Gli scienziati scoprono una causa nascosta di encefalite

encefalite

Un virus precedentemente considerato relativamente innocuo è stato individuato dai ricercatori dell’Università di Alberta come causa di encefalite.

La scoperta identifica un patogeno chiamato pegivirus come responsabile e approfondisce la comprensione scientifica di ciò che porta alla malattia neurologica. Si spera che la scoperta apra nuove strade di ricerca per potenziali terapie.

Vedi anche Ameba mangia-cervello bloccata da nanoparticelle d’argento.

Questo virus non era noto per causare alcuna malattia“, ha detto Christopher Power, Presidente della ricerca canadese in infezione neurologica e immunità presso l’Università  di Alberta in Canada e autore senior dello studio. “In effetti, la maggior parte delle persone con pegivirus non svilupperà l’ encefalite, ma ora sappiamo che colpisce alcune persone in modo univoco“.

L’encefalite è un’infiammazione del cervello, causata da infezioni virali o dal sistema immunitario del corpo che attacca erroneamente il tessuto cerebrale. Secondo Power, i medici trovano le cause della malattia solo in circa la metà dei pazienti. Sebbene la maggior parte delle persone guarisca dall’encefalite, può causare disabilità mentali e fisiche permanenti e può rivelarsi fatale per circa il 5-8% dei pazienti che la contraggono.

I ricercatori hanno fatto la loro scoperta dopo aver tentato di diagnosticare la causa di encefalite in due pazienti che sono morti per la malattia in un ospedale di Edmonton. Incapaci di identificare una causa chiara mentre i pazienti erano vivi, i ricercatori hanno esaminato i tessuti cerebrali dei pazienti post-mortem mediante sequenziamento profondo del loro RNA, una tecnologia che consente ai ricercatori di rilevare microbi rari che comprendono meno dell’1% del campione originale.

“Abbiamo ricevuto la risposta entro due giorni”, ha detto Power. “Abbiamo scoperto questo pegivirus, di cui non avevo mai sentito parlare prima e in effetti, il motivo per cui non ne avevo mai sentito parlare prima è che non era stato precedentemente segnalato come causa di infezione cerebrale”.

Il team di Power ha scoperto che il virus si replicava attivamente in cellule specifiche del cervello, confermando i loro sospetti che causava l’encefalite. Il pegivirus è stato trovato anche nel cervello di molti altri pazienti con malattie neurologiche dal gruppo di Christopher Power e da altri.

Si ritiene che il pegivirus sia presente in circa il 5% della popolazione generale nordamericana e fino al 20% della popolazione nei paesi in via di sviluppo. I ricercatori ritengono che il virus sia trasmesso attraverso il sangue, ma probabilmente anche attraverso il sesso e da madre a figlio. Non si sa quale proporzione di casi di encefalite causi.

Pensiamo che potrebbe essere una causa più comune di encefalite”, ha detto Power. “Quindi stiamo anche facendo uno studio di follow-up per esaminare la prevalenza del pegivirus in pazienti con encefalite e a vogliamo anche osservare più da vicino le proprietà fondamentali del virus e la sua suscettibilità ai farmaci antivirali esistenti”.

Altri articoli su encefalite