HomeAlimentazione & BenessereDieta chetogenica: utile contro il cancro al cervello?

Dieta chetogenica: utile contro il cancro al cervello?

Una dieta chetogenica, una dieta ricca di grassi e povera di carboidrati, potrebbe essere utile alle persone con tumori cerebrali, secondo un nuovo studio pubblicato nel numero online di Neurology del 7 luglio 2021. 

Il piccolo studio ha scoperto che la dieta era sicura per le persone con tumori cerebrali chiamati astrocitomi. Tutte le persone avevano completato il trattamento con radiazioni e chemioterapia. La dieta ha portato a cambiamenti nel metabolismo nel corpo e nel cervello. Lo studio non è stato progettato per determinare se la dieta potrebbe rallentare la crescita del tumore o migliorare la sopravvivenza.

“Non ci sono molti trattamenti efficaci per questi tipi di tumori cerebrali e i tassi di sopravvivenza sono bassi, quindi qualsiasi nuovo progresso è molto gradito”, ha affermato l’autore dello studio Roy E. Strowd, MD, MS, MEd, della Wake Forest School of Medicina a Winston-Salem, NC e membro dell’American Academy of Neurology. “Queste cellule cancerose utilizzano il glucosio per dividersi e crescere. Poiché la dieta chetogenica è povera di zuccheri, il corpo cambia ciò che usa per produrre energia, invece dei carboidrati, usa quelli che vengono chiamati chetoni. Le cellule cerebrali normali possono sopravvivere con i chetoni, ma la teoria è che le cellule cancerose non possono usare i chetoni per produrre energia”.

- Advertisement -

Vedi anche:La combinazione di farmaci mirati alla glutammina e dieta chetogenica combatte il glioblastoma

Lo studio ha coinvolto 25 persone con astrocitomi. I partecipanti hanno seguito un tipo di dieta chetogenica, la dieta Atkins modificata con digiuno intermittente, per otto settimane. La dieta comprende cibi come pancetta, uova, panna, burro, verdure a foglia verde e pesce. I partecipanti si sono incontrati con un dietologo all’inizio dello studio e poi ogni due settimane. Cinque giorni alla settimana hanno seguito la dieta Atkins modificata, che combinava la restrizione di carboidrati con elevate quantità di grassi. Due giorni alla settimana digiunavano, mangiando fino al 20% della loro quantità giornaliera raccomandata di calorie.

L’obiettivo principale dello studio era vedere se le persone fossero in grado di seguire la dieta senza gravi effetti collaterali. Un totale di 21 persone hanno completato lo studio e il 48% ha seguito completamente la dieta, secondo i loro registri alimentari. Ma i test delle urine hanno mostrato che l’80% delle persone ha raggiunto il livello in cui il loro corpo utilizza principalmente grassi e proteine ​​come carburante, piuttosto che carboidrati. La dieta è stata ben tollerata. Due persone hanno avuto gravi effetti collaterali durante lo studio: uno non era correlato alla dieta e uno non era probabilmente correlato.

Alla fine dello studio, sono stati osservati cambiamenti nel metabolismo nel corpo e nel cervello. I livelli di emoglobina A1c, i livelli di insulina e la massa grassa sono tutti diminuiti. La massa magra è aumentata. Scansioni cerebrali specializzate che rilevano cambiamenti nei metaboliti cerebrali hanno mostrato un aumento delle concentrazioni di chetoni e cambiamenti metabolici nel tumore.

- Advertisement -

“Naturalmente sono necessari ulteriori studi per determinare se questa dieta può prevenire la crescita dei tumori cerebrali e aiutare le persone a vivere più a lungo, ma questi risultati mostrano che la dieta può essere sicura per le persone con tumori cerebrali e produrre con successo cambiamenti nel metabolismo del corpo e nel cervello“, ha detto Strowd.

Fonte:Medicalxpress

ULTIMI ARTICOLI

Dieta chetogenica: utile contro il cancro al cervello?

Una dieta chetogenica, una dieta ricca di grassi e povera di carboidrati, potrebbe essere utile alle persone con tumori cerebrali, secondo un nuovo studio...

Huntington: terapia genica può rallentare la malattia

(Huntington-Immagine: mappe rappresentative del volume ematico cerebrale nel cervello di topo da genotipi e gruppi di trattamento indicati. La riga superiore mostra le immagini grezze:...

SARS-CoV-2 si replica nelle cellule delle ghiandole salivari

(SARS-CoV-2-Immagine: immagine al microscopio elettronico che mostra un nuovo coronavirus all'interno delle ghiandole salivari; credito: Bruno Matuck/USP). In Brasile, i ricercatori della Facoltà di Medicina...

COVID-19: una sintesi dei casi di miocardite

(Covid-19-Immagine:Micrografia elettronica a trasmissione di particelle di virus SARS-CoV-2 (variante UK B.1.1.7), isolate da un campione di un paziente e coltivate in coltura cellulare. Attestazione:...

Variante Delta: infetta anche i vaccinati e causa sintomi gravi

(Variante Delta-Immagine Credit Public Domain). In un recente studio condotto presso il Baylor College of Medicine di Houston, negli Stati Uniti, gli scienziati hanno identificato...