Home Alimentazione & Benessere I migliori alimenti estivi per sconfiggere il caldo

I migliori alimenti estivi per sconfiggere il caldo

Immagine: Public Domain.

L’estate è la stagione più calda dell’anno con giorni più lunghi e notti più brevi. Temperature estreme e condizioni asciutte contribuiscono a malattie legate al calore e anche a morti. Stare all’aperto più spesso in estate aumenta il rischio di disidratazione, allergie cutanee e carenze nutrizionali. Mangiare frutta e verdura di stagione può offrire protezione dal sole poiché il loro contenuto di nutrienti è elevato durante l’estate.

Mangiare cibi disponibili stagionalmente è un modo per rimanere in equilibrio con l’ambiente. La natura produce alimenti in ogni stagione che hanno questo effetto. La maggior parte degli alimenti che vengono prodotti in estate possono essere consumati crudi.

- Advertisement -

Gli alimenti hanno un effetto riscaldante quando vengono cotti per un tempo più lungo mentre possono avere un effetto rinfrescante quando vengono consumati crudi o cotti brevemente. Bere molta acqua aiuta a prevenire la disidratazione e mantiene il corpo fresco.

Di seguito i migliori alimenti estivi per sconfiggere il caldo:

Anguria
L’alto contenuto d’acqua dell’anguria aiuta a rimanere idratati e abbassa la temperatura corporea. Ha poche calorie e aiuta a perdere peso tenendo a bada la fame. L’anguria contiene licopene, un antiossidante che protegge la pelle dai danni dei radicali liberi. Il licopene migliora il flusso sanguigno e riduce anche i livelli di lipoproteine ​​a bassa densità (LD) o colesterolo cattivo. Le angurie contengono diversi composti fenolici che aiutano a ridurre l’infiammazione nel corpo. Il frutto può essere aggiunto alle insalate o può essere consumato sotto forma di succo.

Agrumi

- Advertisement -

Arance 
Le arance sono ricche di potassio, un nutriente fondamentale in estate. Il potassio si perde sotto forma di sudore, il che aumenta il rischio di crampi muscolari. Le arance ripristinano i nutrienti persi e tengono lontani i crampi muscolari. Hanno un alto contenuto di acqua e aiutano a rimanere idratati durante l’estate.

Limone 
Bere acqua e limone (limone spremuto in un bicchiere d’acqua) è utile per i problemi del clima estivo come nausea, bruciore di stomaco e disidratazione. L’acqua al limone migliora il gusto e aumenta l’assunzione di acqua durante la stagione estiva.

Melone
È considerato un superfood estivo in quanto riduce significativamente il rischio di molte gravi condizioni mediche.
Il frutto succulento di colore giallo-arancio è una buona fonte di beta-carotene, acido folico, potassio, vitamine A e C. Lenisce il sistema digestivo alleviando i sintomi di indigestione e acidità.
 Questo frutto ha poche calorie e offre un gusto rinfrescante e dolce. Il melone agisce come diuretico eliminando le tossine e i liquidi in eccesso dal corpo. Il melone contiene zeaxantina, un importante carotenoide dietetico, che protegge gli occhi dalle radiazioni UV dannose, prevenendo la degenerazione maculare legata all’età (ARMD) negli anziani.

Yogurt con frutti di bosco 
Lo yogurt ricco di proteine ​​è l’ideale da mangiare durante l’estate. La proteina soddisfa la fame e previene il sovraccarico di snack ad alto contenuto calorico. Inoltre aggiunge un pizzico di probiotici, batteri benefici come il Lactobacillus acidophilus che mantengono sano l’apparato digerente. Le bacche come fragole, mirtilli, lamponi possono essere aggiunte allo yogurt per renderlo più nutriente.
I batteri che favoriscono l’intestino presenti nello yogurt proteggono dall’intossicazione alimentare, che è più comune a temperature calde poiché è difficile mantenere freschi gli alimenti.

Acqua di cocco 
Bevanda energetica della natura, l’acqua di cocco contiene elettroliti tra cui calcio, magnesio, potassio, sodio e fosforo nella loro forma naturale. E’ ricca di vitamine e minerali e ripristina gli elettroliti persi dal corpo a causa della disidratazione.
L’acqua di cocco è una bevanda ideale al posto di qualsiasi altra bevanda analcolica disponibile sul mercato per affrontare le condizioni di disidratazione. Idrata anche la pelle dall’interno quando viene consumata per via orale ed elimina l’eccesso di secrezione di olio.

Pomodori 
I pomodori offrono una protezione extra dal sole poiché contengono licopene che protegge la pelle dalle scottature.
Gli studi hanno dimostrato che il consumo di 2 1/2 cucchiai di passata di pomodoro per 10-12 settimane riduce l’arrossamento della pelle del 50%. I pomodori impediscono alle ghiandole sebacee di produrre oli in eccesso sulla pelle del viso. Possono essere consumati sotto forma di succo o possono essere aggiunti agli alimenti per aumentarne l’assunzione.

Aloe Vera 
L’ Aloe Vera è nota soprattutto per le sue proprietà curative della pelle, soprattutto durante l’estate. L’esposizione al sole colpisce la pelle e provoca le rughe. L’aloe vera contiene antiossidanti come il carotene, che promuovono la pelle soda e ne mantengono l’idratazione. Le alte temperature durante l’estate causano scottature e vesciche. L’applicazione topica del gel di aloe vera provoca un sollievo immediato e lenisce la pelle, accelerando il processo di guarigione. Il consumo di aloe vera sotto forma di succo durante l’estate aiuta la digestione e fornisce anche sollievo dal bruciore di stomaco.

Verdure
È importante mantenere i livelli idrici del corpo durante l’estate, non solo bevendo molti liquidi, ma anche scegliendo cibi ad alto contenuto di acqua. Le verdure sono ad alto contenuto di acqua. Ma una cottura prolungata esaurisce l’acqua e i nutrienti. Optare per alimenti ad alto contenuto di acqua e che richiedono una cottura minima. I cetrioli contengono il 96% di acqua e possono essere consumati crudi. Contengono vitamina C, nota per la crescita dei tessuti e le proprietà detergenti della pelle.
La zucca è ottima per affrontare il caldo estivo. Mantiene sotto controllo flatulenza, costipazione e acidità. Aiuta anche a prevenire i colpi di calore durante l’estate. Il sedano aiuta a eliminare l’acqua in eccesso senza causare disidratazione. Stimola i reni a eliminare i rifiuti e il liquido in eccesso dal corpo che provocano gonfiore.

Bevande

Caffè
 Bere una tazza di caffè freddo ogni giorno può ridurre il rischio di sviluppare il cancro della pelle. L’esposizione al sole provoca la maggior parte dei danni alla pelle, aumentando il rischio di cancro della pelle. Uno studio pubblicato sull’European Journal of Cancer Prevention ha scoperto che le persone che hanno bevuto una tazza di caffè freddo al giorno hanno ridotto il rischio di sviluppare il cancro della pelle non melanoma di circa il 10%. Più caffè bevevano, minore era il rischio.


Il tè verde è una buona fonte di polifenoli, un antiossidante che offre protezione contro i danni dei radicali liberi. Uno studio afferma che bere due tazze di tè verde al giorno riduce il rischio di sviluppare il cancro della pelle a cellule squamose del 30%.
Il tè verde aiuta anche a perdere peso bruciando grassi e aiuta a mantenersi in forma.

Fonte: MediI

ULTIMI ARTICOLI

Dieta: carne e latticini e rischio di cancro

Dieta e cancro-Immagine Public Domain. Un team internazionale di ricercatori ha identificato un legame molecolare diretto tra le diete a base di carne e latticini...

Anche una dieta sana può proteggere da COVID 19

COVID 19 e Dieta: Immagine Credit Public Domain. La pandemia COVID-19 continua a diffondersi a livello globale, con oltre 62,26 milioni di persone infette. Con la...

Cellule T progettate per combattere la senescenza

Senescenza cellulare-Immagine: Public Domain. La senescenza è un segno distintivo dell'invecchiamento cellulare e contribuisce a molte malattie. Un nuovo metodo che consente alle cellule immunitarie di...

COVID 19 grave: carenza di interferone la causa

Immagine COVID 19 grave. Credito Public Domain. Capire cosa contribuisce allo sviluppo di COVID 19 grave sarebbe di grande beneficio clinico. L'analisi delle persone in...

Mieloma multiplo: una famiglia di tumori simili

Mieloma multiplo-Immagine:Credito: Sandro Rybak per Nature. Negli ultimi anni è diventato sempre più chiaro che il mieloma multiplo non è una condizione, ma una famiglia...