Home Salute Virus e parassiti Il vaccino MODERNA efficace contro SARS-CoV-2 al 94,5%

Il vaccino MODERNA efficace contro SARS-CoV-2 al 94,5%

Immagine: Public Domain.

“Il vaccino MODERNA contro SARS-CoV-2 è efficace al 94,5%”, suggeriscono i primi risultati. La notizia arriva una settimana dopo che Pfizer ha annunciato risultati simili, fornendo la speranza che il mondo possa presto avere più vaccini che funzionano in modo efficace.

Il vaccino sperimentale di Moderna è efficace al 94,5% nella protezione contro l’infezione da SARS-CoV-2, secondo i primi dati rilasciati dalla società di Cambridge, Massachusetts, lunedì 16 novembre.

- Advertisement -

La notizia arriva una settimana dopo l’annuncio di Pfizer che il suo vaccino è efficace per oltre il 90%, secondo quanto riportato in precedenza da WordsSideKick.com. Sebbene gli studi clinici di entrambe le società siano ancora in corso e i dati finali sottoposti a peer review non siano ancora stati pubblicati, questi risultati forniscono qualche speranza mentre gli Stati Uniti devono affrontare un’ondata da record di casi di coronavirus.  Entrambi i vaccini candidati soddisfano le aspettative degli esperti di salute pubblica sull’efficacia e superano di gran lunga il requisito di efficacia del 50% stabilito dalla Food and Drug Administration (FDA) per l’approvazione di un vaccino.

Questi primi risultati si basano su una prima analisi condotta da un Data Safety Monitoring Board (DSMB) indipendente, nominato dal National Institutes of Health (NIH). L’analisi si è basata su 95 partecipanti allo studio di fase 3 di Moderna che hanno sviluppato COVID-19.

Di questi 95 casi, 90 erano tra i partecipanti che hanno ricevuto un placebo e cinque erano tra quelli cui era stato somministrato il vaccino. Tra i 95 casi, 15 erano persone di età pari o superiore a 65 anni e 20 erano persone di comunità diverse, secondo Moderna. Inoltre, in questo gruppo di partecipanti, 11 erano casi gravi di COVID-19. (Pfizer non ha ancora riferito se il suo vaccino protegge dalla forma grave della malattia). Il DSMB non ha inoltre segnalato alcun problema di sicurezza significativo in questo gruppo di persone; gli eventi avversi erano generalmente lievi o moderati, secondo la dichiarazione.

“I dati sono sorprendenti” e abbastanza impressionanti”, ha detto lunedì (16 novembre) il Dottor Anthony Fauci, Direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID) a NBC News. “Ora, abbiamo due vaccini che sono davvero molto efficaci. Penso che questo sia un passo avanti davvero forte, in termini di controllo dell’epidemia”.

- Advertisement -

Entrambe le società utilizzano una tecnologia che non è stata ancora utilizzata in nessun vaccino approvato fino ad oggi: un messaggero genetico chiamato mRNA spinge il corpo a creare la “proteina spike” del coronavirus. I vaccini tradizionali, d’altra parte, forniscono la proteina al corpo piuttosto che insegnare al corpo a crearne una, secondo un precedente rapporto di WordsSideKick.com. In entrambi i casi, il sistema immunitario impara a riconoscere la proteina spike e costruisce un arsenale di cellule per combattere il virus. Fauci prevede che saranno efficaci anche altri vaccini che utilizzano queste piattaforme diverse dall’mRNA.

I vaccini di Pfizer e Moderna, entrambi somministrati in due dosi, sembrano essere simili per sicurezza ed efficacia. Ma il vaccino di Pfizer deve essere conservato a temperature ultra fredde di meno 94 gradi Fahrenheit (meno 70 gradi Celsius), mentre quello di Moderna deve essere conservato a meno 4 F (meno 20 gradi C°).

Il vaccino di Moderna rimane stabile per un massimo di sei mesi a quella temperatura, fino a 30 giorni in condizioni di refrigerazione da 36 F a 46 F (da 2 gradi C° a 8 C°) e fino a 12 ore a temperatura ambiente, ha dichiarato la società in una dichiarazione separata rilasciata oggi. Al contrario, il vaccino di Pfizer dura cinque giorni in condizioni refrigerate (come quelle comunemente disponibili negli ospedali), secondo Reuters.

Per Moderna, il vaccino “mRNA-1273” è distribuibile utilizzando l’infrastruttura di somministrazione e stoccaggio del vaccino ampiamente disponibile e non è richiesta alcuna diluizione prima della vaccinazione.

“Riteniamo che i nostri investimenti nella tecnologia di distribuzione dell’mRNA e nello sviluppo del processo di produzione ci permetteranno di conservare e spedire il nostro candidato vaccino contro il Covid-19 a temperature che si trovano comunemente nei congelatori e nei frigoriferi farmaceutici prontamente disponibili”, ha dichiarato Juan Andres, Chief Technical Operations and Quality Officer di Moderna.

Siamo lieti di presentare queste condizioni di stabilità estesa per l’mRNA-1273 alle autorità per l’approvazione. La possibilità di conservare il nostro vaccino fino a 6 mesi a -20° C, inclusi fino a 30 giorni in condizioni normali di frigorifero dopo lo scongelamento, è uno sviluppo importante e consentirebbe una distribuzione più semplice e una maggiore flessibilità per facilitare una vaccinazione su più ampia scala negli Stati Uniti e in altre parti del mondo”.

“I soccorsi sono in arrivo”, ha detto Fauci durante il programma TODAY. “Ma il fatto che gli aiuti siano in arrivo dovrebbe spingerci ancora di più a raddoppiare alcune delle misure di salute pubblica, come l’allontanamento sociale, lavarsi le mani, evitare la folla e indossare maschere”. Fauci ha previsto che entro la fine di dicembre potrebbero essere disponibili dosi di vaccini sia di Moderna che di Pfizer per le persone ad alto rischio. Per tutti gli americani, un vaccino contro il coronavirus potrebbe essere disponibile entro aprile, ha affermato Fauci in precedenza, secondo un rapporto di WordsSideKick.com .

La sperimentazione di fase 3 di Moderna, condotta in collaborazione con il NIAID e la Biomedical Advanced Research and Development Authority (BARDA), che comprende più di 30.000 persone, è ancora in corso, così come quella di Pfizer. L’operazione del governo Warp Speed ​​ha dato a Moderna 955 milioni di dollari per la ricerca e lo sviluppo del suo vaccino, mentre la Pfizer non ha preso alcun denaro dal governo per la ricerca e lo sviluppo del suo vaccino, secondo il New York Times . Tuttavia, il governo degli Stati Uniti ha promesso di acquistare centinaia di milioni di dosi di entrambi i vaccini se e quando saranno approvati.

Pfizer prevede di produrre fino a 1,3 miliardi di dosi del suo vaccino a livello globale nel 2021 e Moderna prevede di produrre da 500 milioni a 1 miliardo di dosi a livello globale nel 2021. Sia Moderna che Pfizer hanno iniziato le loro sperimentazioni di fase 3 il 27 luglio e nelle settimane successive, entrambi si aspettano di avere i risultati finali e di presentare una richiesta di autorizzazione all’uso di emergenza (EUAs) – autorizzazione concessa a prodotti non approvati da utilizzare in un’emergenza come durante una pandemia mortale.

Fonte: Live Science

 

ULTIMI ARTICOLI

Dieta: carne e latticini e rischio di cancro

Dieta e cancro-Immagine Public Domain. Un team internazionale di ricercatori ha identificato un legame molecolare diretto tra le diete a base di carne e latticini...

Anche una dieta sana può proteggere da COVID 19

COVID 19 e Dieta: Immagine Credit Public Domain. La pandemia COVID-19 continua a diffondersi a livello globale, con oltre 62,26 milioni di persone infette. Con la...

Cellule T progettate per combattere la senescenza

Senescenza cellulare-Immagine: Public Domain. La senescenza è un segno distintivo dell'invecchiamento cellulare e contribuisce a molte malattie. Un nuovo metodo che consente alle cellule immunitarie di...

COVID 19 grave: carenza di interferone la causa

Immagine COVID 19 grave. Credito Public Domain. Capire cosa contribuisce allo sviluppo di COVID 19 grave sarebbe di grande beneficio clinico. L'analisi delle persone in...

Mieloma multiplo: una famiglia di tumori simili

Mieloma multiplo-Immagine:Credito: Sandro Rybak per Nature. Negli ultimi anni è diventato sempre più chiaro che il mieloma multiplo non è una condizione, ma una famiglia...