HomeAlimentazione & BenesserePerchè è meglio scegliere alimenti di stagione

Perchè è meglio scegliere alimenti di stagione

Le stagioni fanno da sfondo naturale alla nostra scelta di alimenti. Tutti alimenti più sani del mondo sono stagionali. Immaginate un orto in pieno inverno. Ora immaginate questo stesso orto in una soleggiata giornata estiva.

Molte cose sono diverse durante queste due stagioni dell’anno! Per gli ecologisti, le stagioni sono considerate una fonte di diversità naturale. Cambiano le condizioni di crescita di frutta e verdura dalla primavera all’estate, mentre l’autunno e l’inverno sono considerati essenziali per bilanciare le risorse della terra e delle sue forme di vita. Ma oggi è facile per noi dimenticare le stagioni quando mangiamo! Trasformazione alimentare moderna e distribuzione mondiale di cibo, rendono gli alimenti disponibili tutto l’anno ed i negozi di alimentari offrono scaffali dall’ aspetto molto simile sia a dicembre che a luglio.

In uno studio condotto nel 1997 dal Ministero dell’Agricoltura, Pesca e Alimentazione a Londra, sono state riscontrate differenze significative nel contenuto di nutrienti del latte in estate, rispetto all’ inverno. La presenza di iodio nel latte è stata maggiore in inverno, mentre la presenza di beta-carotene è stata maggiore in estate. Il ministero ha scoperto che queste differenze nella composizione del latte erano dovute principalmente a differenze nella dieta delle mucche.Con più cibi conservati con il sale in inverno e le piante più fresche in estate, le mucche hanno prodotto nutrizionalmente differenti tipi di latte durante le due stagioni. Allo stesso modo, i ricercatori in Giappone hanno trovato differenze fino a tre volte el contenuto di vitamina C negli spinaci raccolti in estate, rispetto all’ inverno.

Guida per mangiare stagionale

- Advertisement -

Cosa significa questo per voi? Mangiare stagionalmente! Per godere del pieno nutrimento del cibo, è necessario rendere il vostro menu stagionale. In diverse parti del mondo, e anche in diverse regioni di un paese, menù stagionali possono variare. Ma di seguito sono elencati alcuni alimenti stagionali che si possono consumare per garantire al nostro corpo il nutrimento ottimale in ogni stagione:

  • In primavera, concentrarsi sulla verdure a foglia che crescono abbondanti in questa stagione. Si può scegliere tra  bietole, spinaci, lattuga romana, prezzemolo e basilico .
  • In estate,la maggior parte delle verdure che nascono sono aeree, si sviluppano verso l’alto, verso l’esterno: aglio, basilico, bietole, carote, cavoli cappuccio, cetrioli, cipolle, fagioli, fagiolini, fiori di zucca, indivie, lattughe, melanzane, patate, peperoni, pomodori, piselli, porri, prezzemolo, rape, ravanelli, rosmarino, rucola, salvia, scalogno, sedano, spinaci, taccole, valeriana, zucche, zucchine.
    Albicocche, amarene, angurie, banane, ciliege, fichi, fragole, fragoline di bosco, lamponi,meloni, mirtilli, more, pere, pesche, prugne, ribes, uva spina.
  • frutti e le verdure estive sono colmi d’acqua al contrario di quelli tipicamente invernali.
  • In autunno, il raccolto offre alimenti, tra cui carote, patate dolci, cipolle e aglio. Tra le spezie annoverano lo  zenzero, pepe e semi di senape .
  • In inverno crescono barbabietole, bietole, broccoli, carote, cavoli cappuccio e verza, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, cicorie, cipolle, erbette, fagioli, finocchi, indivie,lattughe, pomodori a grappolo, porri, radicchi rossi, rosmarino, ravanelli,sedano, sedano rapa, spinaci, scorzonera, valerianella, zucche. cachi, castagna, cotogne, cedri, fichi, limoni, mandaranci, mandarini,mandorle, melograno, mele, nespole, nocciole, noci, pere, uva.

In tutte le stagioni, bisogna essere creativi! Lasciate che la cornice naturale di primavera, estate, autunno e inverno sia la vostra guida.

ULTIMI ARTICOLI

La vitamina K previene la morte cellulare

(Vitamina k-Immagine: le cellule “-” muoiono per ferroptosi “+” La vitamina K previene efficacemente la ferroptosi. Credito: Mishima et al., Nature) Una nuova scoperta suggerisce anche...

L’Alzheimer: bassi livelli di beta amiloide la causa?

Una nuova ricerca dell'Università di Cincinnati rafforza l'ipotesi che il morbo di Alzheimer sia causato da un calo dei livelli di una specifica proteina,...

SLA: verso lo sviluppo di una terapia a base di proteine

(SLA-Immagine: effetto di ApoE sulla vitalità di mBEC dopo esposizione al plasma di topo SLA in vitro. A, sono stati osservati numerosi mBEC vitali...

L’ossitocina ha proprietà curative del cuore

(Ossitocina-Immagine Credit Public Doimain). I ricercatori hanno scoperto che l'ossitocina, spesso definita "l'ormone dell'amore", un giorno potrebbe aiutare a guarire i cuori dopo un infarto. Il...

Trombosi: nuova strategia per prevenire i coaguli di sangue

(Trombosi-Immagine Credit Public Domain). Una terapia con nanoparticelle sviluppata dai ricercatori degli University Hospitals (UH) e della Case Western Reserve University prende di mira i...