HomeSaluteTumoriGhiaccio Terapia per trattare il tumore del polmone

Ghiaccio Terapia per trattare il tumore del polmone

Palle di ghiaccio possono uccidere tranquillamente i tumori del polmone, secondo il primo studio multicentrico prospettico di crioablazione. I risultati sono stati presentati alla  38a Riunione Scientifica Annuale della Radiologia Interventistica a New Orleans.

“La crioablazione ha un potenziale come trattamento per il tumore del polmone che si è diffuso da altre parti del corpo e potrebbe prolungare la vita dei pazienti che non hanno altre opzioni di trattamento” ha dichiarato David A. Woodrum, MD, Ph.D., un autore dello studio e radiologo interventista presso la Mayo Clinic di Rochester in  Minnesota “Potremmo non essere in grado di curare il tumore del polmone, ma con la crioablazione possiamo almeno rallentarlo in modo significativo e permettere ai pazienti di godere di una maggiore qualità della vita e di vivere più a lungo” ha aggiunto. La malattia polmonare metastatica è difficile da trattare e segnala spesso una cattiva prognosi per i pazienti”.

Nei risultati preliminari dello studio, chiamato ECLIPSE (Valutazione crioablazione di metastasi polmonari / Pleura tumori in pazienti – Sicurezza ed efficacia), 22 soggetti affetti da tumori sono stati trattati con 27 sessioni di crioablazione. La crioablazione è stata del 100 per cento efficaci nell’uccidere quei tumori, a tre mesi di follow-up. La crioablazione è eseguita da un radiologo interventista con una piccola sonda  aghiforme guidata attraverso un foro nella pelle sui tumori cancerosi all’interno del polmone, sotto la guida di imaging. Questi tumori si sono diffusi e prodotto metastasi  al polmone, da tumori primari in altre zone del corpo. Una volta in posizione, la punta dello strumento viene raffreddata con gas a partire da meno 100 gradi Celsius. L’alone risultante di cristalli di ghiaccio è in grado di distruggere il cancro interrompendo la sua funzione cellulare, proteggendo le cellule sane vicine del delicato tessuto polmonare. 

- Advertisement -

“La maggior parte di questi pazienti può andare a casa il giorno dopo il trattamento di crioablazione e riprendere le  normali attività,” ha spiegato Woodrum, che ha fatto  notare che ricercatori continueranno a seguire i pazienti per un massimo di cinque anni.”La crioablazione è stata sviluppata per il trattamento del tumore metastatico del polmone: Ora  il futuro sembra luminoso anche  per le persone che una volta non avevano altre opzioni di trattamento”. ha detto Woodrum, che è stato assistito nella ricerca di Frank Nichols, MD.

Fonte Science Daily

 

ULTIMI ARTICOLI

Il multivitaminico quotidiano può essere un’abitudine non necessaria

(Multivitaminico-Immagine Credit Public Domain). Una persona su tre ingurgita un multivitaminico ogni mattina, probabilmente con un sorso d'acqua. La verità su questa abitudine popolare può...

Alzheimer: come l’intestino contribuisce allo sviluppo

(Alzheimer-Immagine Credit Public Domain). La ricerca guidata dai Dott. Yuhai Zhao e Walter J Lukiw del LSU Health New Orleans Neuroscience Center e dei Dipartimenti...

COVID 19: terapia inalatoria blocca la replicazione virale

(COVID 19-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori dell'Università della California, a Berkeley, hanno creato un nuovo terapeutico COVID-19 che potrebbe un giorno rendere il trattamento...

Asma: trovato un potenziale trattamento a lungo termine

(Asma-Immagine Credit Public Domain). Un possibile modo per affrontare una delle cause alla base dell'asma è stato sviluppato dai ricercatori dell'Aston University e dell'Imperial College...

Cancro al seno: un nuovo farmaco riduce le metastasi cerebrali

(Cancro al seno-Immagine:grafico a cascata delle risposte nei pazienti valutabili per la risposta in base ai criteri RANO-BM nello studio TUXEDO-1. Le barre blu illustrano...