HomeSaluteOcchiLa vitamina C riduce il rischio di cataratta

La vitamina C riduce il rischio di cataratta

Uno studio pubblicato dalla rivista Oftalmology suggerisce che la dieta e lo stile di vita, piuttosto che la genetica, possono avere un impatto più significativo sullo sviluppo della cataratta e la vitamina C potrebbe ridurre il rischio della malattia di un terzo.
“La cataratta  causa una progressiva perdita di trasparenza del cristallino e comporta una diminuzione della vista. Può colpire uno o entrambi gli occhi. Si sviluppa lentamente e si verifica soprattutto con l’avanzare dell’età. Tra i sintomi:  percezione sbiadita dei colori, visione offuscata, aloni intorno alle luci e difficoltà a vedere di notte. La cataratta è la causa di metà dei casi di cecità e del 33% delle disabilità visive in tutto il mondo. E’ causata più comunemente dall’invecchiamento, ma può verificarsi anche in seguito ad un trauma, esposizione eccessiva a radiazione infrarossa o ultravioletta, fenomeni infiammatori, può essere iatrogena in conseguenza ad una operazione chirurgica all’occhio per altri problemi o congenita. I fattori di rischio includono il diabete, il fumo di tabacco, l’esposizione prolungata a luce solare e l’alcolismo”.

 

La rimozione chirurgica della cataratta è oggi una procedura di routine.

I ricercatori provenienti dal King College di Londra, nel Regno Unito, hanno indagato il ruolo dei nutrienti nel prevenire lo sviluppo della cataratta, nonché il relativo impatto dei fattori ambientali – come la dieta – rispetto all’ influenza genetica.

- Advertisement -

Hanno raccolto i dati da 1.000 coppie di gemelli di sesso femminile nel Regno Unito. I partecipanti hanno completato un questionario che rintracciava la loro assunzione di vitamine A, B, C, D ed E e di rame, manganese, zinco e altri nutrienti.

L’impatto ambientale sulla progressione della cataratta è più forte di quello genetico

I ricercatori hanno effettuato degli esami di Digital imaging per valutare la progressione della cataratta ( misurando l’opacità del cristallino) su 324 coppie di gemelli di circa 60 anni di età. Gli esami sono stati ripetuti dopo circa 10 anni.

Le prime indagini, collegate ad un elevato apporto di vitamina C, hanno dimostrato un rischio del 20% più basso di sviluppare la cataratta. La valutazione di 10 anni dopo ha rivelato un rischio del 33% più basso di progressione della cataratta nelle donne la cui dieta era ricca di alimenti contenenti vitamina C.

I fattori genetici sono responsabili del 35% della differenza di progressione della cataratta, mentre i fattori ambientali, come la dieta, hanno rappresentato il 65%, il che suggerisce che l’impatto genetico sullo sviluppo della cataratta può essere meno significativo di quanto si credesse.

- Advertisement -

La potenzialità della vitamina C di inibire la progressione della cataratta potrebbe risiedere nella sua proprietà antiossidante. Il fluido all’interno dell’occhio è normalmente ad alto contenuto di vitamina C che impedisce l’ossidazione che offusca il cristallino.

I ricercatori ipotizzano che mangiare cibi ricchi di vitamina C può aumentare i livelli di vitamina C nel fluido intorno al cristallino e offrire una ulteriore protezione.

Lo studio si è concentrato solo sul consumo di vitamina C attraverso gli alimenti e non attraverso integratori alimentari.

L’autore dello studio, il Dr. Christopher Hammond, Professore di oftalmologia presso il King College di Londra, dice:

“La scoperta più importante è che l’assunzione di vitamina C dal cibo sembra ridurre la progressione della cataratta. Anche se non possiamo assolutamente evitare lo sviluppo della cataratta, possiamo ritardarne l’insorgenza e tenere a bada il peggioramento con una dieta ricca di vitamina C”.

Fonte: Medicalnews

ULTIMI ARTICOLI

Infezioni batteriche e ferite della pelle: nuovo approccio per il trattamento

(Infezioni batteriche-Immagine: ferita vascolarizzata al microscopio. Credito: Rachel Kratofil). I ricercatori dell'Università di Calgary hanno identificato un nuovo approccio promettente per il trattamento delle infezioni batteriche...

Januvia farmaco per il diabete può contenere tracce di cancerogeno

(Januvia-Immagine Credit Medicalxpress). "Il popolare farmaco per il diabete Januvia può contenere tracce di un probabile cancerogeno, ma i pazienti dovrebbero continuare a usare il...

Cuffia dei rotatori: potenziale trattamento rivoluzionario per la rigenerazione

(Cuffia dei rotatori/Studio-Immagine:Dr. Cato T. Laurencin-Credito UCNN). Un nuovo modo per rigenerare i muscoli potrebbe aiutare a riparare la cuffia dei rotatori nelle spalle danneggiate...

Acufene: svolta nella ricerca di una cura

(Acufene-Immagine Credito: Pixabay/CC0 di dominio pubblico). Dopo 20 anni alla ricerca di una cura per l'acufene, i ricercatori dell'UDniversità di Auckland sono entusiasti dei "risultati...

Alimenti fermentati: 4 motivi per cui dovresti mangiarli

(Alimenti fermentati-Immagine Credit Public Domain). Gli alimenti fermentati hanno subito il processo naturale di essere fermentati da batteri, funghi o lieviti benefici. In questo processo,...