Home Salute Virus e parassiti Nei bambini 100 volte più virus SARS-CoV-2 degli adulti

Nei bambini 100 volte più virus SARS-CoV-2 degli adulti

Immagine: Public Domain.

 Nella maggior parte dei casi, i bambini infetti dal virus SARS-CoV-2 sviluppano solo una malattia lieve, con alcuni contrassegnati come asintomatici.

Ora, nuove prove mostrano che i bambini portano alti livelli del virus SARS-CoV-2 anche senza ammalarsi, il che può influire sulla diffusione del virus e colpire specialmente quelle persone che sono ad alto rischio di sviluppare COVID-19 grave.

Il team di ricerca ha anche scoperto che i bambini infetti di età inferiore ai 5 anni possono trasportare fino a 100 volte più SARS-CoV-2 nel naso e nella gola rispetto agli adulti.

Livelli più elevati di materiale genetico virale

Lo studio, pubblicato sulla rivista JAMA Pediatrics, suggerisce la possibilità che i bambini più piccoli trasmettano il virus tanto quanto altri gruppi, anche se sviluppano solo malattie da lievi a moderate.

Lo studio potrebbe evidenziare la capacità dei bambini più piccoli di diffondere il virus ad altri, il che potrebbe aiutare a rivedere le attuali linee guida nel contenere la diffusione del virus.

I bambini sono suscettibili alle infezioni da SARS-CoV-2, ma generalmente presentano solo sintomi lievi rispetto agli adulti. Rapporti precedenti non hanno trovato prove evidenti dei bambini come fattori chiave nella diffusione della SARS-CoV-2. Tuttavia, la chiusura delle scuole nelle prime fasi della risposta alla pandemia ha impedito indagini su larga scala nelle scuole come fonte di trasmissione della comunità.

Per arrivare alle loro scoperte, il team di ricerca dell’Ospedale pediatrico Ann & Robert H. Lurie di Chicago e della Feinberg School of Medicine di Chicago della Northwestern University ha esaminato campioni di tampone di 95 bambini, la maggior parte dei quali ha riferito di tosse o febbre a Chicago.

Il team ha scoperto che i bambini sotto i 5 anni con COVID-19 hanno livelli più elevati di carica virale rispetto ai bambini più grandi e agli adulti, suggerendo un rischio di trasmissione più elevata, come visto nel virus respiratorio sinciziale, chiamato anche RSV. Il team ritiene che i risultati dello studio siano significativi, specialmente durante le discussioni sulla sicurezza della riapertura delle scuole e degli asili nido.

Le differenze osservate nei valori CT mediani tra bambini piccoli e adulti approssimano una quantità da 10 a 100 volte maggiore di SARS-CoV-2 nel tratto respiratorio superiore dei bambini piccoli”, hanno spiegato i ricercatori.

Hanno aggiunto che lo studio è limitato alla rilevazione di acido nucleico virale, piuttosto che a un virus infettivo. Inoltre, studi su bambini su COVID-19 mostrano una correlazione tra livelli più alti di acido nucleico e la capacità di coltivare virus infettivi.

Uno dei limiti dello studio era che era stato condotto nel momento in cui erano in atto misure di blocco e le scuole erano chiuse. Quindi, i bambini piccoli hanno avuto meno opportunità di trasmettere il virus. Sono necessari ulteriori studi per esaminare la trasmissibilità del virus SARS-CoV-2 nei bambini.

“Il nostro studio non è stato progettato per dimostrare che i bambini più piccoli diffondono SARS-CoV-2 tanto quanto gli adulti, ma è una possibilità. Dobbiamo tenerne conto negli sforzi per ridurre la trasmissione mentre continuiamo a saperne di più su questo virus”, ha detto il Dott. Taylor Heald-Sargent, uno specialista in malattie infettive pediatriche presso il Lurie Children’s Hospital di Chicago.

Linee guida 

Lo studio può aiutare a plasmare le attuali linee guida nell’ambito della pandemia di coronavirus, aggiungendo i bambini come fattori chiave della diffusione della SARS-CoV-2 nella popolazione generale. Inoltre, i bambini più piccoli hanno abitudini comportamentali che possono aumentare il rischio di trasmissione, come giocare con altri bambini a scuola. Inoltre, i quartieri vicini nelle scuole e negli asili nido destano preoccupazione per la diffusione del SARS-CoV-2.

Le nuove informazioni su come questi bambini possono trasmettere il virus potrebbero influire sull’apertura della scuola in pochi mesi. Oltre alle implicazioni per la salute pubblica, i bambini sono essenziali per indirizzare gli sforzi sui vaccini quando saranno disponibili.

Pedaggio globale COVID-19

Il bilancio globale dei casi legati a COVID-19 ha superato 17,53 milioni, con oltre 678.000 persone morte a causa dell’infezione. Gli Stati Uniti rimangono il paese più colpito, superando 4,56 milioni di casi e oltre 153.000 morti, mentre il Brasile ha più di 2,66 milioni di persone, con oltre 92.000 morti.

Fonte:  JAMA Pediatrics


ULTIMI ARTICOLI

Iniziano le sperimentazioni per una nuova arma contro il Parkinson: la luce

Immagine:Alan Minson dice che i suoi sintomi di Parkinson sono migliorati dopo che ha iniziato a usare un "casco leggero" nel luglio 2019. Credito:RON...

Le diete vegetali ricche di carboidrati integrali possono migliorare la sensibilità all’insulina

Le diete vegetali ricche di carboidrati integrali possono migliorare la sensibilità all'insulina e altri indicatori di salute negli individui con diabete di tipo 1,...

Studio di fase 1 mostra un’incoraggiante attività anti-cancro di Sotorasib

Immagine: Public Domain. "Uno studio clinico di fase 1 in pazienti con tumori solidi avanzati pesantemente pretrattati, mostra un'attività anti-cancro incoraggiante di Sotorasib (AMG 510),...

Gli astrociti sono essenziali per la salute della barriera emato-encefalica

Immagine: Public Domain. Oltre a un guscio esterno resistente, il cervello ha difese interne, tra cui un potente scudo chiamato barriera emato-encefalica che difende le...

La vitamina E è necessaria per il corretto sviluppo del sistema nervoso

Immagine: Public Doimain. La ricerca dell'Oregon State University, che interessa anche le donne in età fertile, mostra che gli embrioni prodotti dal pesce zebra carente...