La fibra alimentare riduce l’asma

asma,fibra alimentare

La Fibra Alimentare, o fibra dietetica, è costituita da carboidrati complessi e altre sostanze non assimilabili dall’organismo  perché resistenti alla digestione da parte degli enzimi dell’intestino tenue.

Una dieta ricca di fibra alimentare, riduce la gravità dell’asma,della malattia allergica delle vie aeree, favorisce la diminuzione dell’infiammazione del  polmone, secondo uno studio pubblicato online su Nature Medicine. Questi risultati evidenziano come la dieta possa influenzare lo sviluppo delle cellule immunitarie e la malattia al di fuori dell’intestino.

Negli ultimi decenni, l’incidenza di asma è aumentata nei paesi in via di sviluppo, mentre il consumo di fibra alimentare è diminuito in questi paesi. Sebbene l’assunzione di fibra alimentare può migliorare i disturbi gastrointestinali, non è chiaro se essa può influenzare  l’infiammazione al di fuori dell’intestino.

Benjamin Marsland ed i suoi colleghi riferiscono che i topi alimentati con una dieta povera di fibre hanno sviluppato infiammazione polmonare in risposta alla sfida degli allergeni, mentre quelli nutriti con una dieta ricca di fibre, arricchita con pectina, hanno ridotto le malattie allergiche delle vie respiratorie. Gli autori ritengono che le fibre alimentari alterano la composizione dei batteri nell’intestino. Una volta ingeriti, questi batteri elaborano la fibra e rilasciano metaboliti, chiamati acidi grassi a catena corta, che entrano nella circolazione sanguigna e influenzano lo sviluppo delle cellule immunitarie in altre parti del corpo, compresi i polmoni.Nei topi, la somministrazione di propionato, un acido grasso a catena corta prodotto quando batteri intestinali metabolizzano la fibra, senza aumentare l’assunzione di fibra alimentare, ha anche ridotto l’ infiammazione allergica nel polmone e suscitato lo stesso effetto protettivo della dieta ricca di pectina.


Altri articoli su asma, fibra alimentare