Home Salute Occhi Nuova terapia può impedire i danni alla retina nei diabetici

Nuova terapia può impedire i danni alla retina nei diabetici

I ricercatori dell’Università del Michigan hanno identificato un composto che potrebbe interrompere gli eventi che causano danni alla retina nei diabetici. La scoperta è significativa perchè potrebbe portare a nuova terapia che ha come bersaglio due meccanismi che sono alla base della malattia : l’infiammazione e l’indebolimento dei vasi sanguigni. Il diabete è una malattia provocata dall’incapacità del corpo di utilizzare correttamente gli zuccheri per cui si trovano alte concentrazioni di glucosio nel sangue(iperglicemia). L’iperglicemia danneggia i vasi sanguigni di tutto l’organismo, in particolare quelli di minor diametro compresi i capillari della retina. Le complicazioni oculari dette retinopatia diabetica possono portare a parziale o totale perdita della vista.  I danni alla retina inoltre, sono in gran parte causati dall’alterazione del fattore di crescita vascolare endoteliale  (VEGF), una proteina che indebolisce la barriera ematoretinica di protezione . Ad oggi i trattamenti per la retinopatia  diabetica sono indirizzati in gran parte ad uno dei due meccanismi alla base della malattia.  Recenti farmaci mirati VEGF hanno mostrato una buona risposta per quasi la metà dei pazienti. I ricercatori hanno scoperto indicano che ci sia  anche una componente infiammatoria che contribuisce allo sviluppo della patologia. Lo studio,pubblicato sulla Gazzeta Biomedica, indica una specifica proteina comune ad entrambi i processi(indebolimento dei vasi e infiammazione) come bersaglio importante nella regolazione del processo della malattia e fornisce un farmaco che può essere utilizzato come intervento terapeutico in pazienti in cui il trattamento anti VEGF non è sufficiente.


ULTIMI ARTICOLI

Le statine riducono la gravità di COVID-19

Immagine: l'infezione da SARS-CoV-2 (verde, a sinistra) è inibita dal trattamento con 25HC (a destra). Credito: UC San Diego Health Sciences. Non ci sono trattamenti approvati...

Il trattamento con metformina è collegato al rallentamento del declino cognitivo

Immagine: Public Domain. La metformina è il trattamento di prima linea per la maggior parte dei casi di diabete di tipo 2 e uno dei...

Il fruttosio prodotto nel cervello potrebbe essere alla base dell’Alzheimer

Una nuova ricerca pubblicata dall'Anschutz Medical Campus dell'Università del Colorado propone che la malattia di Alzheimer possa essere guidata dall'iperattivazione del fruttosio prodotto nel...

Come il microbioma della madre influenza il neurosviluppo fetale

Immagine: Public Domaian. "Durante la gravidanza nei topi, i miliardi di batteri e altri microbi che vivono nell'intestino di una madre regolano i metaboliti chiave,...

Iniziano le sperimentazioni per una nuova arma contro il Parkinson: la luce

Immagine:Alan Minson dice che i suoi sintomi di Parkinson sono migliorati dopo che ha iniziato a usare un "casco leggero" nel luglio 2019. Credito:RON...