HomeSaluteIntestino e stomacoStanco di un intestino gonfio? Evita di mangiare troppo sale

Stanco di un intestino gonfio? Evita di mangiare troppo sale

(Gonfiore intestinale-Immagine Credit Public Domain).

Ci siamo passati tutti: la sensazione che il tuo stomaco stesse per scoppiare dopo un pasto. In generale, questa è una brutta cosa e l’eccesso di cibo è un grave problema di salute in molte parti del mondo. Ma a volte, c’è un altro problema: il gonfiore. Il gonfiore si verifica quando il tratto gastrointestinale è pieno di gas in eccesso che gonfiano letteralmente lo stomaco, che si sente pieno e teso. Può essere tutto molto scomodo e doloroso.

 

- Advertisement -

Anche se potrebbe sembrare che il gonfiore sia causato dal mangiare troppo, in realtà è più una questione di quale cibo mangi. Un nuovo studio della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health ha scoperto che le persone che seguivano una dieta ricca di sale riportavano più gonfiore gastrointestinale. I ricercatori hanno anche trovato prove che le diete ricche di fibre contribuiscono anche al gonfiore. “Il gonfiore è uno dei principali disturbi gastrointestinali negli Stati Uniti e può essere esacerbato in alcune persone da una dieta ricca di fibre; i nostri risultati suggeriscono che si potrebbe ridurre quel gonfiore, senza compromettere l’assunzione di fibra sana, riducendo l’assunzione di sodio“, afferma l’autore senior dello studio Noel Mueller, assistente Professore presso il Dipartimento di Epidemiologia della Bloomberg School.

I risultati dello studio sono apparsi sull’American Journal of Gastroenterology.

Fino a un terzo degli adulti statunitensi soffre di gonfiore allo stomaco su base regolare e tra i pazienti con sindrome dell’intestino irritabile, tale incidenza supera il 90%. Ci sono molte ragioni diverse che possono causare gonfiore, tra cui costipazione, squilibri ormonali, eccesso di gas dovuto alla digestione e condizioni di salute sottostanti, come infezioni, sensibilità al cibo, sindrome dell’intestino irritabile e persino stress.

La dieta è anche un fattore importante che può portare a un intestino gonfio. Recentemente, i ricercatori hanno recuperato i dati da uno studio di due decenni, noto come DASH-Sodium trial. Lo studio è stato condotto tra il 1998 e il 1999 in quattro centri clinici con 412 partecipanti con pressione alta. I partecipanti hanno testato la dieta DASH, una nuova dieta ricca di fibre e povera di grassi, che prevedeva il consumo di molta frutta, noci e verdure.

- Advertisement -

Vedi anche:L’alta assunzione di sodio aumenta il gonfiore gastrointestinale

Sebbene lo studio riguardasse principalmente il modo in cui una dieta ricca di fibre potrebbe ridurre la pressione alta, la dieta è stata testata a tre livelli di sodio, il che ha suscitato l’interesse di Muller.

Questi dati sono stati utilizzati da Mueller e colleghi per studiare l’effetto del sodio nella dieta, sul gonfiore. I ricercatori hanno scoperto che la dieta DASH ricca di fibre aumentava il rischio di gonfiore del 41%, rispetto alla dieta di controllo a basso contenuto di fibre, con gli uomini più colpiti delle donne. Ciò è stato sorprendente poiché il consiglio convenzionale offerto per ridurre il gonfiore è di mangiare più fibre.

Ma lo studio ha anche scoperto che il consumo di troppo sale ha contribuito in modo significativo al rischio di gonfiore, con la versione ad alto contenuto di sodio della diet DASH che aumenta il rischio complessivo di gonfiore del 27%, il che significa in aggiunta al rischio aggiuntivo di gonfiore causato dal consumo di molta fibra — rispetto alla dieta a basso contenuto di sodio.

Non è chiaro come il sodio porti al gonfiore, anche se gli scienziati sospettano che la colpa sia delle proprietà di ritenzione idrica del sodio. L’assunzione di sodio può anche alterare il microbioma intestinale, modificando così la produzione di solfuro batterico. Attualmente, Muller e il team stanno esaminando come proteine, carboidrati e grassi influiscono sul gonfiore.

Il gonfiore occasionale non è raro e di solito si risolve da solo. Ma se affronti un gonfiore costante, i medici consigliano di aumentare l’esercizio, limitare gli alimenti altamente trasformati, aumentare l’assunzione di liquidi evitando le bevande gassate e consumare pasti più piccoli.

Fonte:American Journal of Gastroenterology.

ULTIMI ARTICOLI

Encefalite anti-NMDA: curato con successo un bambino affetto da questa malattia misteriosa

Encefalite anti-NMDA-Immagine Credit  Rutgers University.  Un bambino che soffriva di encefalite anti-NMDAR (recettore N-metil-D-aspartato), una disfunzione cerebrale rara e difficile da diagnosticare, è stato curato...

Depressione: sviluppato un antidepressivo nuovo e migliore

Depressione-Immagine Credit Public Domain. I farmaci antidepressivi attualmente disponibili hanno effetti collaterali spiacevoli, proprietà di dipendenza o possono indurre la schizofrenia. Lo sviluppo di antidepressivi a...

Cancro del pancreas: nuovo trattamento dissolve il cancro nell’80% dei casi

Cancro del pancreas-Immagine Credit Scitechdaily Il nuovo approccio, che combina farmaci chemioterapici tradizionali con un nuovo metodo di irradiazione del cancro del pancreas, è risultato...

Memoria a breve termine: la terapia laser la migliora

Memoria-Immagine Credito: Pixabay/CC0 Dominio pubblico. La laser terapia ha dimostrato di essere efficace nel migliorare la memoria a breve termine in uno studio pubblicato su...

Carne di organi e frattaglie sono sane da mangiare?

Sebbene la maggior parte delle persone mangi raramente frattaglie, ovvero carne di organi, in realtà sono ricche di importanti vitamine, minerali e micronutrienti che possono...