HomeSaluteFegatoCancro al fegato: inibitori MDA-9 potenziale trattamento

Cancro al fegato: inibitori MDA-9 potenziale trattamento

Il gene-9 associato alla differenziazione del melanoma (MDA-9) è una proteina che guida il tumore che è sovraespressa in una serie di tumori invasivi e promuove una rapida crescita cellulare e una malattia avanzata. Precedenti ricerche presso Massey indicano che l’MDA-9 stimola la generazione di nuovi vasi sanguigni e fornisce un ambiente favorevole alla sopravvivenza, alla crescita e alla diffusione delle cellule tumorali. Tuttavia, il ruolo dell’MDA-9 nel carcinoma epatocellulare (HCC), la forma più comune di cancro al fegato, è rimasto relativamente sconosciuto.

Vedi anche:Cancro al fegato: ripristinare p53 sopprime il cancro

Guidato da Devanand Sarkar, MBBS, Ph.D., Direttore associato per la formazione e l’istruzione alla ricerca e membro del programma di ricerca sulla biologia del cancro presso Massey, titolare della Distinguished Professorship in Cancer Research della Harrison Foundation, un team di scienziati ha deciso di saperne di più lsula funzione di questa proteina nel cancro del fegato.

- Advertisement -

“Il nostro studio conferma che l’MDA-9 svolge un ruolo importante nella rapida progressione del cancro al fegato e stabilisce il razionale che l’inibizione dell’MDA-9, da sola o in combinazione con altre terapie, potrebbe essere un approccio terapeutico efficace per l’HCC“, ha affermato Sarkar, che è anche il Direttore scientifico associato delle terapie del cancro presso l’ Istituto di medicina molecolare VCU e Professore presso il Dipartimento di genetica umana e molecolare della Scuola di medicina VCU .

L’incidenza del cancro al fegato è più che triplicata dal 1980, con oltre 41.000 nuovi casi stimati nel 2022, secondo l’American Cancer Society.

L’HCC è caratterizzato dall’infiammazione cronica delle cellule del fegato spesso istigata da una varietà di fattori di rischio, tra cui l’epatite virale, l’alcolismo e la steatosi epatica non alcolica. Sarkar e il suo team hanno determinato che l’MDA-9 non contribuisce direttamente alla crescita del cancro, ma attiva invece un tipo specializzato di cellule chiamate macrofagi che avviano una sequenza di reazioni cellulari che portano all’infiammazione.

“Collettivamente, questo studio combinato con i risultati della ricerca precedente stabilisce che l’MDA-9 è un attivatore chiave dell’infiammazione che guida il tumore”, ha detto Sarkar.

- Advertisement -

Inoltre, i ricercatori hanno identificato una via di segnalazione – ILK – che svolge un ruolo significativo nel facilitare lo sviluppo del cancro al fegato associato all’MDA-9.

Sono previste ulteriori ricerche per testare l’uso di un inibitore MDA-9 chiamato PDZ1i nelle cellule HCC. PDZ1i è un nuovo farmaco sviluppato al VIMM da Paul Fisher, MPH, Ph.D., Thelma Newmeyer Corman Endowed Chair in Cancer Research presso Massey e Direttore del VIMM.

I ricercatori di Massey e VIMM hanno precedentemente studiato l’efficacia di PDZ1i nel trattamento del cancro alla prostata che si è diffuso alle ossa.

Fonte: Hepatology

ULTIMI ARTICOLI

Encefalite anti-NMDA: curato con successo un bambino affetto da questa malattia misteriosa

Encefalite anti-NMDA-Immagine Credit  Rutgers University.  Un bambino che soffriva di encefalite anti-NMDAR (recettore N-metil-D-aspartato), una disfunzione cerebrale rara e difficile da diagnosticare, è stato curato...

Depressione: sviluppato un antidepressivo nuovo e migliore

Depressione-Immagine Credit Public Domain. I farmaci antidepressivi attualmente disponibili hanno effetti collaterali spiacevoli, proprietà di dipendenza o possono indurre la schizofrenia. Lo sviluppo di antidepressivi a...

Cancro del pancreas: nuovo trattamento dissolve il cancro nell’80% dei casi

Cancro del pancreas-Immagine Credit Scitechdaily Il nuovo approccio, che combina farmaci chemioterapici tradizionali con un nuovo metodo di irradiazione del cancro del pancreas, è risultato...

Memoria a breve termine: la terapia laser la migliora

Memoria-Immagine Credito: Pixabay/CC0 Dominio pubblico. La laser terapia ha dimostrato di essere efficace nel migliorare la memoria a breve termine in uno studio pubblicato su...

Carne di organi e frattaglie sono sane da mangiare?

Sebbene la maggior parte delle persone mangi raramente frattaglie, ovvero carne di organi, in realtà sono ricche di importanti vitamine, minerali e micronutrienti che possono...