Come l’aspirina e l’omega 3 possono ridurre il rischio di cancro del colon

cancro del colon
 Uno studio recente pubblicato sulla rivista The Lancet suggerisce che sia l’aspirina che gli acidi grassi omega 3  potrebbero avere un impatto sul rischio di cancro del colon.
L’ acido acetilsalicilico, meglio noto come aspirina e gli acidi grassi omega-3, supportano vari aspetti della salute e gli scienziati continuano a indagare su come funzionano queste sostanze. 

Il National Cancer Institute stima che i medici diagnostichino circa 140.250 nuovi casi di cancro del colon e del retto nel 2018 negli Stati Uniti.

Il cancro del colon si sviluppa da polipi o crescite anormali di tessuto all’interno del colon. Molti di questi polipi sono benigni, ma alcuni possono portare a tumori cancerosi.

I medici identificano polipi precancerosi attraverso colonscopie che consentono loro di rilevare anomalie visibili nell’intestino crasso.

In una nuova sperimentazione clinica, la seAFOod Trial, gli specialisti delle Università di Leeds, Nottingham, Bradford e Newcastle nel Regno Unito, in collaborazione con ricercatori di altre istituzioni, hanno fatto una scoperta intrigante.

Vedi anche,Il cancro del colon è causato da batteri e stress cellulare.

Volevano vedere se i farmaci ampiamente disponibili, come l’ aspirina e l’acido eicosapentaenoico (EPA) – uno degli acidi grassi chiave – potevano ridurre il numero di polipi precancerosi nelle persone ad alto rischio di cancro al colon.

La terapia con aspirina ed EPA è benefica

I ricercatori hanno reclutato 709 partecipanti tramite 53 ospedali in tutta l’Inghilterra. Tutti gli individui erano ad alto rischio di cancro al colon.

Il team ha suddiviso i partecipanti in quattro gruppi di trattamento. Di questi, alcuni dovevano ricevere solo un trattamento con aspirina, altri solo EPA, il terzo gruppo doveva ricevere un’aspirina e una combinazione EPA e il gruppo finale doveva ricevere un placebo.

I partecipanti al gruppo solo aspirina hanno assunto una compressa di aspirina da 300 milligrammi ogni giorno per un anno. I partecipanti al gruppo EPA hanno ricevuto 2 grammi di EPA in quattro capsule per lo stesso periodo di tempo. Questa dose EPA era superiore alla quantità disponibile nei normali integratori di omega-3. I partecipanti che hanno assunto l’aspirina per un anno avevano il 22% in meno di polipi complessivi – compreso il lato destro dell’intestino crasso, che è più difficile da monitorare attraverso la colonscopia – rispetto a quelli che hanno assunto un placebo.

Altri articoli su cancro del colon