Olio di lavanda per l’aromaterapia, una delle forme più potenti di medicina antica

aromaterapia,olio di lavanda

Olio di lavanda per l’aromaterapia, una delle forme più potenti di medicina antica

Una delle forme più potenti di medicina antica, l’aromaterapia, è stata utilizzata per millenni per trattare diversi tipi di disturbi. L’uso di oli essenziali è stato ben documentato in Persia, Egitto, Grecia e Roma. Ci sono più di 100 riferimenti al loro uso nella Bibbia, per cose come l’unzione e la guarigione dei malati. Oggi, gli oli essenziali sono utilizzati per l’aromaterapia, massaggi, cura della persona, il bilanciamento emotivo e usi domestici. Gli oli essenziali provengono dai liquidi aromatici naturali presenti nelle piante, alberi e arbusti. Gli elementi distintivi che difendono una pianta contro gli insetti, inquinanti ambientali e le malattie e le permettono di crescere e di adattarsi all’ambiente circostante, costituiscono l’essenza della pianta. L’essenza viene estratta dai fiori della pianta, foglie, radici, semi, o bucce in un liquido volatile concentrato, più spesso attraverso la distillazione a vapore. Essi sono altamente concentrati e più potenti di fogli e fiori.

L’olio noto per la guarigione

L’olio essenziale di lavanda hanno  molti meravigliosi usi. Uno dei migliori oli curativi conosciuti, l’olio di lavanda ha una struttura chimica complessa con oltre 150 componenti attivi, il che spiega la sua efficacia contro punture di insetti, reumatismi e molto altro. Il nome botanico, Lavandula, viene dal latino e significa “lavare”, probabilmente per la sua storia di uso per la pulizia delle ferite, così come per il lavaggio della biancheria o per il bagno personale. Si tratta di un noto anti-infiammatorio, anti-fungineo, antidepressivo, antisettico, antibatterico, antimicrobico, antispasmodico, analgesico, calmante, disintossicante, ipotensivo e sedativo. Tra i più versatili degli oli, la lavanda è  lenitiva, calmante e rivitalizzante. E ‘usato per inalazione, massaggio, bagno o doccia, umidificatore o vaporizzatore o aggiunto a prodotti per la cura personale. Le vostre antenate molto probabilmente utilizzavano l’acqua di lavanda come profumo. E’ utile per tutti i tipi di pelle, anche sensibili. L’eccesso di olio di lavanda può tuttavia, essere tossico per qualsiasi sistema.

Come utilizzare l’olio di lavanda

L’olio di lavanda ha una storia ben documentata per il trattamento efficace di ustioni e scottature.Le sue proprietà di alleviare il dolore, in combinazione con le sue proprietà antibatteriche e antisettiche, lo rendono un trattamento efficace delle ferite: stimola le cellule di una ferita a rigenerarsi più velocemente e previene le cicatrici. E ‘utile per il trattamento di mal di testa, insonnia, calle di febbre, acne, ansia, stress e depressione. 

Come usare l’olio di lavanda: 

• Utilizzare l’olio di lavanda per punture di insetti. Neutralizza il dolore d il gonfiore quasi immediatamente 

• Mescolare con aloe vera per il trattamento di scottature solari

 • Un impacco freddo sulla fronte con olio di lavanda allevia il mal di testa

 • Aggiunto allo shampoo per prevenire la forfora e ridurre la perdita di capelli

 • L’ olio di lavanda nell’ armadio della vostra biancheria respinge le falene

 • Aggiungere qualche goccia all’acqua del risciacquo per dare al bucato un buon odore

 • Per deodorare gli ambienti aggiungere al potpourri

 • Una o due gocce su un cuscino o pigiama incoraggeranno il sonno 

• Olio di lavanda nell’ acqua del bagno contribuirà a rilassare i bambini per prepararli al sonno

• Può essere utilizzato per il trattamento delle vie urinarie, della vescica e delle infezioni da lieviti

 • Olio di lavanda è un efficace per il trattamento del piede d’atleta e altre infezioni fungine

 • Combatte tosse e raffreddore e riduce la febbre

 • Può essere usato per trattare le pulci degli animali domestici ed è un trattamento efficace per i pidocchi

 •Stimola la crescita di nuove cellule sane 

 •E’ utile per alleviare il mal di testa e la pressione alta 

• Un paio di gocce su un batuffolo di cotone nel fondo di un cestino o secchi,o aiutnoa a neutralizzare gli odori

 • Aggiungere poche gocce ad un olio vettore  per un massaggio di muscoli o articolazioni 

L’olio di lavanda si combina bene anche con diversi altri oli per fare delle miscele e ciò estende la sua utilità. Ad esempio, si può  mescolare olio di lavanda con pompelmo o eucalipto per un repellente contro gli insetti.

La lavanda, sia  la pianta che il suo olio, è stata usata per migliaia di anni ed è originaria del Mediterraneo. Ci sono diverse varietà e crescono a varie altezze. La più bella, che è anche per uso medicinale, cresce ad altitudini più elevate, il che la rende più difficile da coltivare e a sua volta più costosa.

Altri articoli su aromaterapia, olio di lavanda