HomeSaluteCapelliUn nuovo studio ha dimostrato che la propoli promuove la crescita dei...

Un nuovo studio ha dimostrato che la propoli promuove la crescita dei capelli

La perdita di capelli può essere devastante per i milioni di uomini e donne che ne  soffrono. Un nuovo studio ha dimostrato che la propoli, una sostanza prodotta dalle api, potrebbe essere utilizzata per lo sviluppo di una nuova potenziale terapia per la crescita dei capelli. I ricercatori hanno scoperto che la sostanza incoraggia la crescita dei peli nei topi.

Lo studio, che  appare in ACS ‘Journal of Agricultural and Food Chemistry, è stato condotto dal Prof. Kenneth Kobayashi della Division of Dermatology in Kitchener, Ontario .

La propoli è simile ad una resina e le api la usano per sigillare i loro alveari. Non solo funziona come una barriera fisica, ma contiene anche composti attivi che combattono funghi e invasioni batteriche. In passato, la propoli è stata utilizzata per il trattamento di infiammazioni e ferite. Più recentemente, la ricerca ha dimostrato che la sostanza promuove la crescita di alcune cellule coinvolte nella crescita dei capelli.

- Advertisement -

Quando i ricercatori hanno testato la propoli sui topi che erano stati rasati, hanno notato che il loro pelo ricresceva più velocemente rispetto a quelli che non erano stati trattati. Gli scienziati hanno anche notato che dopo l’applicazione topica, il numero di cellule speciali coinvolte nel processo di crescita dei capelli, era  aumentato. I ricercatori osservano che le condizioni di perdita di capelli spesso sono il risultato di infiammazione anormale. La propoli contiene composti anti-infiammatori, quindi si aspettano che essa possa aiutare a trattare le condizioni di calvizie.

I ricercatori aggiungono che ulteriori prove sono necessarie per verificare se la propoli agisce ugualmente, sui follicoli piliferi umani.

Fonte: American Chemical Society via Medical news

- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

La peste bubbonica ha avuto effetto sui geni dell’immunità

(Peste bubbonica-Immagine Credit Public Domain). Gli scienziati che hanno esaminato i resti di 36 vittime della peste bubbonica da una fossa comune del XVI secolo...

Cancro ai polmoni: AI prevede la malignità dei noduli polmonari

(Cancro ai polmoni-Immagine: rappresentazione schematica delle reti neurali convoluzionali (CNN) utilizzate nell'algoritmo di apprendimento profondo per la stima del rischio di malignità dei noduli...

Cancro al seno: nuovo biosensore per diagnosi precoce

(Cancro al seno-Immagine Credit Public Domain). Un team di ricercatori spagnoli ha sviluppato, a livello di laboratorio, un prototipo di un nuovo biosensore per aiutare...

COVID-19 alla fine diventerà solo un fastidio stagionale?

Entro il prossimo decennio, il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 responsabile della COVID-19 potrebbe diventare poco più che un fastidio, causando nient'altro che comuni tosse e...

Steatosi epatica: le cellule immunitarie la promuovono

(Steatosi epatica: Immagine Credit Public Domain). Un particolare tipo di cellula dendritica è responsabile del danno tissutale che si verifica nelle steatosi epatica non alcolica...