a base di cacao”, ha detto Lin. “Pertanto, i risultati di questo studio non dovrebbero essere generalizzati per i differenti tipi di cioccolato, caramelle o cioccolatini con contenuto di zuccheri e additivi alimentari”.

Gli autori hanno quindi concluso, “Il nostro studio mette in evidenza la necessità urgente di grandi studi randomizzati a lungo termine che migliorano la nostra comprensione dei benefici a breve termine dell’ assunzione di cacao ricco di flavanoli sui biomarcatori cardiometabolici e che possono essere tradotti in risultati clinici”.

Fonte: Brown University


Altri articoli su biomarker cardiovascolari, cacao