HomeSaluteSistema ImmunitarioIl timo come chiave per gravidanze sane

Il timo come chiave per gravidanze sane

(Timo e gravidanza- Credito:@ IMBA / Kulcsar).

Gli ormoni sessuali femminili istruiscono il timo, un organo centrale del sistema immunitario, a produrre cellule specializzate chiamate “Tregs” per affrontare i cambiamenti fisiologici che si verificano durante la gravidanza, secondo un nuovo studio. I ricercatori hanno anche scoperto che RANK, un recettore espresso in una parte del timo chiamata epitelio, è la molecola chiave alla base di questo meccanismo. 

Lo studio è uno sforzo di ricerca internazionale che include scienziati dell’IMBA, dell’Università della British Columbia, del Karolinska Institutet e della Medical University di Vienna.

- Advertisement -

Sapevamo che RANK era espresso nel timo, ma il suo ruolo nella gravidanza era sconosciuto”, dice l’autore senior dello studio Josef Penninger, leader del gruppo IMBA e Direttore fondatore, che ora è Direttore del Life Sciences Institute della University of British Columbia. Per ottenere informazioni più approfondite, gli autori hanno studiato i topi in cui RANK era stato eliminato dal timo. “L’assenza di RANK ha impedito la produzione di Tregs nel timo durante la gravidanza. Ciò ha portato a meno Tregs nella placenta, portando a tassi elevati di aborto spontaneo“, afferma l’autore principale dello studio Magdalena Paolino, ex borsista post-dottorato presso IMBA, che ora dirige, dal 2017, il suo laboratorio presso il rinomato Karolinska Institutet in Svezia.

Vedi anche:Timo funzionante da cellule umane

I risultati offrono anche nuove intuizioni molecolari sullo sviluppo del diabete gestazionale, una malattia che colpisce circa il 15% delle donne in gravidanza in tutto il mondo, eppure ancora oggi lascia perplessi gli scienziati.

Nelle gravidanze sane, i ricercatori hanno scoperto che le Tregs migravano nel tessuto adiposo della madre per prevenire l’infiammazione e aiutare a controllare i livelli di glucosio nel corpo. I topi gravidi privi di RANK avevano livelli elevati di glucosio e insulina nel sangue e molti altri indicatori di diabete gestazionale, compresi cuccioli più grandi della media. “Simile ai bambini di donne con diabete gestazionale, i cuccioli appena nati erano molto più pesanti della media”, dice Paolino.

- Advertisement -

La carenza di Treg durante la gravidanza nelle madri ha anche provocato effetti transgenerazionali di lunga durata sulla prole, che è rimasta incline al diabete e al sovrappeso per tutta la durata della vita. È interessante notare che la somministrazione di Treg derivate dal timo e isolate da gravidanze normali a topi carenti di RANK ha invertito tutti i problemi di salute dei topi, inclusi aborto spontaneo e livelli di glucosio materno e ha anche normalizzato il peso corporeo dei cuccioli.

I ricercatori hanno anche analizzato le donne con diabete gestazionale, rivelando un numero ridotto di Treg nelle placente, simile a quanto rilevato nello studio sui topi. “La scoperta di questo nuovo meccanismo alla base del diabete gestazionale offre potenzialmente nuovi bersagli terapeutici per la madre e il feto in futuro”, afferma la coautrice Alexandra Kautzky-Willer, ricercatrice clinica presso l’Università di Medicina di Vienna.

“Il timo cambia durante la gravidanza e il modo in cui tale ricablaggio di un intero tessuto contribuisce a una gravidanza sana è stato uno dei restanti misteri dell’immunologia”, aggiunge il Dott. Penninger. “Il nostro lavoro nel corso di molti anni non solo ha risolto questo enigma – gli ormoni della gravidanza ricablano il timo tramite RANK – ma ha scoperto un nuovo paradigma per la sua funzione: il timo non solo cambia il sistema immunitario della madre che quindi non rigetta il feto, ma il timo controlla anche la salute metabolica della madre. Questa ricerca cambia la nostra visione del timo come un organo attivo e dinamico necessario per salvaguardare le gravidanze”, afferma Penninger.

Lo studio è stato reso possibile grazie a una stretta collaborazione tra l’Istituto di biotecnologia molecolare dell’Accademia austriaca delle scienze di Vienna, il Life Sciences Institute di Vancouver e il Karolinska Institutet. Hanno partecipato anche ricercatori del CeMM Institute e della Medical University di Vienna, nonché dell’Università di Birmingham e Oxford nel Regno Unito.

Fonte:EurekAlert

ULTIMI ARTICOLI

Melanomi uveali: non sempre sono innocui

(Melanomi uveali- Immagine Credit Public Domain). Un nuovo articolo dei ricercatori della Liverpool University dimostra che i piccoli melanomi uveali (intraoculari) non sono sempre innocui,...

Melanoma: individuato nuovo obiettivo farmacologico

(Melanoma-immagine Credit Public Domain). Nonostante rappresenti solo l'1% circa dei tumori della pelle, il melanoma causa la maggior parte dei decessi correlati al cancro della...

Glaucoma: vitamina B3 possibile trattamento

(Glaucoma-Immagine Credit Public Domain). Il glaucoma comporta un alto rischio di perdere la vista. I ricercatori del Karolinska Institutet e del St. Erik Eye Hospital, tra...

Disturbo bipolare: 64 regioni del genoma aumentano il rischio

(Disturbo Bipolare-Immagine Credit Public Domain). Nel più grande studio genetico sul disturbo bipolare fino ad oggi, i ricercatori hanno identificato 64 regioni del genoma contenenti...

Cancro al seno: come diventa aggressivo

(Cancro al seno-Immagine Credit dominio pubblico Unsplash / CC0). I ricercatori del Baylor College of Medicine hanno seguito la progressione del cancro al seno in...