HomeAlimentazione & BenessereSucco di arancia: proprietà antiossidanti 10 volte maggiori di quanto stimato fino...

Succo di arancia: proprietà antiossidanti 10 volte maggiori di quanto stimato fino ad oggi

L’attività antiossidante del succo di arancia e più in generale dei succhi di agrumi, è stata fino ad oggi sottovalutata. Una nuova tecnica sviluppata dai ricercatori dell’Università di Granada per misurare questa proprietà, genera valori che sono dieci volte superiori a quelli indicati da metodi di analisi attuali. I risultati suggeriscono che le tabelle sulle capacità antiossidanti dei prodotti alimentari che dietologi e autorità sanitarie usano, devono essere riviste.

Il succo di arancia e succhi di altri agrumi hanno un alto contenuto di antiossidanti che aiutano a ridurre i radicali liberi nocivi nel nostro corpo. Una nuova indagine mostra che i loro benefici sono maggiori di quanto si pensasse.

Per studiare questi composti in laboratorio, si utilizzano tecniche che simulano la digestione del cibo nel tratto digestivo e che analizzano solo le capacità antiossidanti di quelle sostanze che possono potenzialmente essere assorbite nel piccolo intestino: la frazione liquida di ciò che mangiamo .

- Advertisement -

“Il problema è che l’attività antiossidante della frazione solida (la fibra) non è stata misurata poichè si presume che non offre benefici antiossidanti. Tuttavia, questa frazione insolubile arriva all’intestino crasso dove la microflora intestinale può fermentarla ed estrarre sostanze ancora più antiossidanti, che possiamo valutare con la nostra nuova metodologia”, spiega José Angel Rufián Henares, professore presso l’Università di Granada.

Il suo team ha sviluppato una tecnica chiamata ‘la risposta antiossidante globale’ (GAR), che comprende una simulazione in vitro della digestione gastrointestinale che si verifica nel nostro corpo e che tiene conto della ‘dimenticata’ capacità antiossidante della frazione solida.

Il metodo, i cui dettagli sono stati pubblicati sulla rivista ‘Food Chemistry’, comprende la valutazione di diversi parametri fisici e chimici, come il colore, la fluorescenza e la relazione tra le concentrazioni analizzate e gli indicatori di composti come il furfurolo.

Applicando questa tecnica all’ arancio, mandarino, limone e pompelmo, i ricercatori hanno dimostrato che le loro proprietà antiossidanti aumentano notevolmente. Ad esempio, nel caso del succo d’arancia, il valore varia da 2,3 mmol Trolox / L (unità per la capacità antiossidante) registrati con tecnica tradizionale a 23 mmol Trolox / L registrati con il nuovo metodo GAR.

- Advertisement -

“L’attività antiossidante è in media, dieci volte superiore a quella che tutti pensavano fino ad ora e non solo nei succhi di frutta, ma anche in qualsiasi altro tipo di cibo analizzato con questa metodologia,” mette in evidenza Rufián Henare. “Questa tecnica ed i risultati che ne derivano possono consentire ai dietologi e alle autorità sanitarie dir stabilire meglio i valori delle capacità antiossidanti degli alimenti”.

Fonte http://www.agenciasinc.es/en/News/The-antioxidant-capacity-of-orange-juice-is-multiplied-tenfold

ULTIMI ARTICOLI

Immunoterapia: riprogrammare l’immunità anticancro

Immunoterapia-Immagine Credit Public Domain. Asgard Therapeutics sta portando avanti l'immunoterapia del cancro con una piattaforma di riprogrammazione cellulare diretta, pronta all'uso, che trasforma le cellule...

Nutrigenomica: ciò che mangi può riprogrammare i tuoi geni

Nutrigenomica-Immagine Credit Public Domain. Le persone in genere pensano al cibo come calorie, energia e sostentamento. Tuttavia, le ultime prove suggeriscono che il cibo "parla" anche...

La carenza di vitamina B12 può avere gravi conseguenze

Vitamina B12-Immagine Credit Public Domain. La vitamina B12 è scarsa nella dieta e si trova solo negli alimenti di origine animale. Fortunatamente, gli esseri umani hanno...

“Mangiare un arcobaleno” di frutta e verdura: i benefici di ogni colore

I nutrizionisti ti diranno di mangiare un "arcobaleno di frutta e verdura". Ogni colore indica diversi nutrienti di cui il nostro corpo ha bisogno. I nutrienti...

L’emicrania causa cambiamenti cerebrali

Emicrania-Immagine Credit Public Domain. Un nuovo studio di neuroimaging identifica i malati di emicrania che hanno spazi perivascolari allargati in una regione del cervello chiamata...