Home Salute Virus e parassiti Nuovo sistema di assistenza respiratoria Hemolung per pazienti COVID 19 critici

Nuovo sistema di assistenza respiratoria Hemolung per pazienti COVID 19 critici

Immagine: il sistema di assistenza respiratoria Hemolung® è un dispositivo minimamente invasivo che svolge il lavoro dei polmoni rimuovendo l’anidride carbonica direttamente dal sangue. Credit: ALung Technologies.

Un dispositivo progettato presso l’Università di Pittsburgh potrebbe aiutare a migliorare i risultati dei pazienti COVID 19 critici, quando utilizzato in combinazione con ventilazione non invasiva o meccanica e ha recentemente ricevuto l’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti.

Le cartelle cliniche di uno studio di New York hanno mostrato che quasi il 90 percento dei pazienti sottoposti a ventilazione meccanica non è sopravvissuta. Alcune unità di terapia intensiva stanno considerando la ventilazione meccanica come ultima risorsa a causa delle complicazioni e degli effetti collaterali associati al processo e i ricercatori ritengono che questo nuovo dispositivo possa essere d’aiuto.

Il sistema di assistenza respiratoria Hemolung è un dispositivo minimamente invasivo che svolge il lavoro dei polmoni rimuovendo l’anidride carbonica direttamente dal sangue, proprio come una macchina per dialisi fa il lavoro dei reni. Il dispositivo è stato sviluppato da William Federspiel, Ph.D., Professore di bioingegneria alla Swanson School of Engineering di Pitt, e dalla società di dispositivi di assistenza ai polmoni con sede a Pittsburgh, ALung Technologies, co-fondata da Federspiel.
Il 4 febbraio 2020 il Segretario per la salute e i servizi umani ha dichiarato un’emergenza per la salute pubblica correlata al COVID-19 e l’FDA ha emesso un’autorizzazione di emergenza ALung EUA per curare l’insufficienza polmonare causata dalla malattia. Hemolung potrebbe aiutare a eliminare i danni ai polmoni causati dai ventilatori e non richiede intubazione o sedazione, il che consente ai pazienti di rimanere mobili durante il trattamento.
La ventilazione meccanica richiede che i pazienti siano sedati e intubati e dal trattamento possono derivare una miriade di complicazioni, tra cui polmone collassato, danno alveolare e polmonite associata al ventilatore. Per questi pazienti più critici, Hemolung potrebbe essere utilizzato per aiutare a rimuovere la CO2, il che consentirebbe di eseguire il processo di ventilazione meccanica in modo più delicato.
Prima di ricorrere alla ventilazione meccanica, i casi meno gravi di COVID-19 possono utilizzare la ventilazione non invasiva, che utilizza una maschera per aiutare a sostenere la respirazione, ma a volte questo trattamento non è sufficiente. In questo caso, il dispositivo Hemolung potrebbe essere utilizzato per supportare i metodi non invasivi e impedire del tutto la ventilazione meccanica.
Peter M. DeComo, Presidente e CEO di ALung Technologies, ha dichiarato: “Con tassi di mortalità pubblicati fino al 90% per i pazienti sottoposti a ventilazione meccanica invasiva (IMV), riteniamo che Hemolung possa essere uno strumento prezioso per i medici da utilizzare congiuntamente a IMV, riducendo o eliminando il potenziale di ulteriori danni ai polmoni causati da elevate pressioni del ventilatore, spesso indicate come lesioni polmonari indotte da ventilatore. Molti dei centri medici accademici coinvolti nella nostra sperimentazione clinica hanno già richiesto l’uso di Hemolung RAS per il trattamento dei loro pazienti COVID-19 grave”.
Creato per aiutare i pazienti con patologie polmonari ostruttive croniche (BPCO) e con sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS), Hemolung è già stato utilizzato su migliaia di pazienti in Europa, dove è stato approvato nel 2013, ed è attualmente in sperimentazione clinica negli Stati Uniti.
“La ventilazione può causare seri problemi ai polmoni che sono già stati danneggiati dalla malattia stessa”, ha affermato Federspiel. “L’Hemolung consentirebbe al polmone di riposare e guarire durante il processo di ventilazione consentendo una ventilazione più delicata. Potrebbe anche impedire ad alcuni pazienti, che hanno sintomi meno gravi, di essere sottoposti alla ventilazione meccanica“.

ULTIMI ARTICOLI

Le statine riducono la gravità di COVID-19

Immagine: l'infezione da SARS-CoV-2 (verde, a sinistra) è inibita dal trattamento con 25HC (a destra). Credito: UC San Diego Health Sciences. Non ci sono trattamenti approvati...

Il trattamento con metformina è collegato al rallentamento del declino cognitivo

Immagine: Public Domain. La metformina è il trattamento di prima linea per la maggior parte dei casi di diabete di tipo 2 e uno dei...

Il fruttosio prodotto nel cervello potrebbe essere alla base dell’Alzheimer

Una nuova ricerca pubblicata dall'Anschutz Medical Campus dell'Università del Colorado propone che la malattia di Alzheimer possa essere guidata dall'iperattivazione del fruttosio prodotto nel...

Come il microbioma della madre influenza il neurosviluppo fetale

Immagine: Public Domaian. "Durante la gravidanza nei topi, i miliardi di batteri e altri microbi che vivono nell'intestino di una madre regolano i metaboliti chiave,...

Iniziano le sperimentazioni per una nuova arma contro il Parkinson: la luce

Immagine:Alan Minson dice che i suoi sintomi di Parkinson sono migliorati dopo che ha iniziato a usare un "casco leggero" nel luglio 2019. Credito:RON...