Il latte di capra ha caratteristiche nutrizionali benefiche per la salute

latte di capra

I ricercatori dell’Università di Granada hanno scoperto che il latte di capra ha caratteristiche nutrizionali benefiche per la salute e che ha molte sostanze nutrienti che lo rendono simile al latte umano.

Il consumo regolare di latte di capra da parte di  individui con anemia sideropenica, migliora il loro recupero,  l’uso nutrizionale di ferro e la rigenerazione dell’emoglobina: questo significa che questo tipo di latte minimizza  l’interazione calcio / ferro  e protegge la stabilità del  DNA  anche in caso di sovraccarico di ferro causato da trattamenti prolungati per trattare l’anemia.

Inoltre  il latte di capra ha molti nutrienti come la caseina, che lo rendono simile al latte umano. Contiene meno caseina alfa 1(come il latte umano) che è responsabile della maggior parte delle allergie causate dal latte vaccino.

 Pertanto, il latte di capra è ipoallergenico. “Per questo motivo, in alcuni paesi è utilizzato come base per lo sviluppo di latte artificiale al posto di latte vaccino”  fanno notare i ricercatori .

Un altro aspetto vantaggioso del latte di capra è che contiene una quantità significativa di oligosaccaridi ad una composizione simile a quella del latte umano. Questi composti raggiungono l’intestino crasso e agiscono come probiotici, vale a dire che contribuiscono  a sviluppare  la flora probiotica che compete con la flora batterica patogena.

Meno lattosio

Allo stesso modo, il latte di capra contiene una percentuale più bassa di lattosio rispetto al latte di mucca : circa l’1% in meno e per questo è  più facile da digerire. Gli individui con intolleranza a questo zucchero del latte vaccino, sono  in grado di tollerare il latte di capra. 

La differenza essenziale tra la composizione del latte vaccino e caprino, deriva dalla natura del loro contenuto di grassi ed in particolare del profilo degli acidi grassi. Il latte di capra contiene acidi grassi essenziali (linoleico e arachidonico) che  fanno parte della serie omega-6.  Questi acidi grassi sono una rapida fonte di energia e non sono memorizzati come grasso corporeo. Il grasso del latte di capra riduce i livelli di colesterolo totale e mantiene adeguati livelli di trigliceridi e transaminasi (GOT e GPT). Questo lo rende un alimento scelto per la prevenzione delle malattie cardiache.

Per quanto riguarda la composizione minerale, i ricercatori dell’Università di Granada sottolineano che il latte di capra è ricco di calcio e fosforo  altamente biodisponibile e ne favorisce la deposizione nella matrice organica dell’osso, portando ad un miglioramento dei parametri di formazione ossea. ” Ha anche più zinco e selenio, che sono micronutrienti essenziali che contribuiscono alla difesa antiossidante ed alla prevenzione di malattie neurodegenerative.

Per tutte queste ragioni, i ricercatori ritengono che ” il  consumo regolare di latte dicapra dovrebbe essere promosso tra la popolazione in generale ed in modo particolare tra le persone con allergia o intolleranza al latte vaccino, malassorbimento, livelli elevati di colesterolo, anemia, osteoporosi o trattamenti prolungati con integratori di ferro.


Altri articoli su latte di capra