Le diete vegane sono le migliori per gli ormoni e la sazietà

diete vegane

Uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients rileva che le diete vegane aiutano a promuovere gli ormoni benefici dell’intestino che sono responsabili della regolazione della glicemia, della sazietà e del peso.

I ricercatori hanno confrontato un pasto vegano con un pasto contenente carne e formaggio a livelli ormonali in un gruppo di 60 uomini: 20 con obesità, 20 con diabete di tipo 2 e 20 che erano sani. I pasti contenevano la stessa quantità di calorie e il rapporto di macronutrienti.

Vedi anche, La dieta vegana migliora i markers del diabete negli adulti in sovrappeso.

In tutti e tre i gruppi, il pasto vegano ha aumentato gli ormoni gastrointestinali benefici rispetto al pasto non vegano. Questi ormoni sono coinvolti nella regolazione del metabolismo del glucosio, della secrezione di insulina, dell’omeostasi energetica, della sazietà e della gestione del peso.

“Questi ormoni benefici dell’intestino possono aiutare a mantenere basso il peso, migliorare la secrezione di insulina, regolare lo zucchero nel sangue e farci sentire sazi più a lungo“, dice l’autrice dello studio Hana Kahleova, Direttore Physicians Committee for Responsible Medicine. “Il fatto che le semplici scelte dietetiche possono aumentare la secrezione di questi ormoni sani, ha implicazioni importanti per le persone con diabete di tipo 2 o problemi di peso”.

Negli Stati Uniti, più di 2 adulti su 3 sono in sovrappeso o obesi, mentre più di 114 milioni di adulti hanno diabete o prediabete. Precedenti studi hanno dimostrato che le diete a base vegetale sono benefiche per la perdita di peso e che coloro che seguono una dieta a base vegetale hanno circa la metà del rischio di sviluppare il diabete, rispetto ai non-vegetariani.

“Questo studio si aggiunge alla crescente evidenza che le diete a base vegetale possono aiutare a gestire e prevenire il diabete di tipo 2 e l’obesità”, afferma Dr Kahleova.

Anche i partecipanti allo studio di tutti e tre i gruppi hanno riferito che il pasto vegano ha aumentato la sazietà o le sensazioni di soddisfazione post-pasto. I ricercatori osservano che i pasti vegani sono spesso ricchi di fibre – una sostanza nutritiva che si trova nei cibi vegetali che aggiunge massa alla dieta senza aggiungere calorie in più.

Un recente rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha rilevato che le diete ad alto contenuto di fibre riducono il rischio di malattie cardiache, diabete, alcuni tipi di cancro e persino di morte prematura.

Fonte, Nutrients

Altri articoli su diete vegane