HomeSaluteCervello e sistema nervosoSchizofrenia: prove di una causa autoimmune

Schizofrenia: prove di una causa autoimmune

(Schizofrenia-Immagine Credit Scitechdaily).

Corpo contro cervello: gli scienziati scoprono le prove di una causa autoimmune della schizofrenia.

La schizofrenia è una grave malattia mentale che colpisce il modo in cui una persona pensa, sente e si comporta. I sintomi della schizofrenia possono rendere difficile la partecipazione alle normali attività quotidiane e può sembrare che le persone con schizofrenia possano aver perso il contatto con la realtà.

- Advertisement -

I ricercatori della Tokyo Medical and Dental University (TMDU) hanno scoperto che alcune persone con schizofrenia hanno autoanticorpi (che sono prodotti dal sistema immunitario e riconoscono le proteine ​​del corpo piuttosto che minacce esterne come virus o batteri), contro una proteina importante per la comunicazione tra le cellule cerebrali chiamata NCAM1. Gli autoanticorpi dei pazienti hanno anche causato comportamenti correlati alla schizofrenia nei topi. Questa scoperta può migliorare la diagnosi e il trattamento di un sottogruppo di pazienti con schizofrenia.

La schizofrenia è un disturbo che colpisce il modo in cui le persone agiscono, pensano e percepiscono la realtà. È spesso molto difficile da trattare perché ha molte cause e sintomi diversi. In uno studio pubblicato di recente sulla rivista Cell Reports Medicine, i ricercatori della Tokyo Medical and Dental University (TMDU) hanno identificato un autoanticorpo, una proteina prodotta dal sistema immunitario per attaccarsi a una sostanza specifica del corpo dell’individuo, piuttosto che a una sostanza estranea come un virus o un batterio, in alcuni pazienti con schizofrenia. In particolare, hanno anche scoperto che questo autoanticorpo, quando iniettato nei topi, causava comportamenti simili alla schizofrenia e cambiamenti nel cervello.

Vedi anche:Schizofrenia: scienziati scoprono dove può avere origine nel cervello

Quando hanno considerato i possibili autoanticorpi che potrebbero causare la schizofrenia, gli scienziati avevano in mente una proteina specifica. Precedenti ricerche hanno suggerito che la molecola di adesione delle cellule neurali (NCAM1) potrebbe avere un ruolo nello sviluppo della schizofrenia. NCAM1 aiuta le cellule del cervello a parlare tra loro tramite connessioni specializzate note come sinapsi.
Autoanticorpo anti NCAM1

NCAM1 è indotto solo nelle cellule verdi (cellule HeLa). Il siero di pazienti con autoanticorpi anti-NCAM1 reagisce solo ai globuli verdi (incorniciati in rosso). Credito: Dipartimento di Psichiatria e Scienze del comportamento, TMDU

- Advertisement -

“Abbiamo deciso di cercare autoanticorpi contro NCAM1 in circa 200 controlli sani e 200 pazienti con schizofrenia”, spiega l’autore principale dello studio Hiroki Shiwaku. “Abbiamo trovato questi autoanticorpi solo in 12 pazienti, suggerendo che potrebbero essere associati al disturbo solo in un piccolo sottogruppo di casi di schizofrenia”.

I ricercatori non si sono fermati qui: volevano sapere se questi autoanticorpi potevano causare cambiamenti che si verificano comunemente nella schizofrenia, quindi hanno purificato gli autoanticorpi da alcuni pazienti e li hanno iniettati nel cervello dei topi.

“I risultati sono stati impressionanti”, afferma Hidehiko Takahashi, autore senior. “Anche se i topi avevano questi autoanticorpi nel cervello solo per un breve periodo, hanno avuto cambiamenti nel comportamento e nelle sinapsi simili a quelli che si vedono negli esseri umani con schizofrenia“.

In particolare, i topi con gli autoanticorpi del paziente presentavano un deterioramento cognitivo e cambiamenti nella loro regolazione del riflesso di sussulto, entrambi osservati in altri modelli animali di schizofrenia. Avevano anche meno sinapsi e spine dendritiche, che sono strutture importanti per le connessioni tra le cellule cerebrali e sono anche colpite dalla schizofrenia.

Dato che la schizofrenia può presentarsi in modo molto diverso tra i pazienti ed è spesso resistente al trattamento, i risultati di questo studio sono promettenti. Se la schizofrenia è effettivamente causata da autoanticorpi contro NCAM1 in alcuni pazienti, ciò porterà a importanti miglioramenti nella loro diagnosi e trattamento.

Fonte: Cell Reports Medicine

ULTIMI ARTICOLI

Il multivitaminico quotidiano può essere un’abitudine non necessaria

(Multivitaminico-Immagine Credit Public Domain). Una persona su tre ingurgita un multivitaminico ogni mattina, probabilmente con un sorso d'acqua. La verità su questa abitudine popolare può...

Alzheimer: come l’intestino contribuisce allo sviluppo

(Alzheimer-Immagine Credit Public Domain). La ricerca guidata dai Dott. Yuhai Zhao e Walter J Lukiw del LSU Health New Orleans Neuroscience Center e dei Dipartimenti...

COVID 19: terapia inalatoria blocca la replicazione virale

(COVID 19-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori dell'Università della California, a Berkeley, hanno creato un nuovo terapeutico COVID-19 che potrebbe un giorno rendere il trattamento...

Asma: trovato un potenziale trattamento a lungo termine

(Asma-Immagine Credit Public Domain). Un possibile modo per affrontare una delle cause alla base dell'asma è stato sviluppato dai ricercatori dell'Aston University e dell'Imperial College...

Cancro al seno: un nuovo farmaco riduce le metastasi cerebrali

(Cancro al seno-Immagine:grafico a cascata delle risposte nei pazienti valutabili per la risposta in base ai criteri RANO-BM nello studio TUXEDO-1. Le barre blu illustrano...