Plasma ricco di piastrine per ringiovanimento facciale

ringiovanimento facciale

La maggior parte degli studi che valutano l’iniezione di plasma ricco di piastrine (PRP) per il ringiovanimento facciale e altre procedure cosmetiche, hanno riportato risultati positivi , secondo una revisione critica pubblicata nel numero di maggio di Plastic and Reconstructive Surgery® , la rivista medica ufficiale del American Society of Plastic Surgeons(ASPS).

“Ma le evidenze della ricerca a sostegno delle iniezioni di  PRP per le procedure estetiche del viso hanno limitazioni importanti, specialmente la mancanza di tecniche standardizzate di preparazione delle iniezione”, conclude il rapporto del chirurgo ASPS Alexes Hazen e colleghi del Dipartimento di chirurgia plastica Hansjörg Wyss presso la NYU Langone Salute, New York. “Sono necessari ulteriori studi per ottimizzare le tecniche di trattamento con PRP”, commenta il Dr. Hazen, “Fino a quel momento, il nostro studio potrebbe essere utile per guidare la pratica clinica”.

Qual è la prova dell’efficacia delle iniezioni di plasma ricco di piastrine per il ringiovanimento del viso e altre procedure cosmetiche?

L’iniezione di plasma ricco di piastrine è stata ampiamente utilizzata in vari contesti clinici, tra cui la chirurgia cardiaca, la medicina sportiva e la cura delle ferite. Nelle procedure PRP, un piccolo campione del sangue del paziente viene elaborato per rilasciare vari fattori di crescita dalle piastrine – cellule ematiche specializzate coinvolte nella coagulazione. Negli ultimi anni, le iniezioni di PRP sono diventate una “terapia di tendenza” in medicina estetica, secondo il Dr. Hazen e colleghi. “Dermatologi e chirurghi plastici utilizzano le proprietà curative naturali delle piastrine per migliorare l’aspetto e la salute generale della pelle“.

Ma mentre le procedure PRP stanno crescendo in popolarità, la ricerca a sostegno della loro efficacia clinica è limitata. In una revisione e aggiornamento, il Dr. Hazen e colleghi hanno analizzato 22 studi sulle iniezioni si sangue ricco di piastrine per specifici tipi di procedure estetiche del viso.

Quattordici studi hanno valutato l’uso del PRP per il ringiovanimento del viso. Tutti gli studi hanno riportato risultati estetici positivi con l’iniezione di PRP, da solo o in combinazione con l’innesto di grasso. I benefici riportati da PRP includevano miglioramenti del volume, della consistenza e del tono della pelle del viso e una riduzione della comparsa delle rughe.

Sei studi che utilizzano PRP per trattare un tipo specifico di perdita di capelli chiamata alopecia androgenetica (calvizie maschile o femminile) hanno riportato buoni risultati in termini di ricrescita dei capelli. “L’alopecia androgenica è forse l’indicazione più convincente per il trattamento con PRP”, secondo il Dr. Hazen e colleghi. Altri due studi hanno trovato risultati positivi con l’uso di PRP per trattare le cicatrici dell’acne facciale.

Ma nonostante questi risultati incoraggianti, la revisione mette in evidenza diverse limitazioni dell’ uso di  PRP per le procedure estetiche del viso. I metodi di preparazione e iniezione di PRP variavano considerevolmente; alcuni rapporti non hanno fornito informazioni sulla tecnica di preparazione. Gli studi mancavano inoltre di valutazioni standardizzate e oggettive sulla qualità della pelle prima e dopo il trattamento con PRP. Altri problemi includevano la mancanza di gruppi di controllo (confronto) e il follow-up per determinare se i benefici di PRP persistono nel tempo.

Pertanto, nonostante numerosi studi riportino risultati promettenti, il vero valore di queste procedure rimane aperto alla domanda. “Ad oggi, la domanda se il cocktail di fattori di crescita PRP genera un aspetto più giovanile non è stata risolta in modo definitivo”, scrivono i ricercatori.

Il Dr. Hazen e coautori sottolineano la necessità di studi clinici randomizzati e controllati delle procedure cosmetiche facciali con PRP, incluse tecniche di preparazione standardizzate, misure standard di outcome e follow-up più lungo. Concludono i ricercatori: “Nel frattempo, questa recensione presenta un consolidamento delle tecniche di trattamento PRP attualmente in uso, per aiutare i medici nella loro pratica clinica”.

Fonte: EurekAlert

Altri articoli su ringiovanimento facciale