HomeSaluteVirus e parassitiEpatite misteriosa: un virus potrebbe essere la causa

Epatite misteriosa: un virus potrebbe essere la causa

Nove bambini dell’Alabama affetti da una misteriosa epatite (infiammazione del fegato) sono risultati tutti positivi ad un patogeno comune chiamato adenovirus 41, secondo uno studio dell’Agenzia Sanitaria Statunitense.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i bambini colpiti dall’epatite misteriosa, di età compresa tra circa uno e sei anni e che erano tutti sani in precedenza, sono circa 170 in 11 paesi nelle ultime settimane. Un altro stato, il Wisconsin, sta indagando su una morte.

Il nuovo documento dei Centers for Disease Control and Prevention riguarda specificamente il cluster in Alabama, anche se le indagini continuano a livello nazionale.

- Advertisement -

In questo momento, riteniamo che l’adenovirus possa essere la causa di questi casi segnalati, ma altri potenziali fattori ambientali e situazionali sono ancora oggetto di indagine”, ha affermato il CDC in una dichiarazione che ha accompagnato lo studio.

È noto che l’adenovirus 41 causa gastroenterite nei bambini, ma “di solito non è noto come causa di epatite in bambini altrimenti sani“, ha affermato l’Agenzia.

Tuttavia, un’indagine aveva escluso altre esposizioni comuni, incluso COVID; virus dell’epatite A, B e C (le cause più comuni di epatite negli Stati Uniti); epatite autoimmune e malattia di Wilson.

I nove casi in Alabama si sono verificati tra ottobre 2021 e febbraio 2022. Tre hanno avuto insufficienza epatica acuta, due dei quali hanno richiesto trapianti di fegato.

- Advertisement -

“Tutti i pazienti si sono ripresi o si stanno riprendendo, compresi i due destinatari del trapianto”, afferma l’Agenzia.

Sei sono risultati positivi al virus Epstein-Barr, ma non avevano anticorpi, il che implica un’infezione precedente, non attiva.

Vedi anche:Epatite misteriosa nei bambini: cosa sappiamo

Prima del ricovero, la maggior parte dei bambini ha manifestato vomito e diarrea, mentre alcuni hanno manifestato sintomi delle vie respiratorie superiori. Durante il ricovero, la maggior parte presentava occhi e pelle ingialliti (ittero) e fegato ingrossato.

La scorsa settimana, il CDC ha emesso un avviso sanitario per informare i medici e le autorità sanitarie pubbliche di essere alla ricerca di casi simili.

Il Wisconsin sta indagando su quattro casi, inclusi due bambini che hanno avuto esiti gravi, uno che ha avuto bisogno di un trapianto di fegato e un decesso. Sono stati segnalati casi anche in Illinois e altrove.

I CDC raccomandano ai bambini di rimanere aggiornati sulle vaccinazioni e che genitori e tutori pratichino azioni preventive come l’igiene delle mani, evitare le persone malate, ed evitare che i bambini si possano toccare gli occhi, il naso o la bocca.

Gli adenovirus si diffondono comunemente per stretto contatto personale, goccioline respiratorie e superfici. Esistono più di 50 tipi di adenovirus, che più comunemente causano il raffreddore, ma anche molte altre malattie.

Fonte:Medicalxpress

ULTIMI ARTICOLI

Il multivitaminico quotidiano può essere un’abitudine non necessaria

(Multivitaminico-Immagine Credit Public Domain). Una persona su tre ingurgita un multivitaminico ogni mattina, probabilmente con un sorso d'acqua. La verità su questa abitudine popolare può...

Alzheimer: come l’intestino contribuisce allo sviluppo

(Alzheimer-Immagine Credit Public Domain). La ricerca guidata dai Dott. Yuhai Zhao e Walter J Lukiw del LSU Health New Orleans Neuroscience Center e dei Dipartimenti...

COVID 19: terapia inalatoria blocca la replicazione virale

(COVID 19-Immagine Credit Public Domain). I ricercatori dell'Università della California, a Berkeley, hanno creato un nuovo terapeutico COVID-19 che potrebbe un giorno rendere il trattamento...

Asma: trovato un potenziale trattamento a lungo termine

(Asma-Immagine Credit Public Domain). Un possibile modo per affrontare una delle cause alla base dell'asma è stato sviluppato dai ricercatori dell'Aston University e dell'Imperial College...

Cancro al seno: un nuovo farmaco riduce le metastasi cerebrali

(Cancro al seno-Immagine:grafico a cascata delle risposte nei pazienti valutabili per la risposta in base ai criteri RANO-BM nello studio TUXEDO-1. Le barre blu illustrano...