HomeSaluteIntestino e stomacoTofacitinib efficace nei pazienti con colite ulcerosa

Tofacitinib efficace nei pazienti con colite ulcerosa

(Colite ulcerosa-Immagine Credit Public Domain).

La colite ulcerosa (UC) è una malattia infiammatoria cronica della mucosa del colon, con sanguinamento rettale e diarrea i sintomi più comuni osservati. Inoltre, i pazienti possono soffrire di urgenza, dolore addominale, incontinenza, secrezione mucosa, movimenti intestinali notturni, affaticamento, febbre e perdita di peso. Oltre a questi sintomi sistemici e legati all’intestino, i pazienti con colite ulcerosa riferiscono anche effetti sul loro stato emotivo, tra cui ansia, depressione e paura e sulle loro relazioni sociali.

Un nuovo studio condotto da Marla C Dubinsky, MD ed altri… della Icahn School of Medicine al Monte Sinai, New York, New York, Stati Uniti d’America, ha indagato l’efficacia e la sicurezza di Tofacitinib, già precedentemente dimostrate in uno studio di fase 2, due studi di induzione di fase 3 (OCTAVE Induction 1 e 2), uno studio di mantenimento di fase 3 (OCTAVE Sustain) e uno studio di fase 3 in corso, in aperto, lungo studio di estensione a termine.

- Advertisement -

Spiegano gli autori:

“L’obiettivo delle attuali analisi era quello di arricchire la comprensione dell’effetto del trattamento di 10 mg di Tofacitinib BID rispetto al placebo sui singoli elementi dell’IBDQ alle settimane 4 e 8 utilizzando i dati degli studi OCTAVE Induction 1 e 2. A nostra conoscenza, questa è la prima valutazione dell’effetto di qualsiasi terapia di CU su ogni singolo elemento IBDQ. I criteri di inclusione ed esclusione sono stati descritti in precedenza. In breve, i pazienti (dai 18 anni in su) dovevano avere una malattia da moderatamente a gravemente attiva (punteggio Mayo 6-12, con un sanguinamento rettale sottoscore 1–3 e un punteggio endoscopico di 2 o 3) e una diagnosi di CU confermata per almeno 4 mesi. Il fallimento del trattamento o l’intolleranza ai glucocorticoidi orali o endovenosi, azatioprina, mercaptopurina, infliximab e / o adalimumab era un requisito per l’ammissione allo studio. I criteri di esclusione includevano reperti clinici indicativi di malattia di Crohn, UC limitata ai 15 cm distali del colon, segni clinici di colite fulminante, megacolon tossico o colite indeterminata, microscopica, ischemica o infettiva“.

Tofacitinib è risultato efficace nei pazienti con colite ulcerosa, indipendentemente dal precedente fallimento del trattamento con inibitore del fattore di necrosi tumorale, secondo questo studio pubblicato su Clinical Gastroenterology and Hepatology.

Vedi anche:Grave colite ulcerosa legata a un ceppo di batteri della bocca

- Advertisement -

La ricerca ha indagato i dati di efficacia e sicurezza di Tofacitinib, un inibitore della Janus chinasi orale a piccola molecola per il trattamento della colite ulcerosa (UC), 5 o 10 mg due volte al giorno (BID) nel programma clinico per la colite ulcerosa.

Indipendentemente dal precedente stato di fallimento del TNFi, tofacitinib ha mostrato una maggiore efficacia rispetto al placebo.

“In OCTAVE Sustain e nella coorte complessiva, i tassi di herpes zoster (non grave e grave) erano numericamente più alti nei pazienti trattati con tofacitinib rispetto a quelli senza precedente fallimento del TNFi”, hanno scritto Sandborn e colleghi.

Secondo i ricercatori, la risposta clinica per la maggior parte dei pazienti è stata recuperata con l’aumento della dose a tofacitinib 10 mg due volte al giorno. Nell’aumento della dose rispetto alla coorte complessiva, i tassi di herpes zoster erano numericamente più alti.

Fonte:Oxford Academic

 

ULTIMI ARTICOLI

Vaccini COVID 19: rivelata nuova potente ricetta

(Vaccini COVID 19-Immagine Credit Public Domain). Gli scienziati del NEIDL, del Broad Institute, affermano che i vaccini COVID 19 di prossima generazione potrebbero stimolare un...

Dallo studio dei prioni nuova comprensione dell’Alzheimer

(Prioni-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori della Case Western Reserve University che studiano i prioni, proteine ​​mal ripiegate che causano malattie letali incurabili, hanno identificato...

Cancro del colon-retto e carne rossa: trovati i legami biologici

Mangiare meno carne rossa è un consiglio medico standard per prevenire il cancro del colon-retto, ma il modo in cui provoca la mutazione delle...

“L’effetto Mozart” ha dimostrato di ridurre l’attività cerebrale epilettica

(Effetto Mozart-Immagine Credit Public Domain). La musica di Mozart ha dimostrato di avere un effetto antiepilettico sul cervello e può essere un possibile trattamento per...

IBS: identificabile endoscopicamente dai biofilm della mucosa

(IBS-Immagine Credit Public Domain). Una donna su sei e un uomo su dodici in Austria soffre di una qualche forma di IBS, quindi circa un...