I test del respiro FeNO potrebbero fornire un indicatore precoce di Covid-19?

0
26

Bedfont Scientific Ltd., produttore di dispositivi medici con sede nel Kent, ritiene che il loro monitor NObreath FeNO potrebbe aiutare nella diagnosi precoce di SARS-CoV-2. Si tratta di dispositivi rilevatori di ossido nitrico (NO) presente nell’aria espirata dal paziente (ossido nitrico esalato o FeNO), composto chimico prodotto dall’azione di un enzima (ossido nitrico sintetasi – NOS), la cui presenza è correlata all’infiammazione riscontrabile nell’albero respiratorio

Raccomandato dal National Institute of Clinical Excellence (NICE) e dalla Global Initiative for Ashma (GINA), FeNO è ben noto, a livello globale, come test oggettivo per l’infiammazione delle vie aeree e potrebbe teoricamente essere utilizzato per lo screening di routine di pazienti odi persone sospettate di avere COVID-19; l’aumento dei livelli di FeNO può essere un indicatore precoce poiché l’infezione si verifica nel tratto respiratorio superiore e può portare a condizioni respiratorie come la polmonite, che provoca infiammazione.

Vedi anche: COVID 19: SARS-CoV-2 può colpire di nuovo dopo la guarigione?

Il test NObreath® è rapido, semplice, non invasivo e il monitor è portatile, il che significa che i test possono essere eseguiti da operatori sanitari a casa. I dispositivi NObreath® sono stati testati con vigore da Public Health England e hanno dimostrato di rimuovere e intrappolare rispettivamente il 96,8% e il 95% dei batteri e virus presenti nell’aria. A differenza di altri metodi di misurazione FeNO, la tecnica di test NObreath® non richiede che i pazienti inalino attraverso il dispositivo, riducendo il rischio di infezione crociata. Infine, lo stesso monitor NObreath® è integrato con la tecnologia SteriTouch®, che elimina i batteri che causano contaminazione e infezione.

Jason Smith, amministratore delegato, commenta: “Poiché la diffusione di Covid-19 sembra implacabile, ci troviamo a cercare di resistere alla tempesta sia sul piano personale che su quello commerciale. Covid-19 è difficile da diagnosticare e al momento ne sappiamo molto poco, tuttavia sappiamo dell’infiammazione delle vie aeree ; chiunque abbia un aumento di FeNO di ≥15ppb o ≥20% dalla lettura di base verrà immediatamente inviato all’autoisolato per 14 giorni”.

Sebbene progettato come ausilio diagnostico e gestionale per l’asma, Bedfont® spera che NObreath® possa aiutare a rilevare i livelli di infiammazione in modo che i pazienti possano auto-isolarsi precocemente, contribuendo a ridurre la diffusione del virus SARS-CoV-2.

Fonte: NewsMedical