I rimedi naturali per combattere il rachitismo

rachitismo

Il rachitismo è una malattia causata dalla carenza di vitamina D che rende impossibile l’assorbimento del calcio e del fosforo, causando ossa deboli e fragili. Negli adulti, questa malattia si chiama osteomalacia. Se diagnosticato in tempo, è possibile trattare con successo  il rachitismo. 

Rimedi per il rachitismo includono prevalentemente una dieta ricca di calcio, fosforo e vitamina D.

Di seguito alcuni rimedi naturali, ottimi per la condizione:

1. Sole e vitamina D

La pelle umana contiene provitamina che si attiva alla luce del sole. La vitamina D viene così sintetizzata nella pelle dal sole. Se un bambino è esposto ai raggi solari, la carenza di vitamina D può essere contrastata. Questa vitamina, tuttavia, non guarisce da sola il rachitismo.  Promuove l’assorbimento di calcio e fosforo nel corpo in modo che le ossa possono diventare più forti.

Cosa fare:

  • Esporre il bambino ai raggi solari miti nelle ore del mattino, non più di 15-20 minuti.
  • Se la pelle è più scura, è necessario esporre il bambino ai raggi solari per più tempo.
  • Non coprire il bambino con i vestiti troppo stretti per lasciar passare i raggi del sole direttamente sulla sua pelle.
  • Essere più attenti con neonati e bambini piccoli. La loro pelle sensibile potrebbe scottarsi a contatto con i raggi del sole

 

2. Olio di fegato di merluzzo

L’ olio di fegato di merluzzo è il rimedio preferito delle madri di un tempo. E perché no! All’inizio del ventesimo secolo, i bambini poveri sono stati facili vittime di rachitismo. La scoperta della vitamina D e le proprietà anti-rachitiche dell’ olio di fegato di merluzzo dal 1930, erano i principali rimedi utilizzati per sbarazzarsi del rachitismo. Anche prima di questa scoperta, gli europei del nord usavano l’olio di fegato di merluzzo per ottenere sollievo da reumatismi, dolori alle articolazioni e rigidità muscolare.

L’  olio di fegato di merluzzo ha grandi quantità di vitamine A, D e acidi grassi omega-3. Mentre la vitamina A, tra gli altri benefici per la salute, è essenziale per il sistema immunitario e la crescita delle ossa, la vitamina D è il composto principale che previene e cura il rachitismo insieme a migliorare la funzione muscolare. Inoltre previene il diabete di tipo 1, l’ipertensione e alcuni tipi di cancro più comuni.

Trattamento:

  • Assumere 1 cucchiaino di olio di fegato di merluzzo al giorno. L’olio di fegato di merluzzo ha un odore sgradevole, ma è possibile trovare delle versioni aromatizzate.

3. Pesce azzurro

Ci sono alcuni alimenti naturali che contengono la vitamina D. Tra questi il pesce azzurro definito anche pesce grasso. E ‘più importante mangiare pesce durante i mesi invernali, quando la luce del giorno si riduce ad un livello considerevole.

Quali pesci grassi sono buone fonti di vitamina D?

  • Sardine
  • Sgombro
  • Tonno
  • Salmone
  • Pesce gatto

4. Dieta ricca di calcio per combattere il rachitismo

Mentre la mancanza di vitamina D porta al non assorbimento del calcio da parte dell’organismo, la mancanza di calcio e fosfati induce il corpo a produrre ormoni che favoriscono il rilascio di calcio e fosfato dalle ossa. Ciò si traduce in ossa deboli e fragili. Pertanto, insieme alla vitamina D, una dieta ricca di calcio è essenziale per prevenire e curare il rachitismo.

Quali sono buone fonti di calcio?

  • Prodotti lattiero-caseari come latte, yogurt e formaggi
  • Fagioli di soia e tofu
  • Verdure a foglia verde come broccoli e cavoli
  • Noccioline e noci
  • Pesce come sardine .

5. Dente di Leone o tarassaco

Il dente di leone è una pianta ricca di sostanze nutritive. La sua radice e le sue foglie sono una buona fonte di vitamine come la vitamina A, C, D, e B-complesso. E’ inoltre ricco di minerali come ferro, magnesio, potassio zinco, manganese, rame, colina, calcio, boro e silicio. Questa è una delle erbe che piu i nutrizionisti raccomandano per il rachitismo.

Modi per utilizzare il dente di leone

  • Preparare una  zuppa di foglie di tarassaco.
  • Fare il tè di tarassaco.

7. Ortica per il rachitismo

L’ ortica è una delle erbe più ricche di nutrienti, con una varietà di vitamine e minerali. Molti nutrizionisti consigliano il trattamento con l’ ortica per le sue riserve di calcio e magnesio. Ha anche potassio, ferro, cromo, selenio, oligoelementi, clorofilla, manganese, silicio, iodio e sodio oltre a vitamine A, C ed E, vitamine del gruppo B e beta-carotene. E’ ottima per il trattamento del rachitismo, utilizzata come infuso. Se si assumono due tazze di infuso di ortica ogni giorno, è possibile soddisfare il bisogno di tutte le vitamine e i minerali richiesti.

10. Equiseto

L’equiseto ha molti sali minerali, soprattutto silicio, potassio, manganese e magnesio.Questa pianta è ottima per il trattamento del rachitismo perchè il silicio in essa contenuto, viene convertito dal corpo, in calcio. E’ tradizionalmente somministrato a persone che soffrono di anemia o di debilitazione generale, così come per pulire e guarire le ferite. Alcuni studi moderni hanno anche scoperto che le ossa fratturate possono essere guarite on l’uso di equiseto. Il silicio non solo promuove la crescita e la stabilità della struttura scheletrica, ma promuove anche il collagene nella pelle e tessuti muscolari. L’equiseto può dunque essere usato come rimedio per il rachitismo, l’osteomalacia, osteoporosi, distorsioni, le articolazioni dislocate e legamenti strappati.

11.Dieta per il rachitismo

Il miglior rimedio per combattere il rachitismo è una dieta ricca di nutrienti che contengono vitamina D, calcio e fosforo, insieme ad altri minerali. Ecco una dieta ideale per il rachitismo:

Programma di dieta per rachitismo

  1. Cibi ricchi di vitamina D – olio di fegato di merluzzo; pesci tra cui salmone, sgombro, tonno; uova intere (tuorlo d’uovo ha di vitamina D ) e yogurt. Si possono anche utilizzare alimenti fortificati con vitamina D come il succo d’arancia, latte, margarina e cereali per la colazione.
  2. Alimenti ricchi di calcio – prodotti lattiero-caseari come latte, yogurt e formaggi; verdure a foglia verde come cavoli e spinaci.
  3. Alimenti ricchi di fosforo – grano intero; halibut, carne di manzo, pollo e tacchino; prodotti lattiero-caseari come latte, formaggio e yogurt; uova e il salmone.

Dieta Vegetariana per rachitismo

I vegetariani che mangiano solo cibi a base di verdure, sono inclusi nel gruppo di rischio per lo sviluppo di rachitismo perché la loro dieta potrebbe mancare di calcio. Ecco un programma di dieta vegetariana:

  1. Cereali integrali e fagioli – riso, avena, quinoa, orzo, lenticchie, fagioli neri, ecc
  2. Verdure a foglia verde – cavoli, cavoli, ecc
  3. Giallo-arancio verdure-carote, rape, zucca, ecc
  4. Verdure crocifere – cavoli, broccoli, ecc
  5. Alghe – kelp, dulse, hijiki, ecc
  6. Nuts – noci e mandorle
  7. Frutta fresca e frutta secca – banane, arance, uva passa, fichi
  8. Verdure come cipolle e aglio
  9. Dolci a base di miele e sciroppo d’acero

 

 

 

Altri articoli su rachitismo